Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Martedì 20 Ottobre 2020

La mappa delle pizze da asporto a Milano dal 4 maggio

Dal 4 maggio scatta la fase 2. Anche a Milano, via libera alla pizza da asporto o delivery. Qui la mappa delle migliori.

Voglia di pizza? Quella che fate a casa non ha lo stesso sapore della vostra preferita? Avete finito il lievito o avete voglia di una pizza fatta a regola d’arte? Finalmente con l’inizio della fase 2 dal 4 maggio tutte le pizzerie di Milano sono autorizzate per l’asporto e il delivery. 3 miliardi l’anno è il fatturato di quello che è stato considerato un settore in sviluppo e mai soggetto alla crisi, con circa otto milioni di pizze sfornate al giorno e che sarà sicuramente il primo a riprendersi a Milano, anche in periodo Coronavirus. Secondo gli ultimi dati di Deliveroo nell’ultimo anno il business delle pizze da asporto ha registrato un forte +15% nel numero di ordini con la città meneghina in testa.

Pizze da asporto a Milano. Ecco dove

DaZero, la pizzeria cilentana, con un ordine superiore a 20 euro si regala una mascherina cucita dalle abili mani di esperte sarte cilentane, su cui sono stampati i personaggi di DaZero che raccontano di uomini e donne tenaci produttori delle eccellenze della nostra filiera corta, un pensiero per esprimere la solidarietà in questo periodo. Berberè regala invece la pasta madre, per replicare la tipica pizza- focaccia dei fratelli Aloe anche a casa dai quattro locali di Milano.

Sei ristoranti dove ritirare la pizza di Pizzium del pizzaiolo Nanni Arbellini, attivi sia a Milano che a Como, ma anche negli altri locali del gruppo, pronti per l’emergenza come Giolina, Gelsomina e Marghe, avete solo l’imbarazzo della scelta. Da O Peperino e Milano la vera pizza napoletana di Nicoletta Taglialatela e tante altre golosità partenopee come fritti, frittatine di pasta e tutto quello che si può accostare a una buona pizza, per chi ha ancora un po’ di spazio.

Sempre di Napoli si parla per Eccellenze Campane e Verace Sud, che hanno studiato per l’asporto un nuovo impasto, più resistente ma fedele alla tradizione napoletana. Per una pizza chic c’è Pizza Tru, del ristorante Trussardi, il lancio ha visto proprio Tomaso Trussardi, Presidente del Gruppo Trussardi, come “driver ambassador” alla guida della nuova Panda Trussardi, ma purtroppo non la consegnerà direttamente lui nelle vostre case.

Appena nata e già molto ricercata, è la frusta sorrentina del maestro sorrentino Antonino Esposito di Così, aperto sia pranzo che a cena per il take away, potrete prendere anche le sue celebri pizze fritte, le tonde, le ovali e altre forme a sorpresa. Simone Lombardi e Giovanni Mineo, rispettivamente le anime della pizza e del pane di Crosta consegnano pizze alla pala a pranzo e classiche, si può ordinare anche il pane e altri generi alimentari.

Per chi ha voglia di pizza, senza orari da Eataly Smeraldo il delivery è attivo 7 giorni su 7 dalle ore 18.00 alle ore 22.00. Intramontabile la “pizzetta alla Giacomo” dello storico ristorante Da Giacomo in via Sottocorno e se volete potete anche fare il food pairing con una nuova drink list esclusiva con i cocktail più amati, una selezione di gin&tonic e 5 signature drink di Fabrizio Tozzi, bar manager del ristorante.