Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Venerdì 09 Dicembre 2022

Alla scoperta del valore enogastronomico con TasteJesolo

Non solo spiagge, mare e movida: Jesolo possiede anche una vena enogastronomica che merita di essere valorizzata (e apprezzata) e che il consorzio di Imprese Turistiche Jesolo Venice sta tentando di promuovere con un progetto tutto da scoprire.

Il Consorzio di Imprese turistiche JesoloVenice ha dato il via nell’aprile 2022 ad un progetto che prevede azioni, eventi e campagne di comunicazione volti a promuovere anche il lato gourmet della celebre località balneare. Jesolo non è solo un luogo in cui cibarsi in fretta e furia con un panino al volo tra un bagno e l’altro, è anche una città in cui scovare le bellezze enogastronomiche.

Al centro del progetto trovano perciò spazio la ristorazione e i prodotti agroalimentari del territorio, che insieme compongono un’offerta variegata e di alto profilo, oggi ancora poco conosciuta dagli appassionati, ma in grado di mostrare uno dei volti più dinamici del comparto turistico locale. E infatti Jesolo è meta di numerose nuove aperture come quella di trattoria dell’Oste e del ristorante Hoku, unico in stile hawaiano, all’interno del 5 stelle lusso Falkesteiner Hotel & Spa Jesolo.

«Negli ultimi anni la ristorazione di Jesolo ha saputo crescere di livello e differenziare l’offerta – ha dichiaranto il presidente del Consorzio di imprese turistiche JesoloVenice, Luigi Pasqualinotto -. Con TasteJesolo vogliamo diffondere la conoscenza dell’eccellenza enogastronomica jesolana, per attrarre visitatori interessati a vivere il territorio anche al di là della spiaggia e della sola stagione estiva, approfondendo la conoscenza di prodotti e realtà locali. Una scelta strategica – spiega – che mira a un turismo più destagionalizzato, di cui possano beneficiare tutti gli attori del
territorio».

La destagionalizzazione è infatti uno degli obiettivi del progetto: grandi afflussi di turisti si concentrano solo nei periodi di alta stagione, sarebbe utile quindi ridistribuire questi flussi su periodi più lunghi. Tutto ciò è possibile utilizzando una strategia: attrarre i villeggianti durante tutte le stagioni dell’anno attraverso il buon cibo ed il buon vino del territorio.

La campagna di comunicazione prevista dal progetto include una campagna di promozione digital in co-branding con il Consorzio Asolo Prosecco.

L’esperienza jesolana dedicata al food & wine viene raccontata attraverso immagini e video in grado di raccontare le storie, i piatti e le materie prime locali. Undici sono i ristoranti scelti come riferimento: Michelangelo, I Barbabolle, Da Guido, Jolà, Rossi Restaurant, Al Traghetto, Al Torcio, Da Omar, Flora, Amarmio e Terrazzamare.

L’alta ristorazione jesolana potrebbe descriversi con le parole consapevolezza, creatività e prospettiva. Una consapevolezza di poter contare su materie prime e prodotti di qualità, come quelli reperibili dal vicino mercato di Caorle; creatività nei piatti, i quali raccontano storie legati al territorio; prospettiva di un futuro sempre più florido grazie alla valorizzazione del patrimonio enogastronomico.