Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici
Ristoranti

L’Italia al Bocuse d’Or Lione 2025: partono le scommesse

Si svolgeranno a Rimini, il 19 febbraio 2023, le selezioni per il concorso di cucina più importante al mondo: il Bocuse d’Or. Noi vi sveliamo i quattro team italiani partecipanti.

Il giorno 19 febbraio 2023 si svolgeranno a Rimini le selezioni per il concorso di cucina più importante al mondo, il Bocuse d’Or, un punto di arrivo come dimostrazione di aver raggiunto l’eccellenza e la perfezione del proprio lavoro.

Ai Campionati della Cucina Italiana della FIC (Federazione Italiana Cuochi) infatti alcune squadre si contenderanno il posto per partecipare alla finale europea del Bocuse d’Or.

I campionati si svolgeranno a Rimini durante il Beer&Food Attraction (19 – 23 febbraio 2023) per individuare lo chef che guiderà il Team Italia al turno europeo del 2024 e alle finali del Bocuse d’Or di Lione 2025.

A preparare un’equipe di qualità e in grado di promuovere la biodiversità gastronomica italiana saranno la Bocuse d’Or Italy Academy – diretta da Luciano Tona, con Enrico Crippa presidente e Carlo Cracco vicepresidente – e la Federazione Italiana Cuochi guidata dal presidente nazionale Rocco Pozzulo.

Le squadre che parteciperanno alla selezione italiana saranno composte rispettivamente da uno chef candidato, un commis e un coach che si affronteranno nella preparazione di due piatti, utilizzando alcuni ingredienti principali selezionati dal Comitato Organizzatore e giudicati da una Giuria di Degustazione composta da importanti chef italiani e da una Giuria Tecnica.

Le prove della selezione italiana

Con un tempo di 5 ore e 35 minuti i concorrenti dovranno realizzare due piatti, uno di carne e uno di pesce, con l’obiettivo di mostrare il proprio retaggio culturale e l’identità gastronomica della regione di origine espresse tramite i sapori, la presentazione e la scelta di decorazioni. Le pietanze verranno valutate dalla Giuria di Degustazione e la Giuria Tecnica e il candidato migliore rappresenterà l’Italia qualificandosi alle finali di Lione 2025.

Il piatto di carne, servito a vassoio, comporterà la preparazione di un’anatra e le sue interiora come ingredienti obbligatori, due guarnizioni vegetali un servizio in casseruola a base di riso della varietà Carnaroli ed un massimo di due salse d’abbinamento.

Il piatto di pesce invece dovrà essere presentato su piatto singolo e sarà a base di storione affiancato dal 50% di verdure fresche e almeno tre guarnizioni, comprensive del carciofo, ingrediente vegetale imposto per la gara.

Le due pietanze verranno poi porzionate per procedere con l’assaggio dai Presidenti di giuria, in questo caso Enrico Crippa e Carlo Cracco, del Presidente Onorario e dei 20 componenti della Giuria di Degustazione.

bocuse d'or

I team in competizione

I gruppi che parteciperanno alla competizione sono quattro: Team Gomez, Team Miccoli, Team Nunziata, Team D’Errico.
Ecco la presentazione dei team e dei loro chef.

Il primo team, Team Gomez, è composto dallo chef candidato Marcelino Gomez, accompagnato dal commis Benjamin Sørensen e dal coach Fernando Lo Coco. Lo chef Gomez si forma girando il mondo, nel 2014 infatti entra come stagista a San Sebastian al Basque Culinary Center, continua la sua esperienza in Spagna nella FUNDACION ALICIA e nel 2016 si sposta al Bullilab a Barcellona, per lo sviluppo del progetto Bullipedia.
Nel 2017/2018 entra al Geranium come Pastry chef; nel 2019 Partecipa alle finali del Bocuse d’Or come Jury Argentina e prende il ruolo di chef nella ricerca e sviluppo nel ristorante Alchemist a Copenaghen, fino al 2020 anno in cui entra al Mirazur e nel 2021 ricopre il ruolo di coach nel team Colombia.

