Magazine online di enogastronomia, ristorazione e ospitalità • Sabato 20 Gennaio 2018

Giovani stelle crescono: Paolo Griffa approda a Courmayeur

paolo griffa

Il giovane Paolo Griffa, uno degli young chef italiani più talentuosi, prende le redini della cucina dello storico Grand Hotel Royal e Golf di Courmayeur.

Si tratta della struttura ricettiva più antica della Valle d’Aosta, con 160 anni di storia. Una ottima meta per gli amanti della neve, dello sci, del relax e della natura, che da oggi potrà vantare anche un’esperienza gastronomica di livello.

La direzione dei tre storici ristoranti della struttura, infatti, è stata affidata allo Chef Paolo Griffa, ventiseienne piemontese, considerato tra i più promettenti Chef della nuova generazione. E’ cresciuto professionalmente in ristoranti di altissimo livello come il Combal.Zero di Davide Scabin, il Piccolo Lago di Marco Sacco e Serge Vieira in Francia. Reduce dal Bocuse d’Or, Griffa firma i piatti della struttura attraverso la sua inconfondibile cifra stilistica, fatta di creatività e ricerca, che gli ha già valso la stima del grande pubblico e della critica di settore.

Nel Grand Royal, il ristorante principale, sarà possibile degustare tutte le specialità valdostane e la grande cucina internazionale (la cui sala è stata progettata da Gio Ponti). Ci sono poi il Petit Royal, ristorante intimo e raffinato dedicato alla Haute Cuisine, e la Tour Malluquin un’esclusiva torre del Seicento dove è possibile riservare un unico tavolo per massimo due persone. Il Royal offre anche la prima Maison Krug d’Italia, un lounge bar dove consumare decine di long drink, cocktail d’autore e oltre 3000 etichette di vini italiani ed internazionali.

Declinazioni: il menù diventa un gioco

Per il Petit Royal Paolo Griffa ha immaginato un menù chiamato Declinazioni, basato su un’idea insolita. Il menù è pensato come un regolo, un vero e proprio gioco per il commensale, che può comporre la propria portata scegliendo una o più materie prime come il bue grasso di Carrù, l’astice e altre. Lo Chef comporrà numero e ingredienti dei piatti e delle diverse portate, in base alla scelta di ogni ospite.

Il Grand Royal invece propone 20 piatti della tradizione valdostana, tra cui zuppa valtellinese, polenta, cardi al midollo con fontina, grandi piatti di carni, tradizionali primi e secondi di qualità.

Oltre ai ristoranti, l’Hotel Royal propone una cantina di oltre 3500 referenze – da semplici vini locali a Cru internazionali pregiatissimi, un oyster bar, una terrazza per aperitivi e Grands Plateaux de Crudités oltre alla prima Maison Krug d’Italia. E’ presente, inoltre, una Champagneria Ruinart per concedersi un aperitivo con caviale e ostriche in un ambiente hype e chic. Presso il Lounge Bar, invece è disponibile una selezione di circa centocinquanta distillati tra cui cinquanta Whisky provenienti da tutto il mondo.

Confort food per i piccoli amici a quattro zampe

Non solo grandi piatti per gli “ospiti umani”, ma anche sfiziose portate per i migliori amici dell’uomo, sia cani che gatti. Il menù speciale prevede cinque piatti, che variano periodicamente in base agli ingredienti stagionali, studiati appositamente per venire incontro al loro gusto ed equilibrio fisico. Si comincia con del riso Artemide all’inglese, per passare al merluzzo al vapore con verdure, alla tartare di Fassona o alle polpettine di coniglio, per chiudere con dei golosi biscottini ricchi di fibra, sali minerali e vitamine. I pasti dei piccoli ospiti a quattro zampe possono essere consumati in camera o nel Lounge Bar. E’ disponibile un medico veterinario in caso di emergenza.

Aperitivi ad alta quota nel salotto sulla neve

In inverno gli appassionati di sci e alpinismo troveranno paesaggi unici e natura con una novità divertente: il maestro di sci organizza anche gli aperitivi wild in un Pardes, un vero e proprio salotto realizzato con la neve e coperto da pellicce.

Chi ama la bella stagione può fare mountain bike, rafting, trekking, arrampicata o giocare a golf in un campo dallo scenario unico al mondo: 9 buche in Val Ferret su un percorso di 6000 metri, par 68, a 1560 metri d’altitudine. Questo campo è aperto da giugno a settembre.

Curiosità: il brivido del Test Drive sul ghiaccio

A poca distanza dall’uscita dell’autostrada A5 Aosta-Courmayeur, in località Entrèves, si trova la Driving School del Grand Hotel Royal e Golf, dove gli appassionati della guida sportiva possono cimentarsi su un tracciato modificabile in base alle necessità. La pista principale è dotata infatti di un impianto d’innevamento artificiale e d’irrigazione, che consente di creare le condizioni ideali per testare la guida sull’asfalto bagnato, su ghiaccio, su neve e in notturna, grazie al versatile sistema di illuminazione.

I corsi di guida sportiva e quelli di guida sicura sono tenuti da uno staff di istruttori professionisti, che alla conoscenza delle tecniche uniscono la capacità di accompagnare chiunque, dai neofiti agli esperti, in un percorso di apprendimento personalizzato. E’ presente anche una seconda pista di Karting con venti Kart CRG per adulti e quattro per bambini, che possono essere chiodati per divertirsi sul ghiaccio e sulla neve.

 Info utili

Grand Hotel Royal e Golf
via Roma 87  11013 – Courmayeur (AO) – Italy

Telefono: +39 0165 831 611 Fax: +39 0165 842 093

E-mail info@hotelroyalegolf.com