Magazine online di enogastronomia, ristorazione e ospitalità • Lunedì 24 Settembre 2018

I migliori bar d’Italia secondo il Gambero Rosso

1320 indirizzi nell’edizione 2017 della guida gamberacea. 53 meritevoli del doppio riconoscimento (Tre Chicchi + Tre Tazzine)

I bar oggi? sono anche bottega, rosticceria, panetteria, pasticceria, torrefazione, ristorante; addirittura libreria, concept store, spazio espositivo e negozio di moda.

Qualsiasi aspetto o funzione abbiano, però, sono tutti accomunati da una cosa, che poi rimane la più importante: il caffè.

E fra i 1320 indirizzi messi insieme nella Guida Bar d’Italia 2017 del Gambero Rosso, in vetta alla classifica ci sono proprio i locali che offrono i migliori espressi dello Stivale (il premio più ambito: i famosi Tre Chicchi). Ma anche quelli premiati per la più accurata proposta gastronomica nella sua interezza (Tre Tazzine) e poi, naturalmente, ci sono quelli “migliori di tutti” se così si può dire, ovvero i bar che ricevono sia i tre chicchi che le tre tazzine.

Sono 53 questi “top dei top” per la guida gamberacea. Tra questi pure 4 caffè storici (Buratti & Milano e Caffè Mulassano di Torino, Converso di Bra e Gran Caffè Quadri di Venezia), 5 bar di grandi alberghi (Atrium Bar & Lounge del Four Seasons Hotel e Winter Garden Bar del St.Regis Florence a Firenze, Bar Dandolo dell’Hotel Danieli e Gabbiano e Fortuny dell’Hotel Cipriani a Venezia, Stravinskij Bar dell’Hotel De Russie a Roma) oltre a 15 locali che da oltre 10 anni consecutivi raggiungono il doppio riconoscimento (Antico Caffè Spinnato di Palermo, Bar Dandolo dell’Hotel Danieli di Venezia, Baratti & Milano, Caffè Mulassano e Caffè Platti di Torino, Biasetto di Padova, Caffè Sicilia di Noto, Caprice di Pescara, Colzani di Cassago Brianza, Converso di Bra, Di Pasquale di Ragusa, Murena Suite di Genova, Stravinskij Bar dell’Hotel De Russie di Roma, Tuttobene di Campi Bisenzio e Zilioli di Brescia).

Di seguito, i bar che hanno ricevuto i Tre Chicchi e le Tre Tazzine finalisti Bar dell’Anno:

  1. 300mila Lounge di Lecce
  2. Pino Ladisa di Valenzano (BA)
  3. Ariele di Conegliano (TV)
  4. Bedussi di Brescia
  5. Caffetteria Torinese di Palmanova (UD)
  6. Vatta di Trieste
  7. Via delle Torri di Trieste
  8. Canterino di Biella
  9. Relais Cuba Chocolat Restaurant-Cafè di Cuneo
  10. Colzani di Cassago Brianza (LC)
  11. Cristalli di Zucchero di Roma
  12. Douce di Genova
  13. Gino Fabbri Pasticcere di Bologna
  14. Staccoli Caffè di Cattolica (RN)
  15. Bar Roma di Novellara (RE)
  16. Dolce Salato di Pianoro (BO)
  17. Lievita di Riccione (RN)
  18. Nuova Pasticceria Lady di San Secondo Parmense (PR)
  19. Il Chiosco di Lonigo (VI)
  20. Il Picchio di Loreto (AN)
  21. La Pasqualina di Almenno San Bartolomeo (BG)
  22. MareletTreviglio di Treviglio (BG)
  23. Morlacchi di Zanica (BG)
  24. Pasticceria Roberto di Erbusco (BS)
  25. Pavé di Milano
  26. Sal De Riso Costa d’Amalfi di Minori (SA)
  27. Sciampagna di Marineo (PA)
  28. Irrera di Messina
  29. Sirani di Bagnolo Mella (BS)
  30. Tuttobene di Campi Bisenzio (FI)
  31. Viennoiserie Gian di Castiglione delle Stiviere (MN)
    guida-bar

    La guida Bar d’Italia 2017 (euro 8,90) è acquistabile in edicola, in libreria e online sul sito del Gambero Rosso