Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Mercoledì 14 Aprile 2021

Palermo: Verdechiaro, l’oasi “green” in città, riapre in una nuova sede

verdechiaro

Nello Occhipinti, chef e patròn “dal pizzo verde”, e il suo staff sono pronti a riaprire le porte di Verdechiaro, l’oasi green di Palermo.

Ci siamo. Verdechiaro riaprirà finalmente al pubblico il prossimo giovedì 8 ottobre. Nello Occhipinti, lo chef e patròn palermitano che ha fatto del “verde” il proprio biglietto da visita (al punto da tingersi anche la barba di una bella tonalità color smeraldo), un anno fa, a due giorni dalla riapertura dopo lavori di ampliamento dei locali, aveva subìto un grave danno alla propria attività in seguito all’esplosione di una bombola di gas.

Adesso è pronto a ripartire e a buttarsi definitivamente alle spalle il lungo periodo di assenza che è stato davvero difficile da accettare, non solo per i proprietari ma anche per la clientela affezionata a cui è tanto mancata questa “oasi green” in città.

Dopo il comprensibile shock iniziale, Nello insieme alla moglie Daniela e alla figlia Alice, si sono immediatamente “rimboccati le maniche”( è proprio il caso di dire data la passione di Nello per gli impasti) rimettendosi subito in gioco.

Verdechiaro: la storia

D’altra parte, per Nello le sfide non sono una novità, se si pensa che quando ha aperto Verdechiaro, nel 2014, aveva iniziato con la vendita di prodotti biologici e nel tempo, in seguito alla crescente richiesta di una clientela sempre più attenta alla qualità, ha trasformato la propria attività in qualcosa che, soprattutto a quei tempi, era assolutamente innovativo. 

Se, infatti, oggi sembra normale avere all’interno dello stesso contesto la possibilità di acquistare materie prime “crude” e “cotte”, questo, in buona parte si deve proprio a persone come Nello Occhipinti che è stato un pioniere del cibo sano “da asporto” che poi, nel tempo, è stato possibile consumare direttamente in loco.

Da allora Verdechiaro è diventato il punto di riferimento per un target misto costituito non solo da vegetariani, vegani o simpatizzanti “green” ma anche per coloro che, pur essendo onnivori, volevano provare una cucina sana e gustosa, connubio non sempre così scontato.

Tra i tanti incontri e consensi, nel tempo Nello ha stretto amicizie ed alleanze che oggi più che mai confermano il noto detto in base al quale “gli amici si vedono nel momento del bisogno”. Oltre ad una vera e propria gara di solidarietà immediatamente scattata per aiutare la rinascita di  Verdechiaro ci sono state tante iniziative grazie alle quali è stato, comunque, possibile rivedere Nello ai fornelli.

La nuova sede e il menu

Ormai però è finalmente tempo di ritrovare lo chef dal “pizzo verde” e la sua famiglia ad accoglierci, come padroni di casa amorevoli, nella nuova sede di Verdechiaro, i cui interni ricordano il passato per mantenere integro il legame con esso ma che si presenta più innovativo e al passo con i tempi per svelare una realtà che ha continuato a “camminare con le proprie gambe” nonostante fosse apparentemente ferma, poiché è sempre rimasta viva dentro il cuore e la mente di chi, con tanta cura, dedizione e abnegazione, l’ha creata.

“Ricordare le origini di ciò che siamo stati e il cammino e gli ostacoli affrontati è il modo migliore per andare avanti capendo quanta strada abbiamo percorso – spiega Nello – e guardandomi indietro capisco che oggi sono, finalmente, pronto a ricominciare a camminare e, perché no, anche a correre ”.

Nella nuova sede, in Via Giuseppe Alessi 40/42, Verdechiaro vanta un menù assolutamente rinnovato in cui sarà possibile ritrovare tutti piatti “cult” del locale, che ne hanno fatto la storia, come “l’ancioveg”, “Il Moro” e “ il Genio”, oltre alle arancine, ma anche tante novità che testimoniano la stessa filosofia di sempre dedicata a tutti i cultori di una cucina innovativa, sana e naturale.

La pizza

Ma non è tutto. Al ricco menù si affianca quello della pizzeria, novità assoluta di questo nuovo corso del locale, preparata con ingredienti biologici e materie prime di qualità.

Ci saranno pizze classiche, gourmet, vegetariane e vegane preparate con impasti di grani antichi siciliani. Rinnovata anche la carta dei vini e quella dei dessert, tutti adatti, come sempre, a tutti I palati.

Da giovedì 8 ottobre, sarà nuovamente possibile rivedere “il pizzo verde” nel suo habitat naturale, ovvero dietro ai fornelli, e lasciarsi coccolare dal calore e dalla cordialità di tutto lo staff di Verdechiaro.

Sarà un po’ come ritrovare, dopo aver affrontato un trasloco, tra nuove mura il conforto di sapori e profumi a noi noti che ci fanno sentire nuovamente “a casa”.

Info utili

Verdechiaro

Via Giuseppe Alessi 40, Palermo

Tel: 091 252 5291

Pagina Facebook