Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Mercoledì 28 Settembre 2022

Mangiare e dormire in Banca a Lecce. Le meraviglie di “Palazzo BN” tra Lusso, Fitness, RoofTop e Alte Cucine

Una metamorfosi architettonica di gran pregio, un lavoro certosino e appassionato, un recupero di valore dai ricami dei cuscini agli alti soffitti. Si chiama Palazzo BN, sigla che rimarca la storica sede del “Banco di Napoli” nel centro storico di Lecce.

Da questa prestigiosa quanto imponente testimonianza stilistica degli anni Trenta, sono state ricavate cinque tipologie di suite dotate di tutti i comfort; un regno di ospitalità e gastronomia tipica in chiave contemporanea a più livelli curato dell’executive chef Simone De Siato; ampi spazi da vivere che vanno dall’area fitness nelle segrete dell’originale Caveau al Green Rooftop per memorabili aperitivi, eventi e concerti tra gli alberi di città.

Cuore pulsante del Salento, Lecce incanta con il suo centro storico icona di strepitoso barocco e splendido mare alle porte. Il suo stile è inconfondibile, definito dalle sue mura, dalla pietra locale calda e dorata alternata alle ricche decorazioni di edifici, balconi e terrazze. La sua atmosfera è vibrante, antica e moderna nelle grandi piazze così come nel labirinto dei suoi eleganti vicoli. 

Il progetto del faraonico recupero della sede storica del “Banco di Napoli” porta la firma dell’imprenditore René De Picciotto che, assieme all’architetto Lucia Bianco e l’ingegnere Luciano Ostuni, hanno ripensato i grandi spazi un tempo popolati da uomini con il cappello e donne con collane di perle, nel massimo rispetto del fascino del tempo, donando nuova luce ai rivestimenti in marmo, ai caveau, alle cassaforti, ai lampadari.

La ricerca dei materiali e la presenza di aziende leader nel settore, hanno conferito all’immobile un aspetto moderno e fresco realizzato interamente da maestranze locali per espressa volontà della committenza.

La Food Court di Simone de Siato

Lo scopo cardine di Palazzo BN è quello di offrire un’esperienza di lusso caratterizzata da calore e ospitalità, design e comfort, sapore e contemporaneità.

La Food Court è aperta a tutti, così come il Roof Garden con giardino pensile per aperitivi en plein air, il Ristorante Gourmet (il RED, di cui vi abbiamo già raccontato qui) capitanato dall’Executive chef Simone De Siato e dal maitre Giovanni Tortora; il Banco Lounge Bar – l’elegante bar guidato da Mauro Urro, bartender collaudato per un drink sull’antico bancone che ha visto passare la storia economica di Lecce – l’Ammos Fish Bar sia all’interno del Palazzo o nel suo bel cortile esterno.

L’Ammos Fish Bar & l’Ammos Fish Bar + Il Cortile

La pluratità e la qualità dell’offerta gastronomica sono tra gli elementi distitivi di questo luogo, che fanno la differenza in una città che non aveva ancora la possibilità di familiarizzare con il concetto “ristorazione d’albergo”.

“Spesso al sud l’idea di venire a cena in albergo risulta difficile. ma siamo fiduciosi, Palazzo BN è davvero unico”, racconta Chef De Siato.

Simone De Siato, leccese Doc, classe 1988, ha arricchito il suo percorso con diverse tappe come quelle al Four Season di Firenze, all’Art Hotel di Lecce, alla Boscolo Etoile di Tuscania – in cui ha ricoperto il ruolo di docente – e una breve ma significativa esperienza all’Osteria Francescana di Massimo Bottura.

L’Ammos Fish Bar vive di due dimensioni, una interna e una en plain air, entrambe di pregio. La cucina di Simone è diretta e creativa, semplice e intrigante, di sapore, contenuto e porzione, di stagione e territorio.

Sempre elegante, riesce a modulare o a creare nuovi contrasti con il sapiente uso delle materie prime, siano queste di orto, di terra o di mare. Crudi, primi e secondi freschissimi rivisitati con cotture e combinazioni tra sapori dettati dalla voglia di appagare l’ospite – locale o intrenazionale – e quella di rileggere la tradizione con la freschezza della modernità.

Il menu annovera piatti come “Ombrina marinata agli agrumi con fichi, caprino e mandorle tostate” e l’ottima “Ricciola affumicata, melanzane e aioli” che attinge alle nuove tecniche del dry aged fish affiancandolo al sapore antico delle melanzane alla scapece e menta; poi “Cozze gratinate”, “Polpo in pignata con crostini all’origano”; e ancora Pizze, Fish Burgers e focacce come la “Fattizza” con Fichi salentini, crudo San Daniele, stracciatella fresca. Immancabili i Primi come “Spaghetti Cavalieri con vongole veraci, bottarga e salicornia” e il pescato fresco da scegliere direttamente in vetrina e da cuocere al forno, al sale o alla plancia.

Interessante la carta dei Vini e quella dei Cocktail al “Banco” in continua evoluzione di Mauro Urro, Head bartender di Palazzo BN, come dimostra il suo “BN Collins” sperimentale con acqua di mare, Gin Numa, emulsione di olio Evo, limone e botaniche mediterranee.

La Struttura

Le stanze sono dotate di tutti i comfort, quali cucina e arredi pregiati. La struttura si distingue infatti grazie all’inconfondibile stile tardo-ottocentesco con tutte le particolarità rappresentative dello sfarzo precedente che sono state messe in risalto.

Le venature originarie dei pavimenti sono state lasciate intatte proprio per evocare le atmosfere del passato, mescolate ad elementi dal design contemporaneo.

«Abbiamo trovato una qualità eccezionale dei materiali – ha commentato Bianco – Anche i caveau della banca erano integri. Abbiamo recuperato alcuni pavimenti, i rivestimenti in marmo, le casseforti, le porte con le quali abbiamo costruito degli armadi» che oggi trovano spazio nelle camere.

E poi le grate esterne in ottone, i lampadari alcuni dei quali fanno ancora bella mostra di se nelle sale del palazzo. «É un involucro che guarda alle esigenze della città e guarda al mondo», presegue Ostuni. 

La Colazione

Essendo ogni suite-appartamento autonomo, quindi dotato di angolo cottura e corredi di cucina, lo Chef Simone De Siato, d’intesa con il General Manager Marco Cagnetta e il Restaurant Manager Gianni Tortora, hanno preferito la soluzione della “colazione in camera” per tutti gli ospiti.

Si ordina la sera decidendo tra quella Dolce o Salata e si consuma in totale libertà. Si può scegliere una portata per categoria tra i prodotti da forno realizzati da Federica Finzi o più sostanziose uova, sandwich e salumi. Centrifugati e caffè fuori orario Vi aspettano al Banco.

Il Fitness

Gli amanti dello sport apprezzeranno la Wellness Boutique, un vero e proprio tempio del benessere che consente di tenersi in forma anche tramite sistemi avanzati di allenamento digitale.

Si scende nel caveau e può scegliere tra due modalità di allenamento: con personal trainer specializzati che studieranno percorsi adatti alle vostre esigenze o in modalità autonoma attraverso percorsi pre-configurati.

Angolo energico e di defaticamento; mele verdi, acqua e tisane sempre a disposizione dei graditi ospiti.

Palazzo BN a Lecce
Via XXV Luglio
Tel 0832 408721

Pagina Facebook
SITO