La seconda squadra, Team Miccoli, è composta dallo chef candidato Fabiana Miccoli, affiancata dal commis Luca Bottero e dal coach Kevin Vuabourg. Lo chef Miccioli inizia il suo percorso formativo presso Coquis (Ateneo della cucina italiana) e da lì diverse esperienze prima da a Attimi a Fiumicino con Heinz Beck e poi in Francia da prima con Yannick Alléno e poi all’atelier Étoile di Robuchon. Attualmente è al Beau-Rivage Palace a Losanna nel ristorante 2 stelle Michelin della Cheffe Anne Sophie Pic.

La terza squadra, Team Nunziata, strutturata sullo chef candidato e coach Francesco Nunziata, seguito dal commis Samuele Scaltriti.
Nato a San gennaro Vesuviano, lo chef Francesco Nunziata, vive oggi a Frascati dove svolge attività di docente di laboratorio di servizi enogastronomici. Nel suo curriculum colleziona tante esperienze lavorative in cucine di ristoranti nazionali e internazionali; partecipa a diversi Campionati della Cucina Italiana FIC, e vince la Medaglia di Bronzo “Pasticceria da ristorazione” ai Campionati della Cucina Italiana alla Fiera di Rimini il 28/03/2022.

Infine, il quarto team, Team D’Errico, con lo chef candidato Francesco D’Errico a cui si aggiungono il commis Andrea Serace ed il coach Stefano Bongiovanni. Francesco D’Errico, classe 1988 e Chef di Cucina, privilegia l’equilibrio di sapori e di emozioni nella creazione di un piatto. Acquisisce la tecnica durante gli studi presso l’ALMA di Gualtiero Marchesi, che verrà perfezionata poi nel ristorante Maison Decoret a Vichy di Jacques Decoret MOF, dove trascorrerà 5 anni iniziando la sua esperienza come commis fino a diventare chef di cucina. Nel medesimo ristorante con l’aiuto dello chef si è allenato per partecipare al concorso MOF ed arrivare in semifinale. Dopo questa esperienza ha inizio il percorso al fianco del fratello Giuseppe D’Errico, diventando Chef di Cucina del Ristorante Ornellaia di Zurigo fino al ritorno in Italia, accanto al fratello Giuseppe, nel ristorante La Madernassa, 2 stelle Michelin.

bocuse d'or

La giuria

La Giuria di Degustazione sarà guidata da Enrico Crippa e Carlo Cracco insieme ad un Presidente Onorario.
Tra i nomi dei componenti della Giuria spiccano Donato Ascani (Glam**, Venezia), Andrea Berton (Berton*, Milano), Antonio Biafora (Hyle*, San Giovanni in Fiore), Moreno Cedroni (La Madonnina del Pescatore**, Marzocca), Caterina Ceraudo (Dattilo*, Strongoli), Chicco Cerea (Da Vittorio***, Brusaporto), Bruno Cossio (L’Andana*, Castiglione della Pescaia), Iside De Cesare (La Parolina*, Trevinano), Antonia Klugman (L’Argine a Vencò*, Dolegna del Collio), Pasquale Laera (Borgo Sant’Anna*, Monforte d’Alba), Solaika Marrocco (Primo*, Lecce), Riccardo Monco (Enoteca Pinchiorri***, Firenze), Chiara Pavan (Venissa*, Mazzorbo), Giancarlo Perbellini (Casa Perbellini**,Verona), Rocco Pozzulo (Presidente FIC), Antonella Ricci (Antonella Ricci; Vinod Sookar, Ceglie Messapica), Mauro Uliassi (Uliassi***, Senigallia), Antonio Ziantoni (Zia*, Roma).

La giuria tecnica

La Giuria Tecnica dell’evento vedrà a capo come coordinatore il Team Coach Italia 2021 Lorenzo Alessio. Tra i giurati saranno presenti Alessandro Bergamo (Chef Team Italia 2021), Pierluca Ardito (Team Coach Nazionale Italiana Cuochi), Debora Fantini (Nazionale Italiana Cuochi) e Fabio Potenzano (Federazione Italiana Cuochi).

Articoli correlati

Tradizione e innovazione: le proposte di Carnevale dei ristoratori partenopei

Arianna Esposito

Pazziella Garden & Suites: boutique hotel con ristorazione a Capri

Nadia Taglialatela

Mitù: il primo vero fine dining colombiano a Milano

Annalisa Leopolda Cavaleri