Magazine online di enogastronomia, ristorazione e ospitalità • Lunedì 18 Dicembre 2017

E’ norvegese il formaggio migliore al mondo

Si chiama Kraftkar e ha vinto il World Cheese Award, gli oscar caseari del 2016 assegnati durante l’International Cheese Festival. Nella classifica dei 66 selezionati spiccano gli spagnoli, presenti con ben 29 prodotti. Il migliore italiano? E’ il Gorgonzola Pdo Dolce di Arrigoni Battista, sul gradino più basso del podio

Nè francesi, nè italiani. Sono spagnoli i formaggi più apprezzati al mondo quanto a sapore, profumo e morbidezza. Lo testimoniano i ben 29 piazzamenti nella classifica di 66 stilata dai World Cheese Award 2016, gli oscar caseari assegnati durante l’International Cheese Festival a San Sebastian. Oscar che a dire la verità rivelano un ulteriore sorpresa: il formaggio migliore al mondo dell’anno è norvegese! Si chiama Kraftkar lo produce Tingvollost ed è un erborinato con 12 mesi di stagionatura «meravigliosamente equilibrato, friabile e al tempo stesso morbido e delicato sulla lingua», come da descrizione del giurato Nick Tsioros, proprietario di Olympic Cheese di Toronto. Caratteristica principale di questa forma dal colore blu è che la muffa si sviluppa in modo regolare ed emerge bene al gusto.

E gli italiani? Sono sette quelli in graduatoria: quello più vicino alla vetta approda sul gradino più base del podio ed è il Gorgonzola Pdo Dolce di Arrigoni Battista. Decimo è arrivato il Fior di Natura semistagionato biologico con caglio vegetale del Caseificio Fiorino Srl. Capra al Traminer, di Perenzin Latteria chiude al 17esimo posto. Nella top 20 anche il pecorino stagionato Riserva del Fondatore, stagionato nelle cantine naturali della famiglia Fiorino, del Caseificio Fiorino Srl. Più in fondo tre parmigiani reggiani: al 51esimo posto quello della Latteria Sociale del Fornacione, al 53esimo quello della Latteria Sociale Barchessone, e infine al 61esimo quello Vacche Rosse oltre 30 mesi di Grana D’Oro.

In lizza in questa 29esima edizione c’erano ben 3021 formaggi (quasi più di un centinaio rispetto a quella 2015) provenienti da 30 paesi del mondo. 250 i giurati tra acquirenti, rivenditori, assaggiatori, giornalisti divisi in 66 gruppi di assaggio che hanno lavorato un giorno intero per comporre la SuperGold List (ciascuno dei gruppi ha scelto uno dei formaggi della lista dei 66). Tra questi un’altra giuria ancora più specializzata composta da 16 esperti ha scelto infine il migliore formaggio in assoluto, il «campione», ovvero  il norvegese Kraftkar.