Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Lunedì 18 Ottobre 2021

Emergente Chef 2021: i vincitori del Centro Sud

Al Vinòforum di Roma, si è conclusa la gara di Emergente Chef 2021 sezione Centro Sud. Ecco i tre finalisti.

Sedici chef in gara, tre batterie e una semifinale al cardiopalma. Si è svolta nella serata di giovedì 16 settembre la gara Emergente Chef 2021 sezione Centro Sud organizzata da Luigi Cremona e Lorenza Vitali.

Negli spazi esclusivi del Vinòforum, al parco di Tor di Quinto di Roma, sono stati incoronati i tre vincitori che dovranno battersi, nella finale Miglior Chef Emergente d’Italia di marzo 2022, con i vincitori della sezione Nord che saranno decretati il prossimo 9 e 10 ottobre a Parma, presso l’Alma, la scuola internazionale di cucina italiana.

Sul podio del centro sud sono finiti tre fuoriclasse assoluti che si sono distinti per tenacia, passione e tecnica tra le fila dei giovani chef emergenti. Come anticipato, i partecipanti sono stati suddivisi in batterie. Da ognuna di queste è stato, infine, selezionato un semifinalista, candidato di diritto ad entrare nella “Hall of Fame” dell’alta ristorazione italiana.

Ecco chi sono.

I vincitori

Vincitore della prima batteria è stato Francesco Lorusso di Bramea. La
Basilicata conquista la giuria con le lumache ripiene di “cutturid” di pecora lucana e prugnolo selvatico, fonduta al Parmigiano Reggiano e olio al peperone crusco e risotto Riso Passiu china, borzillo di cinghiale e tamarindo.

Questi gli altri partecipanti: Danilo Stinga di Casa Mele a Positano, Pietro De Martino del ristorante Relais Blu a Massa Lubrense (Sorrento), Michele Lauria di Ricordi di Salerno a Salerno e Francesco Cardace di Hyle a San Giovanni in Fiore (Cosenza).

Ad aggiudicarsi il premio nella seconda batteria è stato Matteo Morbini di Olio su Tavola a Lucca. Ad aiutarlo nell’impresa una ricetta di pasta con Zitoni lunghi di Pastificio dei Campi al liquamen di alici, Parmigiano Reggiano e olio al sedano e un segreto di maiale Mora di fagioli rossi di
Lucca.

Questi i suoi sfidanti: Alexandru Nicolae Iuga di Mater a Poppi (Arezzo), Nicola Gargani del ristorante Giglio a Lucca, Giuseppe Amato di Caino a Montemerano (Grosseto) e Roberto di Crescenzio del Ristorante Andreina a Loreto (Ancona).

L’ultima batteria ha invece visto trionfare una donna, Sara Scarsella del ristorante Sintesi ad Ariccia, con un piatto di tubetti rigati affumicati, sedano rapa e nasturzio; dumpling di maiale, sedano fermentato e brodo di
guanciale.

È stata lei a superare in classifica i suoi validissimi sfidanti: Claudia Capparella di Aroma a Palazzo Manfredi Roma, Mattia Di Cori di L’Acqua Bulle a Nemi (Roma), Onofrio Pagnotto del ristorante
Tenerumi Therasia Resort a Vulcanello (Messina), Daniele Senis di Cucina.Eat a Cagliari e Maicol Pasquali del ristorante Da Sebastiani a Ortezzano (Fermo).

Sarà tra loro il Miglior Emergente Chef 2021? Non ci resta che aspettare per scoprirlo.