Magazine online di enogastronomia, ristorazione e ospitalità • Domenica 23 Settembre 2018

Roma. Cosa si mangia da Centro con il nuovo menu di Salvatore Testagrossa

centro salvatore testagrossa

C’è aria di novità in via Cavour, a due passi da Santa Maria Maggiore. Centro, il ristorante di quattro giovani imprenditori, Manuel Hassan, Amos Halfon, Daniel Camerini e Giulio Glam, a due anni dall’apertura ha cambiato menu e chef

Ai fornelli è infatti arrivato Salvatore Testagrossa, chef di origine romana allegro e appassionato, con la dedizione per la qualità delle materie prime e con alle spalle importanti esperienze nelle cucine di Baccano, La Zanzara e Vos.

«È per me l’inizio di una nuova avventura che accetto con tanta energia e voglia di fare. Ho lavorato in Francia, in Inghilterra e in Italia, dove ho collaborato con alcuni noti locali della capitale. Amo in modo viscerale il mio lavoro e quando realizzo un piatto voglio che il cliente si senta appagato, che riviva i sapori della famiglia» dichiara il nuovo Executive Chef di Centro.

centro roma

È proprio dalla famiglia, e soprattutto dalla mamma, che Testagrossa ha ereditato la passione per la cucina e per la pasta all’uovo fatta a mano. Una passione che ha voluto portare anche all’interno di Centro. Di fronte all’ingresso del locale infatti, un lungo bancone è stato trasformato in laboratorio dove, ogni giorno, lo chef impasta la farina con le uova per poi realizzare fettuccine, tonnarelli, ravioli, tortelli e gnocchi espressi.

Il menu

Centro è aperto dalla mattina alla sera per soddisfare le esigenze della clientela a tutte le ore. Si parte dalla mattina con la colazione intercontinentale. Si possono trovare sandwich, croque madame e croque monsieur servite con chips di patate ma anche cornetti artigianali, pane servito con burro e marmellata, centrifughe e dolci fatti in casa.

In menu à la carte, uguale sia per il pranzo che per la cena e che varia seguendo l’alternarsi delle stagioni, possiamo trovare l’insalata di polpo verace con mattonella di patata americana e salsa di agrumi, capperi, olive taggiasche e cipolla di Tropea, il crostino con burrata di Andria, cipolla brasata, gambero marinato al lime e gli gnocchi di patate all’Amatriciana.

O ancora i spaghetti di prezzemolo con ricci di mare e polvere di lime o gli ottimi tortelli cacio e pepe con polvere di cozze disidratate e menta Hierbabuena fritta. Tra i secondi il branzino alla piastra con verdure al wok, crumble di nocciole e maionese ai lamponi e il tataki di tonno con caponatina siciliana, coulis di menta, basilico e polvere di cocco.

Nella sezione del menu dedicata ai fritti troviamo il baccalà in tempura con salsa agrodolce, i gamberi marinati alla tequila con sale affumicato e succo di lime e le alici fritte panate con basilico, limone e maionese al peperoncino.

Irresistibili i dolci preparati dalla pastry chef Irene Corbucci come il maritozzo al tiramisù, la sfera di cioccolato fondente con spuma al Bailey’s e crumble di noccioleoppure il profiterole scomposto.

Centro è anche un perfetto locale in cui concedersi un buon drink. Al bancone Fabio Fedele e Simona Giampaolo propongono cocktail originali e ben miscelati, realizzati esclusivamente con sciroppi home made.

Info Utili

Centro, via Cavour 61, Roma. Telefono 06.48913935.

Aperto tutti i giorni dalle 8.30 alle 24.00.

Sito, pagina Facebook.