Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici
Appuntamenti

Le strade portano a Roma, i “PONTI” al CiLENTO Tastes! 

Dal 22 al 25 aprile, si terrà a Paestum (SA) la nuova edizione di Cilento Tastes per promuovere il “Brand Cilento” e dare un palco a 100 piccoli grandi produttori di questa Terra. Cilento Tastes sarà anche l’occasione per approfondire la conoscenza dei principi della Dieta Mediterranea, ricetta di longevità e benessere scientificamente comprovata.

“Ci sono angoli del mondo in cui si vive più a lungo. Uno di questi è il Cilento.” Sono le prime parole impresse sulla quarta di copertina del libro Il Metodo Cilento. I cinque segreti dei Centenari (Ed. Mondadori, pp. 172, 18 euro), scritto dal Giornalista Enogastronomico Luciano Pignataro con il sostegno scientifico del Dott. Oncologo Giancarlo Vecchio. Sono pagine dedicate al Cilento e a mettere in luce le motivazioni per le quali questo speciale tratto di Campania meridionale è il luogo al mondo dove si vive più a lungo. 

Dieta Mediterranea, aria aperta, tempi lenti e tempi d’ascolto, per se stessi e per gli altri, saggezze contadine e sane abitudini, buone tradizioni ed eccellenti produzioni, questa è la ricetta di questa rigogliosa terra posta tra il Golfo di Salerno e quello di Policastro e che abbraccia il Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Monti Alburni; Aree marine protette e mitici promontori, come Capo Palinuro; Borghi arroccati, grotte e spiagge di sabbia sottile passando per testimonianze storico artistiche uniche al mondo come i Magnifici Templi di Paestum e l’enigmatica Tomba del Tuffatore nel Parco Archeologico di Paestum e Velia.

Lo stesso Parco che da pochissimi giorni ha visto emergere grandi sorprese dagli scavi iniziati nel 2019 per riportare alla luce un Santuario lungo le mura della città antica.

CIT “Uno scavo unico” spiega la direttrice del parco archeologico Tiziana D’Angelo, che potrà “cambiare la storia conosciuta dell’antica Poseidonia”.

Ritrovamenti che, ha detto il ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano, confermano “lo straordinario valore di questo sito e le sue grandi potenzialità sulle quali stiamo lavorando. Ogni scavo che riporta alla luce le testimonianze storiche del passato dimostra l’immensa ricchezza del patrimonio archeologico della nostra nazione di cui c’è ancora molto da scoprire”.

Una suggestiva ragione in più che si aggiunge alla lunga lista ideologica del “Cilento Tastes”, atteso evento che dal 22 al 25 aprile 2023 dará nuova immagine al “brand Cilento” con 100 piccoli artigiani del gusto e organizzato dalla società “Terra Cilenti”, impegnata nella valorizzazione e nella promozione dei prodotti artigianali.

In 4 giorni andranno in scena gli antichi mestieri e le produzioni di eccellenza in una location di rilievo post industriale: il NEXT “Nuova Esposizione Ex Tabacchificio”, oggi polo dedicato all’esposizione di eventi a Capaccio Paestum.

L’evento e i contenuti

L’occasione è quella giusta per tornare alle radici della Dieta Mediterranea, nei luoghi, nei prodotti e nella cultura che ha conquistato Ancel Keys e definito uno stile di vita che non ha eguali nel mondo. 

Cilento Tastes, prenderà la sua nuova forma durante l’atteso ponte del 22 – 25 aprile negli spazi del NEXT di Capaccio-Paestum. Aprirà al pubblico tutti i giorni alle ore 18.00 e proseguirà fino alle 22.00 nell’area permanente di degustazione dove gli artigiani del gusto presenteranno le proprie eccellenze.

Su prenotazione momenti di approfondimento enogastronomici e, dopo le 22.00, la una nutrita serie di intrattenimenti.  

Ad introdurre “Cilento Tastes” un momento di riflessione sulle tematiche centrali dell’evento con CREA (Centro di Ricerca Orticoltura e Florovivaismo) e il progetto Agro Biodiversità Campana.

Al centro gli antichi mestieri e le eccellenze cilentane coordinate dall’esperienza di Giovanna Voria, la chef contadina, come ama definirsi, nonchè ambasciatrice della dieta mediterranea nel mondo. 

