Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Martedì 27 Ottobre 2020

Levyta: la pizza gourmet con le trebbie della birra sbarca da Queen Makeda

Makeda, la divina regina della terra di Saba, venuta a conoscenza della grande saggezza di Salomone, re d’Israele, intraprese un viaggio in quella terra riportando con sé infinite ricchezze come la ricetta segreta dell’isola di Levyta: la pizza preparata con le trebbie della birra.

Questa è la storia che fa da cornice alla straordinaria novità targata Queen Makeda Grand Pub. Stiamo parlando di Levyta, pizzeria gourmet nata nel cuore del famoso locale capitolino a completamento di un viaggio attraverso il gusto tra birre artigianali e sapori internazionali. Arrivare da Levyta significa infatti migrare, attraverso i profumi, da oriente a occidente, lasciandosi andare a un gioco gastronomico, uscendo dagli schemi classici della ristorazione.

Far nascere la pizza dalla birra è stata la sfida di Pasquale De Lucia insieme ai suoi soci e con il supporto della Laurenzi Consulting di Dario Laurenzi, al suo fianco fin dall’apertura per sviluppare il format ristorativo di Queen Makeda Grand Pub. Infatti, Queen Makeda è nata cinque anni fa grazie alla passione per la birra artigianale di un gruppo di amici che desideravano creare un luogo in cui la cultura brassicola fosse al centro di tutto.

Seguendo questo filo conduttore ed agganciandosi alla filosofia di cucina internazionale affiancata alla birra, è nato oggi Levyta.

Quella di Levyta è infatti una pizza che mixa farina e trebbie, cioè il residuo dell’estrazione a caldo dell’orzo germinato. Il risultato è una pizza originale, né romana né napoletana ma più simile ad una focaccia, dal colore scuro e dal sapore straordinario, leggermente dolce senza però esser invadente, croccante fuori e morbida dentro. L’impasto, realizzato con lievito madre, 1/3 di trebbie e 2/3 di farina, lievitato per oltre 48 ore, risulta estremamente digeribile e fragrante grazie anche alla cottura in forno bilanciato.

Tra le proposte in menù, da non perdere la pizza con pomodoro datterino confit, mozzarella di bufala e salsa al basilico, semplice ed estremamente gustosa come quella con zucca al forno, funghi shitake e ricotta vaccina.

Da provare anche la pizza con puntarelle e alici e quella con broccoletti, salsiccia e paprika affumicata. Un tripudio di gusto. Per gli amanti del piccante, c’è la pizza con patate lesse, caciocavallo e ‘nduja mentre, per i golosi, imperdibile è quella con mortadella, burrata e granella di pistacchio. Davvero ricche le pizze con il polpo, la maionese, i pomodori alla griglia e kimchi o quella con roastbeef, giardiniera di verdure e salsa al prezzemolo.

Ad accompagnare la proposta delle pizze non potevano mancare i fritti. Ottime le crocchette di patate aromatizzate al kaffir lime e zenzero come anche i supplì e i fiori di zucca ripieni di mozzarella e alici. Tutti rigorosamente accompagnati dalle ottime salse home made.

La proposta beverage è ovviamente incentrata sulle birre artigianali, disponibili alla spina o miscelate in ottimi cocktail dal sapore internazionale come lo Spritz Makeda aromatizzato alla Golden Ale o Smokey Dokey (Bourbon, sciroppo di zucchero, rauch beer e imperial stout).

Levyta, pur essendo un locale a sé, sorge all’interno di Queen Makeda. L’ambiente è accogliente e conviviale con pareti colorate e disegni originali che raccontano l’avventura della pizza. I toni del bianco, del rosso scuro e del legno grezzo dominano la sala rendendola calda e familiare, perfetta per una serata spensierata tra amici a due passi dalle bellezze senza tempo del Circo Massimo.

Info utili

Levyta by Queen Makeda Grand Pub

Via di San Saba 11, Roma

Sito