Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Venerdì 24 Gennaio 2020

Fico Eataly World: a Bologna il più grande mercato italiano

fico eataly world

Due ettari di campi e stalle, quaranta aziende produttrici, quarantacinque offerte ristoro per oltre cento mila metri quadri di superficie. Sono solo alcuni degli straordinari numeri di Fico Eataly World, il più grande parco agroalimentare italiano che sta per inaugurare a Bologna

Inaugura ufficialmente il 15 novembre a Bologna, negli spazi dell’ex Caab, il mercato della città, Fico Eataly World, il più grande parco agroalimentare d’Italia che si estende per 100 000 mq, di cui 70 000 coperti. Un progetto innovativo, ideato da Oscar Farinetti, che riunisce oltre 150 imprenditori e produttori italiani, che si pone l’obiettivo di celebrare la biodiversità italiana attraverso la rappresentazione di tutte le filiere, dalla nascita nei campi fino alla tavola.

Come è rappresentata la biodiversità? Fico è una vera e propria “arca” che racchiude tutta la ricchezza del nostro paese. All’interno della struttura sono infatti presenti due ettari di campi e stalle, destinati a colture dimostrative e allevamenti didattici, in cui vengono rappresentate le principali cultivar dell’agricoltura italiana e le più diffuse razze animali. Piatte da frutto, erbe aromatiche, ulivi, viti e cereali trovano spazio accanto a mucche, pecore, cavalli e oche.

Per visitare il parco è possibile affittare (gratuitamente) bici a tre ruote, realizzate appositamente per Fico, dotate di cestino termico per fare la spesa.

fico eataly world

All’interno di Fico, 40 aziende e consorzi, grandi e piccole, producono ogni giorno sughi, conserve, dolci, pane, pasta, salumi e formaggi. Questi prodotti, acquistabili direttamente dalla fabbrica, sono anche alla base dei piatti nei menu dei ristorantini tematici. 45 sono infatti i punti ristoro, divisi tra bar, bistrot, ristoranti stellati e chioschi street food. Troviamo così il Ristorante Cinque dello chef Enrico Bartolini, la pizza di Rosso Pomodoro, l’Osteria del Fritto di Gaetano e Pasquale Torrente e la birra di Baladin. E poi piadine, arrosticini, panzerotti, focacce e porchetta.

Ma Fico è anche laboratorio didattico. Si può infatti imparare a preparare il pane, a coltivare la terra e ad allevare gli animali attraverso corsi per adulti e bambini.

Fico Eataly World, via Paolo Canali 8, Bologna. Sito. Pagina Facebook.