Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Mercoledì 15 Luglio 2020

Frozé on the rocks: il cocktail d’estate per gli amanti del vino rosé

Frozé Dogajolo (1)

Con l’estate alle porte è tempo di pensare agli aperitivi in compagnia e l’azienda Carpineto suggerisce un cocktail perfetto anche per i winelovers

Si chiama Frozé ed è un cocktail a base di fragole e Dogajolo Toscano Rosato ideale per gli happy hour d’estate, anche sul balcone di casa.

A idearlo Anton Robert Zaccheo, è nato a San Francisco ma cresciuto nella campagna di Montepulciano, tra le colline toscane decorate da vigneti e oliveti intercalati da lunghe teorie di cipressi. È il “novello” della Carpineto, la terza generazione, appassionato di musica, video, cibo e, ovviamente, vino.

È lui a suggerire Frozé come cocktail d’estate ispirato alla ricetta di un bar tender newyorkese.

“Sinteticamente, bisogna unire al Dogajolo rosato succo di limone, zucchero e fragole, poi metterlo in freezer per sei ore e servirlo guarnito con buccia di limone e foglie di menta. Quanto agli abbinamenti io e i miei amici lo prendiamo coi pecorini della Val d’Orcia e coi salumi, insomma alla toscana, ma quando sono in Maremma, al mare, ci abbino un crudo di pesce, anche le alici, oppure in paring a tavola con una tartare appena speziata e con del pepe nero” suggerisce Anton.

Frozé

INGREDIENTI

172 bottiglia Dogajolo rosato
100 gr fragole
50 gr zucchero
50 ml acqua
25 ml succo di limone
menta fresca

PROCEDIMENTO

Versare il Dogajolo in un recipiente e mettere nel congelatore per 6 ore.

Bollire in una casseruola le fragole lavate e tagliate in piccoli pezzi con lo zucchero e l’acqua. Quando avranno tirato fuori il loro succo, togliere dal fuoco e lasciare riposare per 30 minuti.

Filtrare il tutto e mettere lo sciroppo così ottenuto a raffreddare in frigo per altri 30 minuti.

Spremere 1 o 2 limoni e filtrare.

Bordare di zucchero i calici in cui servirete il Frozé. A tal fine, potete bagnare il bordo del bicchiere con uno spicchio di limone e capovolgerlo poi in un piattino contenente dello zucchero.

Togliere il Dogajolo dal congelatore (dopo le 6 ore) e metterlo nel frullatore insieme allo sciroppo di fragole e al succo di limone, aggiungendo qualche cubetto di ghiaccio.

Frullare per ottenere una sorta di granita e versare in calici (ad es. coppe champagne, coppe margarita o altre) con il bordo precedentemente incrostato di zucchero. Guarnire con foglie di menta fresca e scorza di limone.