Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Giovedì 06 Maggio 2021

Crowdfunding per incentivare l’agricoltura sociale a Milano

crowdfunding

Recupero del verde cittadino, agricoltura sostenibile e inserimento nel mondo lavorativo delle persone fragili e svantaggiate. Questi gli obiettivi di Agrihousing che ora lancia una campagna di crowdfunding.

Ha preso il via un progetto di crowdfunding che contempera lavoro, soluzioni abitative e aiuto alla fragilità. Si chiama Agrihousing– abitare la campagna in città e ha bisogno di essere premiato.

Proprio per questo è stata lanciata una campagna di crowdfunding rivolta a tutti i cittadini di Milano che termina il prossimo 20 aprile. Se si raggiungeranno 26 mila euro, il Comune di Milano premierà l’iniziativa garantendo in aggiunta altri 39 mila euro che serviranno a terminare i lavori di costruzione della Cascina Agrivis. Questo spazio sarà non solo un modulo abitativo per le persone con fragilità, ma anche un deposito per le materie prime coltivate e la sede dei laboratori per la trasformazione dei prodotti e per la formazione.

Il progetto

Tutto nasce nel Parco Agricolo Sud Milano, in via Macconago 36, ai confini della città, negli spazi della cooperativa sociale agricola Agrivis: qui un terreno di circa 4 ettari recuperato dall’abbandono ha visto una nuova vita, si coltivano ortaggi e piccoli frutti con un metodo di coltivazione biologico certificato.

I fondi raccolti con il crowdfunding serviranno per realizzare le pavimentazioni, i serramenti, gli impianti elettrici e idraulici oltre che per il mobilio della nuova cascina. Questo progetto di raccolta fondi è uno dei 20 selezionati dal Comune di Milano: ogni realtà selezionata ha 60 giorni per raccogliere una parte delle risorse (il 40%) attraverso donazioni dei cittadini.

Il Comune sosterrà il resto dei costi (il 60%) con un contributo a fondo perduto grazie al cofinanziamento europeo Pon Metro (Programma Operativo Nazionale Città Metropolitane).

Si tratta di un progetto dedicato allo sviluppo urbano sostenibile che, in linea con le strategie dell’Agenda urbana europea e con gli obiettivi di Europa 2020 affronta le principali sfide territoriali e organizzative che interessano ambiti metropolitani.

Il Gruppo L’Impronta

Agrivis è una cooperativa sociale agricola, fondata nel 2016, parte del Gruppo L’Impronta, e se la sua mission primaria è l’inserimento lavorativo di persone svantaggiate, con disabilità e in condizioni di fragilità sociale, ora si vuole anche produrre frutta e verdura biologica, da vendere sul mercato milanese a km zero.

Al momento vi lavorano 4 persone con situazioni di fragilità, giovani che vengono da paesi lontani per fuggire dalla guerra o nostri concittadini con disabilità.

La cascina nel Parco Sud di Milano

Oggi un sogno sta per concretizzarsi: la realizzazione di una cascina che, nel rispetto di tutti i parametri di ecosostenibilità, permetterà migliori condizioni di lavoro, la conservazione dei prodotti raccolti, la loro lavorazione e trasformazione in marmellate, passate e sughi dei prodotti coltivati.

La cascina potrà ospitare inoltre attività di formazione di persone fragili e due appartamenti di housing sociale e a tendere, nel futuro, aumentare le persone che possano lavorare al progetto.

Ma c’è di più: il progetto fornisce un importante contributo socio-ecologico attraverso il presidio del territorio dal degrado e dal malaffare -ambientale e criminale di Milano sud.

La cooperativa infatti sviluppa azioni formative e di sensibilizzazione, sia sui temi delle buone pratiche ambientali e della solidarietà, rivolte alla popolazione del territorio per garantire un sostegno all’integrazione e al re-inserimento e l’accesso concreto delle persone svantaggiate.