Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Venerdì 27 Maggio 2022

Acadèmia: è online la prima scuola di cucina digitale

acadèmia

I grandi maestri della cucina italiana salgono in cattedra, anche in tempo di quarantena, per video lezioni informali e coinvolgenti. Accesso gratuito per tutti gli studenti delle scuole alberghiere.

Siete pronti a imparare tutti i segreti della pasticceria e dell’alta cucina comodamente seduti sul vostro divano di casa? Ora si può, grazie a Acadèmia, la prima piattaforma di e-learning, con ben 96 video lezioni, realizzata dalla media company Chef In Camicia e ispirata al modello americano di Masterclass che vede i più grandi talenti del mondo, nei rispettivi settori, impegnati a condividere la loro arte e le loro competenze con il pubblico.

Un’esperienza didattica unica che ha già coinvolto, con oltre 22 ore di lezioni, maestri del calibro di Iginio e Debora Massari, Davide Oldani, Chef Hiro, Sergio Dondoli, Flavio Angiolillo e Carlotta Perego. Ognuno di loro, dalla propria cucina di casa, si è infatti reso disponibile a creare contenuti informali e coinvolgenti, finalizzati a spiegare e insegnare agli utenti, tutti i segreti e i trucchi dei rispettivi settori di competenza, dalla pasticceria all’alta cucina “pop”, dalla millenaria tradizione gastronomica giapponese alla cucina vegana, passando per l’arte del gelato e della mixology.

Tutti i contenuti, realizzati in alta definizione, sono disponibili online sul sito e sull’omonima app sottoscrivendo un abbonamento annuale. Al completamento di ciascun corso, è previsto anche il rilascio di un certificato finale.

Gli studenti degli istituti alberghieri, hanno invece diritto all’accesso gratuito previa richiesta scritta da parte delle scuole.

Abbiamo voluto testare in Italia e in Europa un nuovo format dalla grande carica di intrattenimento – spiega Nicolò Zambello di Chef in Camiciauna sorta di Netflix della cucina dai toni sì didattici, ma al contempo informali, per coinvolgere tanto i nostri spettatori abituali, i millennials, quanto nuove fasce di pubblico. Abbiamo provato a miscelare due stili molto diversi: quello inevitabilmente più autorevole dei talent, mostri sacri nei propri settori, e il nostro, tre chef senza grembiule, camice o divisa, ma in camicia. I corsi, tenuti dagli stessi maestri, si presentano come vere e proprie serie a episodi e stiamo già lavorando alle prossime stagioni per ampliare l’offerta di talent e di settori”.