Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Giovedì 14 Novembre 2019

La Città della Pizza: boom di visitatori e numeri da record per l’edizione 2019

città della pizza

Si chiude il sipario e si spengono i forni sulla terza edizione de La Città della Pizza. È tempo di bilanci ma, speriamo, con un occhio già rivolto al prossimo anno

Le premesse c’erano tutte. Alla vigilia della terza edizione de La Città della Pizza, in programma dal 12 al 14 aprile al Ragusa Off di Roma, già sapevamo che sarebbe stato un successo grazie ai 64 pizzaioli partecipanti e le oltre 43mila proposte sfornate tra pizza, fritti e piatti gourmet. Ma il bilancio finale supera ogni aspettativa. Trentacinque mila i visitatori dell’evento, firmato Vinòforum e Ferrarelle, che ha visto noi di MangiaeBevi in qualità di media partner.

Appassionati, curiosi, ragazzi e famiglie hanno affollato, per tre giorni, gli stand allestiti nei 6000 mq del Ragusa Off in attesa di assaporare le creazioni dei pizzaioli, accorsi da Nord a Sud Italia, accompagnate dalle birre del birrificio Baladin. Sold out anche i 25 eventi collaterali promossi nel corso della tre giorni tra workshop, laboratori, pranzi e cene a 4 mani e kids lab per i più piccoli.

Franco Pepe di Pepe In Grani

Tra i più attesi maestri pizzaioli, Franco Pepe, Renato Bosco e Ciro Salvo ma anche Martucci, Esposito, Rizzo e Mercuro, Edoardo Papa e i fratelli Salvo. O ancora Francesco Arnesano, Giuseppe Maglione, Carlo Sammarco e Matteo Aloe, Giancarlo Casa e Ciccio Vitello. E poi Angelo Iezzi, Stefano Callegari, Angelo Pezzella e Pignalosa. Folta anche la “quota rosa” con Isabella de Cham, Sara Palmieri, Petra Antolini, Marzia Buzzanca e Filomena Palmieri. Grande attesa soprattutto per Gabriele Bonci, volto noto della tv grazie alle apparizioni a La Prova del Cuoco e al suo nuovo programma Pizza Hero.

Alto tasso competitivo inoltre per il contest Stand Up Pizza che ha visto sul gradino più alto del podio Simone Taglienti del ristopub On The Road a Isola del Liri. Taglienti entra così di diritto nella rosa dei pizzaioli che parteciperà alla prossima edizione de La Città della Pizza.

Durante l’ultima giornata della manifestazione, sono stati anche svelati i vincitori di “Emergente Chef d’Italia” ed “Emergente Pizza Chef” nella Selezione Centro-Sud Italia. I contest, ideati da Luigi Cremona e Lorenza Vitali di Witaly. hanno incoronato a pari merito i giovani chef Lorenzo Boschi (Locanda di Mezzo a Barga), Gianluca Durillo (Madonnina del Pescatore a Senigallia), Valerio Ragusa (Da Luciano a Roma) e Giuseppe Torcasio (Ex Trappeto di Lamezia Terme). Per la competizione sulla pizza, invece, hanno brillato Roberto Ferrone (Al 384 Ristorante Pizzeria a Roma), Gabriele Lucantoni (Sbanco a Roma) e Fabiano Viscito (Battilapaglia Ristorante & Pizzeria a Salerno).

“Chiudiamo la terza edizione de La Città della Pizza – dichiara Emiliano De Venuti, ideatore dell’evento e CEO di Vinòforum – con un altissimo grado di soddisfazione e un bilancio più che positivo. Questa manifestazione si dimostra ogni anno sempre più capace di intercettare un pubblico trasversale e numeroso, crescendo parallelamente sul fronte della qualità dell’offerta e degli attori coinvolti. Ciò a dimostrazione della nostra continua volontà di fare ogni volta meglio per offrire un
format completo e dal forte appeal, sia per gli addetti ai lavori che per il pubblico, oggi sempre più desideroso di conoscere le mille sfaccettature che ruotano attorno alla pizza. Per tre giorni, quindi, abbiamo puntato i riflettori sull’universo pizza, dall’impasto alle materie prime, olio extravergine di oliva compreso, coinvolgendo i suoi principali protagonisti, concentrando in soli tre giorni il meglio della produzione e organizzando, al contempo, numerosi eventi di approfondimento che
puntualmente hanno saputo raccontare e valorizzare un prodotto che, non a caso, è il più amato del mondo”.

Qualità, varietà, ricerca e materie prime d’eccellenza sono state le parole chiave di questa terza edizione de La Città della Pizza. Per tutte le novità e per poter assaporare le nuove creazioni dei maestri dell’impasto, non ci resta che aspettare il prossimo appuntamento.

Ulteriori informazioni sul sito.