Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Mercoledì 13 Novembre 2019

Un lungo week end di bevute naturali a Roma: tornano il VAN e il Vivaio dei piccoli produttori

Una tre giorni all’insegna del vino naturale aspetta gli appassionati romani che dall’8 al 10 di novembre potranno godersi due appuntamenti imperdibili: la X edizione della fiera dei Vignaioli Artigiani Naturali a Testaccio e il Vivaio dei piccoli produttori di Eataly.

Se amate il vino e in modo particolare quello buono e genuino e vivete a Roma, o pensate di trascorrerci questo week end, preparatevi ad un lungo fine settimana all’insegna del vino naturale con due imperdibili eventi, animati dalla presenza di quelli che Luigi Veronelli definiva “poeti della terra”. Vediamoli nel dettaglio in rigoroso ordine cronologico.

Il Vivaio dei piccoli produttori di Eataly

Si comincia con venerdì 8 e sabato 9 con il Vivaio dei piccoli produttori all’interno del Wine Festival di Eataly Roma. Due giornate da non perdere con tanti incontri, attività e occasioni per conoscere tecniche, storie e vitigni direttamente dai piccoli produttori, i quali, producendo vini di qualità, spesso anche salvaguardando e proteggendo sapori dimenticati, sono oggi i custodi del territorio e della biodiversità. All’interno di Eataly Roma a Ostiense sarà allestita una grande area degustazione dove assaggiare tantissimi vini dalle ore 18.00 alle 23.00.

Più di 50 le cantine partecipanti, e fra esse molti produttori di vini naturali come Principiano, Tenuta L’Armonia, Damiano Ciolli, Monte di Grazia, Cantine dell’Angelo, Cantina del Barone, Il Cancelliere, Casa Belfi, Meigamma, A’ Vita, Calafata,  Tenute Dettori, Possa, L’Archetipo, Macciocca, Marco Merli, I Cacciagalli, Aldo Viola, Etnella e altri. 

Dove e quando:

Venerdì 8 e sabato 9 novembre 

Orari dell’Area Degustazione: dalle ore 18.00 alle 23.00

Eataly Roma Piazzale XII Ottobre 1492 – 00154 Roma

Biglietto d’ingresso 20 €

Sito

VAN – Fiera dei Vignaioli Artigiani Naturali

Sabato 9 e domenica 10, il VAN, la fiera dei Vignaioli Artigiani Naturali, animerà i locali della Città dell’altra economia, nel popolare quartiere di Testaccio. Le fiere dei vini naturali si moltiplicano ma esistono appuntamenti ormai istituzionalizzati e sempre molto attesi. È il caso di VAN che, giunto ormai alla decima edizione, è diventato un punto di riferimento per gli amanti del vino naturale nella città eterna. Una cinquantina produttori provenienti da diverse regioni italiane, ma anche da Spagna e Austria, e qualcosa come 250 etichette in degustazione, tutte rigorosamente naturali e capaci di raccontare un mondo, una filosofia di vita. Come ogni anno, infatti, saranno gli stessi vignaioli ad accogliere il pubblico, sia gli abituè che i neofiti di questo approccio alla viticoltura, solitamente attratti e incuriositi da una manifestazione caratterizzata da un approccio così personale, diretto, senza filtri tra gli appassionati e vini che arrivano a volte da territori poco conosciuti, realtà spesso a conduzione familiare, pieni delle storie e dell’umanità che fanno del vino naturale un incontro tra vita quotidiana e sapienza artigiana. La fiera sarà l’occasione per conoscere, assaggiare e persino acquistare vini naturali, di vignaioli e prodotti con lavorazioni artigianali, ottenuti da uve raccolte manualmente, da agricoltura biologica o biodinamica e che nascono dalla passione e dal rispetto del tempo e dell’ambiente. L’evento è organizzato da Vignaioli Artigiani Naturali – Natural Critical Wine in collaborazione con OLTRE Coop Soc e Città dell’Altra Economia – CAE.

Ecco l’elenco delle aziende partecipanti:

Abruzzo: Podere S.Biagio; Ludovico.

Alto Adige: Cantina Grawu.

Calabria: Tenuta del Conte; Biagio Diana; Santino Lucà; Masseria Perugini.

Campania: Azienda Agricola Salvatore Magnoni “Prima la Terra”; Azienda Agricola Terra di Briganti; Casa Brecceto.

Emilia Romagna: Azienda Agricola Maria Bortolotti; Andrea Cervini “Il Poggio”.

Lazio: Azienda Agricola Palazzo Tronconi; Azienda Agricola I Chicchi; La Torretta; DS Bio.

Lombardia: Vigne del Pellagroso; Tenuta Belvedere.

Marche: Tenuta S. Marcello.

Molise: Vinica.

Piemonte: Daniele Saccoletto; Vinicea; Cascina Bricco Ottavio; La Cascinetta; Terre di Matè. Puglia: Francesco Marra.

Sicilia: Bruno Ferrara Sardo; Francesca Barracco; Cantina Il Malandrino; La Chiusa; Feudo Tudia. Toscana:  La Ginestra; La Busattina; Casale Giglioli; Casteldelpiano; Podere Fornace Prima.

Umbria: La Casa dei Cini; Mani di Luna; Fontesecca; Fongoli.

Veneto: Roccolo di Monticelli.

Spagna: Vinos Ambiz; Malaparte; Come do Avia; La Senda.

Austria: Hager; Gut Oberstockstall; Tauss.

La genuinità non sarà prerogativa esclusiva del vino ma verrà ricercata anche negli stand gastronomici con prodotti biologici di eccellenza, come i formaggi di Gregorio Rotolo (Scanno AQ), Il Sambuco e Agates Catering gastronomia.

Dove e quando:

Sabato 9 novembre ore 11:00 – 20:00

Domenica 10 novembre ore 11:00 – 19:00

Città dell’Altra Economia CAE Testaccio, Largo Dino Frisullo 1 – 00153 Roma

Biglietto d’ingresso (15€ per singola giornata o 22€ per entrambi i giorni) comprende calice, catalogo della mostra e possibilità di degustazioni illimitate.