Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Mercoledì 14 Aprile 2021

Il nuovo corso di Cortile Pepe: Toti Fiduccia scommette su Gioacchino Gaglio

cortile pepe

Quella di reinventarsi è un’arte che ai siciliani riesce benissimo. Toti Fiduccia, patron di Cortile Pepe a Cefalù, lo sa bene e per questo si prepara a riaprire con una grande novità.

Toti Fiduccia, patròn del ristorante Cortile Pepe a Cefalù, in provincia di Palermo, è pronto a riaprire i battenti, dopo uno stop che dura da novembre 2020, non appena – si spera subito dopo Pasqua- l’emergenza sanitaria globale lo consentirà.

Se già questa, per l’affezionata clientela del ristorante fine dining è una gran bella notizia, la presenza dello chef Gioacchino Gaglio alla guida della brigata di cucina rappresenta, sicuramente, un valore aggiunto alla notorietà raggiunta da questa rinomata realtà cefaludese. 

Questo periodo di pausa in realtà per me è stato solo apparente. Da novembre 2020 ho deciso di chiudere e non assecondare le “aperture a singhiozzo”. Ho approfittato per fare delle modifiche al locale grazie alle quali ora godiamo di uno spazio esterno più ampio e ben organizzato. Avevo già deciso di iniziare questa nuova avventura con lo chef Gaglio. A lui sono legato da una profonda amicizia, perché lui rappresenta in pieno una la mia idea di cucina territoriale e fortemente identitaria. In lui ho individuato una figura matura in grado di dare continuità al percorso ricco di concretezza, ricerca e talento che, da sempre, sono stati i caratteri distintivi della cucina di Cortile Pepe e che ho ritrovato nella cucina di Gioacchino con cui siamo molto vicini e riusciamo a capirci al volo“.

Anche il nuovo menu, che è ancora in elaborazione, rispecchia quest’aria di cambiamento rivelando grande attenzione alla cucina vegetale alla quale lo stesso proprietario ci racconta di essersi molto avvicinato ultimamente: “dal momento che il mio regime alimentare è molto cambiato ultimamente, voglio che anche la cucina del mio ristorante mi rispecchi. Per questo motivo abbiamo selezionato i fornitori, abbiamo un orto nostro a pochi passi dalla spiaggia. Sarà una cucina all’insegna della sostenibilità. Per questo motivo abbiamo deciso di bandire tutti i prodotti provenienti dall’estero che possiamo, invece, trovare in Sicilia. Di contro, la cantina, mantiene un carattere fortemente  internazionale. Tra le circa 450 etichette disponibili, il 60 % sono siciliane, prevalentemente dell’Etna, ma anche molte bollicine francesi e  bianchi tedeschi, solo per citarne alcuni“.

cortile pepe

Non appena sarà possibile, il ristorante sarà aperto a pranzo tutti i fine settimana con una nuova formula. Fino a quando non si tornerà alla normalità, saranno previsti due menu: uno “breve”, con due piatti per portata, che cambierà settimanalmente e uno “degustazione” in cui, di volta in volta, saranno previste da cinque a sette portate.

L’esperienza della mia famiglia in ambito ristorativo e la passione di mio padre per la campagna hanno reso la mia cucina molto vicina al territorio”.

Ci racconta chef Gaglio – Per questo motivo, dopo un’accurata selezione delle aziende locali che ci forniscono le materie prime di primissima qualità, abbiamo deciso di puntare su piatti in cui gli ingredienti vegetali, pur avendo anche tante pietanze a base di carne e di pesce, abbiano un posto d’onore, seppur con preparazioni e tecniche innovative che le elevino all’altezza di piatti di cucina gourmet”.

Nel nuovo menù porterò tanti piatti a me cari che, però, rivisiterò alla luce di nuove passioni che ho scoperto più recentemente. Come quella per la panificazione, per le conserve e per i fermentati. Tra le chicche che sarà possibile assaggiare, un garum da me preparato e alcune preparazioni ottenute con i fagioli siciliani. Per il resto il menù è ancora in elaborazione, ma – ci assicura– sarà ricco di tante novità”.

Info utili

Cortile Pepe
Via Nicola Botta, 15 – Cefalù (Pa)
T. 0921 421630

Sito