Magazine online di enogastronomia, ristorazione e ospitalità • Venerdì 22 Marzo 2019

Roma: ai Parioli inaugura Santucci con cucina di pesce e sapori Mediterranei

Santucci Roma

Gli assidui frequentatori dell’elegante quartiere Parioli di Roma non si saranno certamente fatti scappare l’occasione di cenare nel famoso ristorante Il Caminetto, inaugurato nel 1959 da Italo Santucci al civico 89. Oggi, non molto lontano dal primo storico ristorante, la terza generazione della famiglia Santucci, dedita alla ristorazione da oltre 60 anni, è pronta ad avventurarsi in una nuova impresa. In viale Bruno Buozzi infatti ha inaugurato Santucci, l’omonimo ristorante con cucina di pesce, carni selezionate e primizie di stagione.

santucci roma

Ideatori del progetto sono Fabrizio e Valerio Santucci, rispettivamente figlio e nipote di Italo. La loro idea è di “tornare al senso artigianale del fare cucina, tornare a fare l’oste. Capire le voglie del cliente e trasformarle in piatti“. Nasce così Santucci, con un’offerta gastronomica ampia, ideata per accontentare tutti i i gusti partendo dai profumi e i sapori del Mediterraneo.

Il pesce, fiore all’occhiello del menu, pescato lungo le coste italiane, varia seguendo la stagionalità e la disponibilità sul mercato. Si possono trovare le ostriche (4 euro l’una) e i ricci (3 euro), e poi gamberi, scampi e mazzancolle di Mazara del Vallo, tartare, carpacci e insalate di mare (da 16 a 18 euro).

Foto: Alberto Blasetti

Tra i primi spaghettoro “Verrigini” con aragostelle di mare (28), linguine ripassate con mazzancolle, porcini e menta (18), paccheri di Gragnano con battuto di pesce bianco, pomodorini e olive taggiasche (18), ravioli fatti in casa con burrata di Andria e gambero rosso crudo e cotto (18) e tagliolini 20 tuorli “Bianco di Bianco” con sogliola e tartufo bianco (45 euro). Dal banco del pesce si potrà inoltre scegliere il pescato del giorno da cucinare al sale, in guazzetto, al forno, al vapore, alla griglia o in padella.

Non solo pesce però. In menu, ampia selezione di piatti “per chi non volesse pesce”. Tra gli antipasti culatello di Zibello (16 euro), mozzarella di bufala di Battipaglia (7) e carpaccio di filetto di manzo con rughetta e scaglie di grana (18). Tagliolini al tartufo bianco (45), ravioli con burrata e dadini di pomodoro (13) e gricia (13 euro) tra i primi. Non manca una selezione di carni pregiate della nota macelleria Feroci: tartara di filetto di manzo (18 euro, 250gr circa), filetto di manzo alla griglia (24 euro), tagliata di manzo con verdure e straccetti di manzo “aio oio e peperoncini”.

Home made anche i dolci come il millefoglie con crema pasticcera, la crostatina di fragole e il tiramisù fatto al momento.

Foto: Alberto Blasetti

Interessante anche la carta dei vini che comprende etichette provenienti da tutte le regioni d’Italia, dal Friuli alla Campania, Sicilia e Sardegna, e dalla Francia.

Info utili

Santucci

Viale Bruno Buozzi 33, Roma

Tel: 06 807 0267

Aperto dal lunedì al sabato, a pranzo e cena.

Pagina Facebook