Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Giovedì 28 Gennaio 2021

Viola Cucina Cruda: raw food nel cuore di Monteverde

viola cucina cruda

Se siete amanti dei crudi, Viola Cucina Cruda è il bistrot che fa per voi. Sushi, carpacci e ostriche sono il piatto forte del nuovo ristorante della chef Viola Rossetti

Viola Cucina Cruda ha aperto a inizio febbraio in via Basilio Bricci a due passi da piazza di San Pancrazio in un quartiere che, da anni, propone un’offerta gastronomica in continua espansione.

L’obiettivo di Viola Rossetti era quello di ricreare un piccolo e intimo giardino d’inverno. E nel suo nuovo locale di Monteverde c’è riuscita. Alle pareti spicca infatti la carta da parati floreale dai colori vivaci. I tavoli, una decina, in legno insieme ai paralumi in vimini creano un ambiente curato, caldo e accogliente. La cucina a vista permette di osservare la chef mentre prepara, con estrema attenzione e passione, i piatti in menù.

viola cucina cruda

Viola (già chef di Shinto e Coffee Pot) propone una cucina cruda creativa che unisce il gusto esotico del sushi a sapori più mediterranei. Questo incontro crea un mix di sapori unici e innovativi che soddisfa tutti i tipi di palati.

A Roma, negli ultimi anni, abbiamo visto l’apertura di diversi locali e pasticcerie crudiste. Ma questo tipo di cucina è utile per l’organismo o è solamente una moda passeggera? Il crudismo, più conosciuto con il termine raw food, è molto diffuso in tutto il mondo, soprattutto in America. Ormai da anni gli scienziati stanno studiando gli effetti positivi della dieta crudista sul corpo umano. Sicuramente è una cucina che abbatte i grassi. I cibi vengono tutti trattati a temperature basse, in modo da non distruggere gli enzimi e le proprietà nutrizionali. Il crudismo, infatti, garantisce un apporto di vitamine e minerali non alterati dalla cottura.

Un tipo di cucina attenta alla salute e ai prodotti utilizzati dunque. Ma cosa si mangia nel nuovo bistrot a Monteverde?

I piatti di Viola Cucina Cruda

viola cucina cruda

Nel menù troviamo crudi di pesce come salmone, tonno in sashimi, carpaccio, ceviche o tataky. Tra gli antipasti il “Crudo o Cotto secondo me” comprende baccalà al vapore, alici marinate e battuto di scampi.

Tra gli uramaki: granchio, avocado e philadelphia con cipolla croccante e salmone scottato oppure salmone, philadelphia, mela verde, lampone ghiacciato e fiocchi di sale affumicato.

Tra i piatti vegani possiamo assaggiare i maki con riso, tofu e verdure su zuppa di miso tiepida.

viola cucina cruda

Il piatto forte però sono le ostriche, servite in diversi modi. Troviamo, per esempio, l’ostrica caviale con Franciacorta, l’ostrica pomodoro e basilico oppure l’ostrica bruciata al Muscovado.

Nella carta dei vini, da abbinare ai piatti troviamo il Sauvignon e il Gewurztraminer della Cantina Nals Margreid oppure il Grillo Feudo Principi di Butera.

via Basilio Bricci 15. Telefono 3456287495. Sito. Pagina Facebook.