Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Venerdì 12 Agosto 2022

Fame Chimica: a Napoli il fast food che strizza l’occhio alla trap

fame chimica

A Napoli ha aperto Fame Chimica, il format che strizza l’occhio alla trap generation con attenzione all’ambiente.

Sono accomunati dall’insaziabile voglia di alimentare il mercato dello “street food” in modo sano, consapevole e aggregante. Loro sono Davide Schiano Lo Moriello e Paolo Del Franco, coadiuvati dal re delle fritture Simone Ciancio e il 30 giugno a Napoli, in Piazza Leonardo hanno aperto il fast food Fame Chimica.

“Per me la fame chimica è un sentimento che arde in me con importanti significati, come porsi nuovi obiettivi, tagliare  nuovi traguardi, evolvere e migliorare puntando alla vetta” cosi ci racconta in questa intervista Schiano Lo Moriello.

“Fame chimica”, un naming che racconta della voglia di fare sana imprenditoria. Il rimando alla fame chimica che deriva dall’assunzione di sostanze stupefacenti però è la prima associazione che viene in mente…

“Sì, abbiamo scelto un nome di impatto che di sicuro resta bene impresso in mente ma per l’appunto la fame chimica a cui faccio riferimento è la mia irrefrenabile voglia di espandermi nel campo del food. Oltre “Fame Chimica”, assieme ad altri soci ho aperto “Spritzeró” e “Birre e noccioline”, gli “aperitivi su misura” diventati oramai un franchising”.

Ci racconti un po’ dell’ultimo arrivato in casa. Come nasce Fame Chimica?

“L’idea nasce dalla voglia di costruire un format snello e trasversale, a portata di giovani sia nei prezzi (il panino base parte dai 5 euro) che nell’aspetto (il locale è arredato con colori fluo che tanto piacciono alla trap generation)”.

Quali sono le specialità in menu?

“I nostri panini, otto in tutto, sono fatti tutti con pane del panificio Rescigno e hamburger di scottona. I panini poi cambiano a seconda della stagione ma il pezzo da novanta è il panino “Fame Chimica” con tasty burger, provola, crispy bacon, parmigiana, uovo fritto e salsa chimica fatta in casa, gustosa e super segreta. Ci sono anche i “baby menù” con hot dog oppure hamburger, patatine, bibita e sorpresa”.

Un menu a stelle e strisce quindi?

“Sì, ma attenzione non dimentichiamo le origini e quindi spazio in menu alla “napoletanissima” frittatina che proponiamo in tre versioni: classica, alla nerano con le zucchine e quella con lime e pepe rosa”.

Il locale si trova in Piazza Leonardo nel quartiere Vomero. Lei è vomerese di nascita, non è casuale quindi la scelta.

“Sono molto legato al vomero e la scelta di collocare il locale in questa piazza non è casuale perché è un modo per creare anche un presidio di legalità, un punto di incontro e di raccolta. Tengo molto ai giovani e alla loro educazione e infatti all’interno del locale ogni cliente provvede autonomamente a sparecchiare e a differenziare i rifiuti negli appositi contenitori di plastica, carta e vetro”.

Info utili

FAME CHIMICA

P.za Leonardo, 1 Napoli

Telefono: 334 707 8087

Pagina Facebook