Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Giovedì 24 Giugno 2021

Pizza Casatiello: la ricetta di Pasqua di Marco Quintili

pizza casatiello

Pronti a mettere le mani in pasta? Il maestro pizzaiolo Marco Quintili ci regala una nuova gustosa proposta per le festività pasquali.

Il casatiello, si sa, è uno dei pani lievitati più amati per le feste pasquali. Napoletano di origine, è infatti stato adottato da tutte le regioni d’Italia e oggi è un must sulle tavole delle feste insieme alla torta al formaggio e alla pastiera. Marco Quintili, pluripremiato maestro pizzaiolo, campano di nascita ma trapiantato a Roma dove possiede ben due pizzerie (più una terza in arrivo), per queste vacanze di Pasqua ci ha regalato una sua interpretazione di questo prodotto tipico: la Pizza Casatiello.

La Pizza Casatiello che propongo è un omaggio ad un piatto che amo tantissimo. Ho scelto materie prime di altissima qualità per realizzare questa pizza speciale, ad esempio all’ultimo viene guarnita con tre diverse creme di lardo aromatizzate dell’azienda Sesto Coccia di Viterbo: al kiwi, alla menta e al peperoncino. Spero che tanti si potranno divertire a rifarlo a casa”, ha spiegato. Dopo i soffietti di San Giuseppe, andiamo a scoprire dunque la ricetta per realizzare la sua Pizza Casatiello.

Pizza Casatiello: la ricetta

INGREDIENTI

Per l’impasto:

  • 1 kg di farina
  • 25 g di sale
  • 600 g di acqua
  • 3 g di lievito

Per il topping:

  • Mortadella della Palmieri “la favola”
  • Cicoli napoletani
  • Formaggio Beppino Occelli
  • Prosciutto crudo di Parma
  • Salame di cinta senese
  • Formaggio di Beppino Occelli in foglie di Castagna
  • Pecorino
  • Tre tipi di crema di lardo aromatizzata al kiwi, menta e peperoncino

PROCEDIMENTO

In una ciotola versate i 600 grammi di acqua in cui sciogliere i 3 grammi di lievito. Aggiungete 1 kg di farina e iniziare a impastare. Dopo circa tre/quattro minuti, inserire 25 grammi di sale e lasciarlo amalgamare all’impasto finché non diventerà omogeneo e sarà perfettamente assorbito. Successivamente dividere in quattro parti l’impasto ottenuto e formare i panetti.

Lasciar riposare i panetti in ciotole diverse ricoperte da pellicola trasparente. Lasciar maturare e lievitare per 20 ore in frigo a una temperatura compresa tra i 4 e i 6º. Dopo la lievitazione, stendere i panetti su un tavolo da lavoro cosparso di farina.

Ricoprire le pizze con il topping composto da mortadella, i cicoli napoletani, il prosciutto crudo di Parma, il salame di cinta senese e il formaggio di Beppino Occelli. Dopo la cottura aggiungere il formaggio in foglie di castagna Beppino Occelli, il pecorino e condire infine il tutto con le tre creme di lardo aggiunte sulla pizza con una sac a poche.