Magazine online di enogastronomia, ristorazione e ospitalità • Martedì 13 Novembre 2018

I Cento 2019, la guida ai migliori ristoranti Top e Pop di Roma

i cento

È Imàgo di Francesco Apreda il miglior ristorante Top del 2019 secondo la guida I Cento di Roma, in edicola da giovedì 8 novembre

Uscirà in edicola domani, giovedì 8 novembre, l’edizione 2019 de I Cento di Roma, la guida che racconta le migliori 100 tavole della capitale suddivise tra ristoranti Top, per le grandi occasioni, e quelli Pop cioè trattorie, pizzerie e street food più popolari.

Nata nel 2008 da un’idea di tre critici torinesi Stefano Cavallino, Alessandro Lamacchia e Luca Iaccarino, la collana I Cento è sbarcata a Roma sono due anni dopo entrando subito a far parte delle guide più autorevole della città.

Giunta alla sua sesta edizione, I Cento di Roma, curata da Luciana Squadrilli e Federico De Cesare Viola, in collaborazione con Salvatore Cosenza, Erica Battellani e Sonia Ricci, evidenzia quest’anno la grande stabilità raggiunta dalla buona cucina romana. Sono infatti solamente ventidue le new entry (dodici in meno rispetto al 2018) con tante rivelazioni, anche tra i giovani chef, che non sono comunque riuscite a mettere in ombra le grandi conferme il vetta alla classifica dei ristoranti Top.

I Cento di Roma: i premiati

Sul podio dei ristoranti Top troviamo, come consuetudine negli ultimi anni, Francesco Apreda con il suo Imàgo all’Hassler, Il Pagliaccio di Anthony Genovese e La Pergola con lo chef Heinz Beck, seguiti da Metamorfosi di Roy Caceres e Pascucci al Porticciolo. Tra le novità dell’anno Il Convivio Troiani in ventesima posizione, Zia Restaurant alla 25, seguito da Acciuga e Giulia Restaurant. E ancora La Terrazza dell’Hotel Eden alla posizione 35 e Cu_Cina Food Roots alla 36. Alla 42 troviamo un’altra nuova entrata, Red Fish, seguita da Vyta alla 45, Pinturicchio 40 e Sushisen rispettivamente alla 47 e alla 48.

Come ogni anno, I Cento assegna dei premi speciali alle realtà che si sono maggiormente distinte nel corso dell’anno.

Il premio come “Migliore Chef Donna” è stato assegnato a Francesca Barreca di Mazzo, a Ciro Scamardella di Pipero Roma è invece andato il premio “Una grande promessa”. La migliore “Novità 2019” è Zia Restaurant mentre “La Buona Spesa” è stata assegnata a Pizzarium di Gabriele Bonci.

Marco Martini Restaurant è il “Miglior Mixology” e Barbaba Wine Bar e Cucina è la migliore “Cantina Curiosa”. “Osti che sorridono” sono Alessandro e Francesco, proprietari dell’Osteria dei Fratelli Mori” mentre il premio come “Miglior trattoria di Roma” è stato assegnato a Da Enzo al 29. Infine, Il Pagliaccio di Anthony Genovese ha ottenuto il premio “In punta di sala”.