Riflettori accesi sui prodotti più rappresentativi del Cilento, valorizzati attraverso le diverse masterclass coordinate dal giornalista Marco Contursi: durante i quali sono previsti approfondimenti sui salumi cilentani, sull’olio extravergine di oliva Cilento dop, sui vini Dop e Igp del territorio, infine sulla Mozzarella di Bufala DOP ed altri formaggi tipici del Cilento, con l’intervento di professionisti del settore e di associazioni di promozione della cultura gastronomica come Oleum “Assaggiatori Olio d’Oliva” ed Onaf “Organizzazione Nazionale degli Assaggiatori di Formaggio” – delegazione Salerno. 

All’insegna dei principi del recupero e della biodiversità è anche previsto un focus sulle “sementi antiche” e la presenza dei “Coltivatori Custodi” ossia, chi provvede alla conservazione “insitu” delle risorse genetiche di interesse agrario a rischio di estinzione iscritte nel Repertorio Regionale. Inoltre è previsto l’intervento dell’associazione “Aperitivo Sociale” che promuove il benessere, la crescita sociale culturale e territoriale. Anche “Campania Tipica” è presente all’evento, brand che lega il turismo alla scoperta dell’autenticità del territorio e delle tradizioni locali e che mette in rete i settori dell’ospitalità extra alberghiera, la ristorazione, le aziende agricole e incoming turistico.

I laboratori

Ci saranno i laboratori sulla cipolla di Vatolla (Associazione Cipolla di Vatolla) e sugli iconici “Fusilli di Felitto” (Associazione APS – Pasquale Oristanio). Non mancheranno quelli dedicati al cibo e alla dieta mediterranea a cura di associazioni radicate nel territorio come “Associazione per la dieta mediterranea di Paestum: stile di vita, salute e longevità” e il “Museo Vivente della dieta mediterranea” di Pioppi che rappresenta il tributo più importante ad Ancel Keys scienziato americano che per primo scoprì i benefici dell’alimentazione e dello stile di vita cilentano sulla salute, portando avanti nella piccola località, per oltre 40 anni gli studi sulla dieta Mediterranea, dal 2010 Patrimonio dell’Unesco.  

Spazio ai bambini

Spazio anche ai bambini, non a caso, al “Cilento Tastes” debutta il format “Food Lab For Kids” in collaborazione con In Cibum, scuola di alta formazione gastronomica, pensato non solo per garantire un valido intrattenimento ai più piccoli, ma anche per sensibilizzare le nuove leve ad una corretta alimentazione: imparare la cultura mediterranea, giocando e divertendosi, diventando “ristoratori per un giorno”.  Durante il laboratorio, i bambini vivranno l’esperienza della ristorazione e cucineranno per i propri genitori. 

Nuove opportunità e B2B

Non solo visibilità, ma anche nuove opportunità: l’evento porterà all’attenzione di operatori del settore, chef, ristoratori, giornalisti, blogger e opinion leader, le eccellenze presentate dai piccoli artigiani del gusto, attraverso un incontro “B2B”, tra produttori e addetti ai lavori allo scopo di generare nuove occasioni di business, ma anche d’ incontro, con appuntamenti di presentazione dell’evento agli esperti del gusto. Forte anche il contributo di grandi aziende in co-branding, come Sole 365: l’azienda sosterrà l’evento condividendone la mission, ossia tutelare le piccole produzioni per sfuggire all’omologazione supportando la catena del valore legata ai prodotti tipici.

Info utili

CILENTO TASTES

Quando: da sabato 22 a domenica 25 aprile 2023

Dove: NEXT “Nuova Esposizione Ex Tabacchificio” di Capaccio-Paestum

Orari: dalle ore 18,00 alle 22,00

Costo: € 14,00

Tel: 342 8325228

info@terracilenti.com

Sito

Articoli correlati

Personal Young Chef: al via le video ricette targate S. Pellegrino

Redazione

Lugana Armonie Senza Tempo: a Milano in scena il vino del Lago di Garda

Redazione

A cena con gli chef stellati per i 10 anni di Eataly

Francesco Gabriele