Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici
AppuntamentiNotizie

Cortina Cocktail Weekend: il mondo della mixology fa tappa sulle Dolomiti

cortina cocktail weekend

Neve e mixology sarà il connubio di questa prima edizione della Cortina Cocktail Weekend, la tre giorni dedicata al bere miscelato tra le vette delle Dolomiti che si svolgerà dal 16 al 18 dicembre.

Non ci sarà solo Bombardino e grappa al pino mugo questo inverno sulle vette innevate delle Dolomiti. A Cortina, culla dello sci e del turismo invernale di qualità, dal 16 al 18 dicembre ospiterà la prima kermesse itinerante dedicata al mondo del bere miscelato. Dopo Venezia e Firenze, infatti, l’ideatrice Paola Mencarelli ha deciso di portare una tappa del suo fortunato format anche in montagna creando così la Cortina Cocktail Weekend.

Organizzato con il patrocinio del Comune di Cortina e in collaborazione con Cortina Marketing, l’evento è creato per dare risalto alla qualità della mixology sulle Dolomiti e diffondere tramite un progetto diffuso in città e in montagna la cultura del bere consapevole e responsabile.

“Anche a Cortina andremo a creare un evento sartoriale, costruito ad hoc per il grande polo sciistico del Veneto.” Racconta la stessa Paola Mencarelli. “Filo conduttore di tutte le cocktail week sono il bere consapevole e di qualità, tematiche che verranno espresse attraverso l’impegno dei professionisti della Cortina da bere: dai bar d’hotel, ai cocktail bar, fino ai rifugi, valorizzando tra gli altri momenti della giornata anche quello dell’après ski, sia in città che in quota.”

Il format di Cortina Cocktail Weekend andrà a modellarsi sulle peculiarità della città ospitante creando così un festival del bere miscelato ricco di contenuti, ospiti di fama nazionale e internazionale e eventi.

La kermesse

Cortina Cocktail Weekend vuole far avvicinare gli appassionati di mixology ma anche gli amanti della montagna a conoscere le strutture della città e le creazioni dei barman abbattendo così le barriere fra cliente e operatore per promuovere la cultura del bere e l’interazione.

Ben tre sono le tipologie di locali coinvolti: Bar d’Hotel, Cocktail Bar e Rifugi. A loro il compito di creare un Signature Cocktail esclusivo da proporre in carta per i tre giorni dell’evento per far conoscere al grande pubblico Cortina e le sue tradizioni.

Quattro i momenti della giornata ricchi di appuntamenti dedicati alla mixology: l’Aperitivo di Mezzogiorno, la Masterclass, Après Ski e Night Shift. Eventi con guest nazionali e internazionali, ma anche iniziative culturali e attività ricreative ideate per far scoprire al grande pubblico una Cortina nuova, non a tutti conosciuta.

Durante i tre giorni di festival non mancheranno appuntamenti come le “CCW Experience”, attività esperienziali in cui i cocktail accompagneranno gli ospiti alla scoperta della città e delle attività di montagna come Curling, Sleddog, Motoslitta, Ciaspolata o Aperitivo in vasca botte.

Due gli eventi già in programma. L’Opening Party nel pomeriggio di venerdì 16 dicembre e la GARA DI SCI E SNOWBOARD #CCW22 nella mattinata di domenica 18 dicembre, in collaborazione con la Scuola di Sci Snowdreamers Cortina. Seguendo l’esempio di Firenze e di Venezia sarà proposta anche l’iniziativa “Dining with the Spirits”. Una selezione di ristoranti del luogo utilizzeranno durante CCW gli spirits come ingredienti dei loro piatti all’interno dei loro menù o in serate dedicate.

I cocktail bar partecipanti

BAR D’HOTEL

  1. Ambra Champagne&Cocktail Bar, Ambra Cortina Luxury & Fashion Boutique Hotel
  2. Bar De Len, Hotel De Len
  3. Bar del Posta, Hotel De La Poste
  4. H.E. Café, Hotel Europa
  5. Terrazza 26, Rosapetra Spa Resort
  6. Villevenete Lounge, Hotel De La Poste
  7. Bar del Cortina, Hotel Cortina

COCKTAIL BAR

  1. Chalet Tofane
  2. Faro
  3. La Suite
  4. LP26
  5. Molo Cortina
  6. Villa Sandi

RIFUGI

  1. Masi Wine Bar Al Druscié

Info utili

Cortina Cocktail Weekend

Quando: dal 16 al 18 dicembre 2022

Dove: Cortina

Programma completo sul sito

Articoli correlati

Roberto Proto de Il Saraceno: “Credo nel valore della cucina italiana e del suo grande potenziale”

Camilla Rocca

Chef e Territorio: Chris Oberhammer racconta la cucina dell’Alto Adige

Camilla Rocca

Torino: sta per tornare Una Mole di Colombe e Cioccolato

Giorgia Galeffi