Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Martedì 17 Settembre 2019

Lo chef stellato Agostino Iacobucci apre a Villa Zarri

Iacobucci

I sapori della Campania e dell’Emilia saranno il leit motiv dei suoi piatti in una cornice prestigiosa.

“Si realizza un sogno” per Agostino Iacobucci, lo chef campano che, con grande emozione ha presentato l’apertura del locale che porterà il suo nome.

Da lunedì 8 aprile sarà infatti Villa Zarri ad ospitare il nuovo Ristorante Iacobucci. La magnifica residenza cinquecentesca, di situata a Castelmaggiore, a pochi chilometri da Bologna, e sede dell’omonima distilleria, già da trent’anni era stata destinata ad ospitare eventi culturali e banqueting, ma dall’incontro tra lo chef e Guido Fini Zarri, già estimatore della sua cucina, è nata questa nuova realtà.

Agostino Jacobucci, nativo di Castellammare di Stabia, ha conquistato la sua prima stella Michelin nel 2010 alla Cantinella di Napoli dove è stato primo chef dal 2008 al 2012, stella che gli è stata riconfermata poi nel 2016 al Ristorante I Portici, annesso all’omonimo Hotel di Bologna, dove ha lavorato per alcuni anni.

Convinto promotore della cucina di tradizione e dei prodotti della sua regione, ha comunque una visione internazionale, maturata in molti anni di esperienza all’estero, che è rivolta verso all’innovazione con la quale riesce a creare un piacevole connubio, che si esprime al meglio nei suoi piatti.

Lo staff che accompagna il patron Agostino in questa nuova avventura è di undici persone ed in cucina con lui ci sono i giovani: Fabio Valente, Raffaele D’Urso, Sebastiano Rumma, Francesco Mortato e Martina Zucchelli.

Affiancato in questa nuova avventura dalla moglie Michela che lo sostiene da sempre anche nell’impegno sociale che lo chef ha preso da cinque anni con l’Associazione Uniti per De@Esi, che di occupa di progetti per i ragazzi con ritardi psicocognitivi, per la quale organizza, per contribuire alla loro realizzazione, un grande evento I Cinque sensi con il supporto di colleghi, pasticceri e pizzaioli famosi, per tour gastronomico nelle specialità italiane.

Nella sala affrescata al piano terra di Villa Zarri, nove tavoli accoglieranno agli ospiti che avranno tre menù tra i quali scegliere: Campania è un omaggio dello chef alla sua terra d’origine, proporrà soprattutto piatti a base di pesce, Emilia, la regione che lo ha adottato si caratterizza con le specialità e i prodotti locali come ad esempio le tagliatelle con il ragù napoletano di tre carni tra cui la mora romagnola. Ed infine Esplorando 100% Agostino con i piatti che raccontano i suoi viaggi e le esperienze gastronomiche in giro per il mondo.

Con il menù alla carta si potrà spaziare sperimentando le specialità dello chef,dove non mancherà il suo “must “ il babà napoletano, a tripla lievitazione, declinato in varie versioni salate con friarielli o mortadella, oltre alla classica dolce.

Nella filosofia di Iacobucci i punti saldi sono: “Lavorare con serenità e professionalità ed avere il tempo da dedicare alla famiglia“.

Certamente il nuovo viaggio non esclude la speranza dell’arrivo di un una nuova conferma : la stella Michelin. In bocca al lupo!

iacobucci

Info utili

Ristorante Iacobucci 

Via Ronco 1 Castelmaggiore

Tel. 051 0930779

Orari: aperto a pranzo e cena dal lunedì al sabato