Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Martedì 31 Gennaio 2023

A Caserta ha aperto Boreale: bistrot con una grande attenzione per la mixology

boreale caserta

Locale concepito all’insegna della multifunzionalità, il trend del momento. Aperto tutto il giorno, Boreale è un luogo in cui rilassarsi e “restare”. Dalla colazione alla cena, l’offerta è vastissima.

In un’area notoriamente degradata, siamo in Viale Carlo III a Caserta, la famiglia Ferraro osa e investe anima e denaro nel nuovissimo Boreale, locale dall’aria decisamente cosmopolita. Un luogo che sa essere tante cose insieme, gastronomicamente parlando. In una struttura moderna piena di verde e parcheggio interno custodito, Boreale, a Caserta, incarna il trend del momento: caffetteria, bistrot, ristorante e cocktail bar. Praticamente aperto dalla colazione alla cena, definendo un’elegante chiusura a mezzanotte. Ideale  per incontri di lavoro e per serate tra amici. In realtà, Boreale ha previsto spazi per ogni esigenza, cenetta intima inclusa.

L’idea è di Nicola Ferraro, già imprenditore di successo con i ristoranti Tre Farine di Caserta e Aversa. In questa nuova avventura ha, praticamente, coinvolto tutta la famiglia: “con mio fratello abbiamo visualizzato una struttura dove intorno c’era solo degrado. C’è voluta immaginazione e tanto coraggio, ma abbiamo iniziato ad elaborare una proposta che potesse offrire un’alternativa al nostro Tre Farine, senza creare sovrapposizione.”

La prima scelta drastica è stata quella di non inserire la pizzeria. Come dire, contro tutti i pronostici e un marchio di fabbrica consolidato, il lavoro è stato fatto ricercando una proposta nuova, inedita. Soprattutto, qualcosa che potesse funzionare a tutte le ore del giorno.

“Siamo partiti da una caffetteria e una ristorazione agile, veloce a pranzo, più rilassante di sera. Abbiamo puntato su un grill modello Robata, quello della famosa casa spagnola Josper, per la cottura di carni, pesce e verdure su carboni speciali.”

Il tutto, accompagnato da una proposta cocktail completa di grandi classici e di signature intriganti. Abbinamenti inconsueti, balance perfetti ed ingredienti di qualità. 

“Abbiamo immaginato una attività in linea con l’offerta contemporanea. Un luogo in grado di cambiare proposta a seconda del momento della giornata. Fondamentale, per noi tutti, il supporto di Maurizio Cascio. Creativo, esperto di brand identity, marketing digitale, design della comunicazione, oggi un locale non puoi permetterti di improvvisarlo.”

La proposta Food & Drink

A dirigerla c’è chef Adriano Di Silvio, in dialogo costante con il team mixology. Per quanto riguarda quest’ultimo, impostazione iniziale firmata RadiciLab di Tommaso Russo e Giovanni Bologna, mentre oggi a shakerare (e non solo) c’è Marco Durante. Lato caffetteria, brand Illy e Francesco Ciaraffa, altro storico collaboratore della squadra Ferraro. La gestione della sala è affidata a Maria Delle Curti e, se parliamo di prima colazione, imperversano le creazioni  del pasticciere aversano Biagio Martinelli. Guest importante laddove si intende offrire il meglio del settore. Di ogni settore.

Da pochi giorni, Boreale si è arricchito di un’area lounge che chiama a rapporto la carta vini dedicata, lavoro certosino del sommelier Mariano Penza. Noi ci siamo andati una sera a cena, l’antipasto era a base di tartare di tonno rosso, con Arepa di mais bianco, gocce di panna acida e olio al sesamo. E, alzando l’asticella, come primo piatto, spaghetto fino mantecato in bisque con cacio e pepe, crudo di gambero rosso di Mazara e la sua essenza, pepe tostato e polvere essiccata di olive. Infine, il secondo: spigola scottata, con crumble al pomodoro, salsa alla lattuga romana e crema a base di nduja.

Ottima anche la pasticceria guidata dal giovanissimo Davide Viscusi. Per noi millefoglie alla francese con 2048 strati, con mela tatin, ganache montata al cardamomo verde, cioccolato bruciato ed una davvero inedita Bosco Experience: sablé cacao e nocciole, namelaka alla nocciola, crema di porcini, lamponi, nocciole al curry, cialda opalina e basilico greco. La carta dei cocktail è stilata in maniera magistrale, elencando non solo gli ingredienti, ma anche le note di degustazione. Quindi, un piacere scegliere, anche autonomamente, e lasciarsi coccolare da questo nuovo tempio del food che punta al relax in ogni sua sfumatura.

Info utili

Boreale

Viale Carlo III, km 24/850, 81100 Caserta

Tel: 0823 134 1097

Il sito

Facebook

Instagram