Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Domenica 22 Settembre 2019

Roma: cosa si mangia (e si beve) da Off Club, cocktail bar con cucina asian gourmet

off club

Atmosfera elegante, attitudine cosmopolita e una proposta food & drink che strizza l’occhio alla cultura nipponica. Tutti questo è Off Club, il nuovo locale in zona Casal Bertone

Un locale che non ti aspetti a Casal Bertone, quartiere capitolino a due passi dal Pigneto. L'”effetto wow“, appena varcata la soglia, è inevitabile. Poltrone in velluto colorate, pareti color oro, tavolini lucidi neri e luci soffuse accolgono i clienti all’ingresso di Off Club, proprio di fronte al grande ed elegante bancone bar.

Atmosfera eclettica, vocazione metropolitana e attitudine cosmopolita erano proprio le caratteristiche ricercate da Matteo di Persio e Francesco Curcio, patron e ideatori del locale, e realizzate dall’architetto siciliano ANtonino Cardillo. Off Club è un progetto visionario che ricorda un po’ i locali underground delle città mitteleuropee, le atmosfere di Grand Theft Auto, il distretto art deco di Miami ma strizza l’occhio anche al minimalismo giapponese.

Off Club è prima di tutto un cocktail bar originale e intrigante. Dietro al bancone, Patrizio Boschetto, insieme a Giuseppe di Cristofano, si esibisce nella preparazione di drink d’ispirazione nipponica (15 euro), realizzati con sciroppi, bitter e infusi home made. Riso, yuzu, sake e nikka vodka sono tra gli ingredienti principali dei suoi miscelati.

“Il barman – spiega Boschetto – è come lo chef per la cucina. Per questo cerchiamo di realizzare noi stessi, tutti gli ingredienti che ci servono per i nostri cocktail”.

Davvero ottimo il Lapsang Tea, realizzato con tè nero affumicato, mango, sciroppo di mandorla e frutto della passione. Da provare anche l’Hokkaido Bulevard, dalle note amaricanti, e lo Yoshitomo, un drink agrumato e fresco che prende il nome da un noto samurai.

off club

Durante l’aperitivo, in abbinamento ai cocktail, vengono serviti degli sfiziosi piatti a base di edamame condite con arancia, olio e sale, hosomaki, melone marinato al sakè con prosciutto di tonno e chips.

A dirigere i fornelli, il giovane chef Adriano Magnoli. La sua è una cucina d’ispirazione orientale, soprattutto per quanto riguarda le tecniche di cottura, ma rivisitata in chiave italiana.

Nel menu di Off Club si possono trovare due menu degustazione, da 5 o da 8 portate (da 50 a 75 euro) ma anche una vasta proposta di piatti à la carte.

off club

Tra le proposte più sfiziose, gli uramaki (16 euro). Gustosi quelli ripieni di parmigiana di melanzane e bottarga o con foie gras, mela verde, senape e lamponi. Ottimo anche il Gunkan con polpo, patate e ‘nduja.

Da provare anche il Pan Bao con wagyu, fave e pecorino (20 euro) e quello al nero di seppia con granchio reale, sesamo, peperoncino verde dolce, tobikko e maionese al rafano (12 euro).

off club

Più “nostrani” i primi: riso basmati con crema alla carbonara, piselli e guanciale croccante (14 euro) e ramen al cacciucco preparato con spaghetti home made e brodo di pesce, frutti di mare e katsoubushi (16 euro).

Non mancano i piatti di terra come la quaglia scottata con mandorla, topinambur e pannocchia arrostita.

Dulcis in fundo, i dessert della giovane pastry chef Antonella Mascolo.

Imperdibile, per concludere la serata in dolcezza, il Sushimisù, roll di riso al caffè con crema al mascarpone (12 euro) come anche il mix di frutta, cocco, ananas, frutto della passione e cioccolato bianco, gli squisiti baci di dama e i macarons al cacao.

off club

Info utili

Off Club

Via di Casal Bertone 64, Roma

Tel: 06 4977 2523

Orari: aperto tutti i giorni dalle 18 alle 2. Chiuso il lunedì

Sito