Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Venerdì 09 Dicembre 2022

Frosinone: apre Pezz De Pane, il primo forno targato Roberta Pezzella

pezz de pane

Roberta Pezzella, la panificatrice ribelle allieva di Heinz Beck e di Gabriele Bonci, torna nella città natale con un progetto imprenditoriale tutto suo a base di lievito madre e antiche varietà di grano: Pezz De Pane.

Ha aperto poche settimane fa a Frosinone, il primo progetto imprenditoriale di Roberta Pezzella, la panificatrice ribelle, come lei stessa ama definirsi. Si chiama Pezz De Pane e si trova nella parte alta della cittadina.

Artigianalità e ritorno alle origini sono le parole chiave di questo nuovo progetto, nato dopo oltre 10 anni di gavetta in giro per l’Italia e per il Mondo. Alle spalle di Roberta, infatti, importanti esperienze in alcuni delle più rinomate realtà del nostro paese: La Pergola, il tristellato ristorante guidato da Heinz Beck, il Tordomatto di Andriano Baldassarre e il forno di Gabriele Bonci, istituzione nella panificazione capitolina.

“Leggendo il mio curriculum non c’è un corso ufficiale di panificazione! Ho cominciato a fare il pane da autodidatta e nel tempo mi sono costantemente aggiornata. Ho praticato la vera gavetta lavorando sempre: non c’erano feste o ricorrenze in famiglia, vacanze, fidanzati o uscite con gli amici”.

Dopo i suoi studi alla Scuola del Gambero Rosso, Roberta ha infatti iniziato a lavorare nelle cucine stellate, coltivando però sempre una grande passione per la panificazione grazie anche alla collaborazione con Bonci (a lui si deve anche il logo di Roberta, la ranocchia).

I prodotti

Pezz De Pane è dunque un laboratorio artigianale in cui fermarsi a comprare del pane di molti tipi e dimensioni, da quello comune a quello di segale in purezza, dal pane al farro monococco a quello di semi e integrale. Ma non solo. Roberta sforna anche pizza alla pala, declinata al momento in due tipologie: bianca e rossa.

Per i più golosi, dalle prime ore del giorno qui si trovano anche lievitati per la colazione ma anche biscotti e crostate di farro monococco e dolci, realizzati con segale o altre vecchie varietà, deboli, macinate a pietra e biologiche. Via libera dunque a plumcake, ciambelloni e torte di mele, Sacher, cornetti e saccottini. E ancora dolci di sfoglia, veneziane e crostate di ricotta e visciole. Immancabili i grandi lievitati delle feste come panettoni, pandori e colombe.

pezz de pane

Per realizzare questi prodotti Roberta si ispira alla sua esperienza personale, riproducendo i dolci più buoni assaggiati da stimati colleghi in giro per l’Italia e omaggiando questi grandi professionisti attribuendo alla sua creazione il nome del posto in cui ha mangiato proprio quella specialità.

Oltre al nuovo progetto Pezz De Pane, Roberta è anche docente dei corsi di panificazione di San Patrignano. Il suo desiderio è quello di accogliere giovani allievi nel proprio laboratorio per la pratica sul campo. Questo ambizioso progetto si inserisce in un disegno più ampio che la vede schierata in prima linea al fianco dell’ABA, Associazione Anoressia e Bulimia in Italia, un approccio empatico grazie a cui lei stessa ha preso confidenza con la malattia con cui contrasta da più di 20 anni. “Il pane mi ha salvato la vita. Così come il pugilato, una disciplina che  in questo percorso mi ha aiutato più di tanti incontri con specialisti”.

Info utili

Pezz De Pane

Piazza Giuseppe Garibaldi 3, Frosinone

pezzellamail@gmail.com

Sito

Pagina Facebook