Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Giovedì 22 Agosto 2019

Host, meta gourmet sulla darsena di Fiumicino

host fiumicino

Alessandro Capponi e Francesca Mangia sono “gli sconosciuti” di Host. Si definiscono così perché hanno inaugurato il loro locale a pochi chilometri da Roma quasi un anno fa, un po’ in sordina. Lui, chef romano con esperienze al Caffè Bernini in piazza Navona ma anche all’Uliveto del Cavalieri Hilton e all’interno del bistrot vegano Raibow. Lei, barmaid ed appassionata di enologia. Compagni nella vita e ora anche nel lavoro da quando, nel 2017, hanno aperto un ristorante gourmet con cucina di pesce sulla darsena di Fiumicino.

host

Host è un locale moderno ed elegante, con ampie vetrate su strada. Una trentina i coperti in totale, compresi quelli (quattro al massimo) al tavolo dello chef. “Un tavolo di cedro – racconta Capponi – che per il materiale utilizzato emana un profumo intenso e fresco e trasmette già le prime sensazioni olfattive. Poi viene la degustazione di 7 portate a sorpresa, abbinate ad un percorso di vini pensato da Francesca”.

Il design, studiato dall’architetto Andrea Corsetti, è in stile minimal e gioca con i colori del legno chiaro, del bianco e del nero. Particolarità del locale è il laboratorio a vista, in cui si muovono Capponi e la sua brigata.

Il menu

Host vuole essere un ristorante gourmet, con target medio alto. Le materie prime proposte sono tutte stagionali e di grande qualità. Il pesce è prevalentemente quello del pescato locale ma non mancano proposte oltreoceano.

Tra gli antipasti troviamo la carbonara con uova di bresse, pecorino, pepe e ricci (15 euro) o la bagna cauda, in versione vegana, con latte di cocco, alghe, aglio, fagioli neri e fagiolini (13 euro). E ancora crudità, pesce azzurro marinato o zucchine alla scapece servite con fiore di zucca, scalogno, zenzero e rucola (13).

Tortelli con peperoni, maggiorana e scorfano crudo e cotto (17 euro) o linguine ajo e ojo con peperoncino, zenzero, spirulina e gamberi (16 euro) tra i primi. O ancora pappardelle con cicoria, ragù di totani e aglio nero (16) e spaghettoni di Gragnano con bottarga di merluzzo Borealis e caviale o tartufo (17 euro).

A seguire troviamo il pesce castagna con gazpacho di pomodori e polvere di melanzana bruciata (25 euro) o la melanzana servita con salsa teiyaki, acqua di peperone al caffè, porro e quinoa (18 euro) o ancora lo sgombro con salsa tzatziki, liquirizia e cicoria.

Info utili

Host

Viale Aldo Moro 31, Fiumicino (RM)

Tel. 393 788 7557

Orari: aperto a pranzo e cena. Chiuso il martedì e il mercoledì

Sito, pagina Facebook