Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Venerdì 30 Ottobre 2020

Mangiafuoco inaugura a Genova tra cotture alla brace e atmosfere circensi

Dopo Londra e Milano, RC Group sbarca a Albaro (Genova) con un nuovo concept e una proposta gastronomica incentrata sulle tecniche di cottura ancestrali

Evocative atmosfere circensi, cotture ancestrali e una proposta gastronomica frutto di ambizione e sperimentazione. Debutta così ad Albaro (Genova) il nuovo locale targato RC Group.

Si chiama Mangiafuoco e porta la firma di Roberto Costa e Mariella Radici (già al timone di Maccellaio RC a Milano e Londra, specializzato nella lavorazione della Fassona piemontese, e di Ardiciocca, format londinese di cucina italiana gluten free).

mangiafuoco

“Dopo 18 anni ritorno a casa, in Liguria, cercando di portare qui tutto il meglio delle esperienze maturate in questi anni in un mix di passione, dedizione e determinazione. Le nostre competenze in materia di frollatura della carne insieme a sistemi tecnologici più avanzati ci permettono oggi di adottare questo procedimento anche per il pesce”. racconta Roberto Costa.

Protagonista assoluto, tra tavoli vintage colorati, piante e simpatiche figure in stile crazy circus, è il braciere di due metri, dotato di griglie basculanti in grado di variare la loro altezza a seconda delle metodologie di cottura. Questa tecnica, che richiede un importante know how per preservare l’eccellente qualità delle materie prime, è senza dubbio uno dei cavalli di battaglia di Mangiafuoco insieme la grande attenzione ai dettagli e ai legni da utilizzare a seconda del prodotto in cottura (di ulivo per la carne, di limone per il pesce).

Proprio il pesce e la tecnica di stagionatura utilizzata, sono le grandi novità di Mangiafuoco. Grazie a uno speciale impianto che produce una serie di microclimi ideali per la cura del pesce, in menu possiamo trovare filetti dal sapore e dalla consistenza unici.

La proposta gastronomica di Mangiafuoco

mangiafuoco

Già punto di forza di Macellaio Rc, anche da Mangiafuoco ritroviamo la Battuta di Fassona piemontese declinata, tra gli antipasti, in tre varianti differenti: con schiacciata di patate e battuta di tonno rosso (13 euro), con gorgonzola (11 euro) e all’albese (9 euro). In menu anche la Tartare di scampi con lingua piastrata, salsa verde e wasabi (13 euro) e la Soppressata di salome con pita e yogurt all’aneto (12).

Tra i primi, Lasagna alla persa con funghi (11), Ziti alla genovese (12), Ravioli di patate e totani con mena e piselli (14) e Gnocchi di patate alla brace con salmone, panna e gin (13 euro).

mangiafuoco

Ancora Fassona piemontese, ma stavolta la Costata frollata dalle sette alle nove settimane, tra i secondi insieme alla Bistecca di agnello e gelato alla menta (19 euro), al Pollo al curry genovese (19) e al Salmone alla brace con arance (19).

Dulcis in fundo, i dessert (6 euro): torta al cioccolato, bianco al basilico, cheesecake e la donna cannone.

mangiafuoco

Info utili

Mangiafuoco

Piazza Henry Dunant 2b, Genova

Tel: 010 234 4432

Mail: info@mangiafuoco.online

Orari aperto tutti i giorni dalle 18:30 alle 24:00, sabato e domenica anche a pranzo

Sito