Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Martedì 31 Gennaio 2023

A Bologna torna il Festival del Tortellino

festival del tortellino

Al via a Bologna l’edizione 2022 del Festival del Tortellino. Un’intera giornata dedicata al piatto simbolo della città tra proposte gastronomiche dei grandi chef e wine pairing esclusivi.

Il festival del Tortellino torna ad essere una manifestazione popolare, così come era nata dieci anni fa e dopo due edizioni anomale, l’annullamento del 2020 causa pandemia e una versione “ridotta” trasformata in cena di Gala del 2021. Martedì 4 ottobre, giorno in cui Bologna festeggia San Petronio, patrono della città, Palazzo Re Enzo accoglierà i venti chef, appartenenti alla RistoAssociazione Tour- tlen, che interpreteranno “l’ombelico di Venere” secondo la propria filosofia.

Solo lo scorso anno, il tortellino ha ottenuto da De.Co. Si tratta di un riconoscimento importante. – ha sottolineato Carlo Alberto Borsarini, presidente dell’Associazione e titolare del ristorante la Lumira di Castelfranco Emilia (Mo) – Non tanto per la comunicazione, perché il tortellino è così famoso che non ne ha bisogno, ma perché grazie a un rigido disciplinare servirà a migliorarsi, dando per assunto che la pasta sia tirata al mattarello.”

Tra le novità di quest’anno la prima è che sul palco della manifestazione ci sarà anche il Consorzio dei vini dei Colli Bolognesi; venti produttori offriranno ai visitatori l’opportunità di scegliere il giusto abbinamento tra un centinaio di etichette proposte.

Gli chef partecipanti

Luca Fava, Agriturismo Mastrosasso che presenterà Tortellino tradizionale in brodo di gallina (New Entry);
Francesco Tonelli, Casa Merlò con Tortellini ai due Parmigiani (New Entry);
Alberto Guidetti, Ristorante La Luna Rossa -Palata Pepoli (BO) con Tortellini di gamberi rosa e mortadella Tourtlen in brodo al profumo di porcini (New Entry);
Cynthia Ravanelli, Darcy-Bologna – Tortellini tradizionali, porcini, Parmigiano Reggiano, zucca e saba;
Massimiliano Mascia, Ristorante San Domenico Imola (BO) – Tortellini fritti;
Demis Aleotti, Bottega Aleotti-Crevalcore (BO)-Tortellini tradizionali con crema di latte, speck arrostito e bagigi tostati;
Lucia Antonelli, Taverna del Cacciatore Castiglione dei Pepoli (BO) – Tortellini tradizionali in brodo di manzo e gallina;
Carlo Alberto Borsarini, Ristorante La Lumira, Castelfranco Emilia (MO) – Ricchi e poveri;
Francesco Carboni, Ristorante Acqua Pazza- Bologna – Tortellino di branzino e riccio di mare mantecati con burro di Normandia, fumetto di canocchie e salicornia;
Fabio Berti, Trattoria Bertozzi-Bologna – Tortellini in brodo di manzo e cappone;
Sandro Vilardo, Polpette e Crescentine-Bologna – Tortellini tradizionali al burro d’alpeggio tartufato su crema di Parmigiano Reggiano e polvere di noci;
Dario Picchiotti, Antica Trattoria di Sacerno – Tortellini in crema di patate e carciofo di Giuda con pancetta croccante;
Giacomo Galeazzi, Ristorante Tramvia – Bologna – Tortellini tradizionali, burro al limone, Parmigiano Reggiano e nocciole;
Simone Ropa, La Bottega di Franco – Bologna – Tortellino tradizionale su passata di zucca, gambuccio di prosciutto fritto e salsa verde;
Vincenzo Vottero, VIVO TASTE LAB – Bologna – “The winner is” Tortellino tradizionale, tartufo nero, brodo di faraona e fieno, perle di barbera dei Colli Bolognesi;
Federico Pettazzoni, chef – Tortellini tradizionali “Asiutti”;
Pasquale Troiano, Cantina Bentivoglio – Bologna- Piccolo scrigno di Venere;
Pietro Montanari, Ristorante da Cesarina – Bologna – Tortellini alla panna;
Stefano Aldreghetti, Salotto Aldreghetti – Barkalà Marghera (Ve) – Illusion di tortellino e stocco.

Sarà un vero e proprio festival di sapori dal più tradizionale al più estroso e azzardato.

Alessio Battaglioli, titolare dell’Osteria di Medicina, sarà l’ospite d’onore che presenterà il Cappelletto di carne Ferrara style, nel ristretto di brodo di funghi galletti e perle di aceto di lampone.

E dopo una carrellata di tortellini se c’è ancora un po’ di fame, all’ Angolo della freschezza Roberto Guermandi, premiato al CIBUS come migliore Formaggeria d’Italia 2022, presenterà la sua selezione di formaggi.

Gli amanti dei dolci troveranno soddisfazione da Gabriele Spinelli della pasticceria Dolce Salato con il dolce “Petronio” e da Leonardo Ragazzi della Cremeria Funivia con “Coccole bolognesi”.

La manifestazione anche quest’anno ricorderà Il maitre Giacomo Garavelli, che fu il  l’ideatore di questa iniziativa, donando il ricavato della vendita di  divertenti t-shirt, tortellini fatti a mano in lana cotta, cappelli a forma di tortellino, ciondoli tematici e parte dell’incasso dell’evento alla Fondazione Hospice MT. Chiantore Seràgnoli.

I cancelli dalle Palazzo Re Enzo saranno aperti dalle 11.30 alle 21.45 e per accedervi bisognerà acquistare un coupon del valore di 5,00 euro valido per un acquisto a scelta tra un assaggio di tortellini, un calice di vino, un dolce o un panino con la mortadella, un carnet con 10 assaggi costerà invece 45 €.

Info utili

Festival del Tortellino

Dove: Palazzo Re Enzo, Bologna

Quando: martedì 4 ottobre 2022

Orario: 11:30 – 21:45

Ingresso: 5 euro