Magazine online di enogastronomia, ristorazione e ospitalità • Lunedì 10 Dicembre 2018

Birre, il nuovo libro di Maurizio Maestrelli

birre maurizio maestrelli

Trenta racconti brevi e trenta birre internazionali che hanno fatto la storia di questa bevanda alcolica

A pochi mesi dall’uscita del volume dedicato agli Speakeasy (Edizioni White Star), Maurizio Maestrelli, giornalista, scrittore e penna autorevole del settore ma anche grande appassionato del mondo brassicolo, torna con un libro brillante intitolato Birre (Tam editore).

Con uno stile leggero e agile, a tratti ironico, l’autore racconta, nel modo più obiettivo possibile, trenta etichette di birra internazionali, senza stilarne però una classifica o attribuire dei voti. Questi trenta racconti hanno infatti un solo scopo: avvicinare il maggior numero possibile di persone a quella che è considerata la bevanda alcolica più popolare al mondo.

Birre non è un manuale per professionisti del settore. Non è un ricettario per produrre la birra in casa. È un libro per appassionati e curiosi da leggere nel tempo libero o sul treno. Birre vuole essere una molla che spinge il consumatore a sperimentare nuovi gusti e sapori, stimolando il palato.

Non ho voluto raccontare la storia della birra. Ho voluto piuttosto narrare, in trenta “pillole”, altrettante birre che hanno fatto la storia della birra e ne rappresentano la sua incredibile ricchezza e diversità.” – ci racconta Maestrelli – “Non sono le mie birre preferite ma 30 birre internazionali che meritano di esser bevute almeno una volta. In Birre c’è parecchio Belgio che, pur essendo una piccola nazione è sempre stata un punto di riferimento nel mondo brassicolo. C’è la Germania, la Danimarca, l’Olanda ma anche l’Inghilterra e un po’ di Stati Uniti. Ci sono birrifici piccoli e poco conosciuti ma anche grandi aziende come l’Heineken, l’emblema delle lager che si trovano comunemente in commercio“.

Selezionare le birre da inserire nel libro non è stato facile” – continua Maestrelli – “Ho scelto quelle più iconiche e ne ho raccontato i retroscena, la storia e qualche aneddoto o mio ricordo legato ad alcune di esse“.

Ma perché limitarsi alle etichette straniere? “Anche in Italia ci sono aziende molto valide. La scelta di dedicarmi alle birre internazionali è solo momentanea. In programma ho infatti un libro anche su quelle nostrane, dove racconterò i birrifici che hanno segnato la storia della birra in Italia”.

birre

Birre, Storia della bevanda miracolosa: in trenta etichette la prova che Dio ci vuole bene di Maurizio Maestrelli

Disponibile nelle librerie e online

Prezzo: € 9,50