Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Giovedì 27 Giugno 2019

Milano. Dopo quella in teglia, Pizzottella diventa anche tonda

pizzottella milano

Dopo il successo della pizza romana in teglia in terra meneghina, Pizzottella, il brand ideato da David Ranucci e Jacopo Mercuro, raddoppia e propone anche la sua versione tonda

A poco meno di un anno dall’apertura di Pizzottella a Milano, in via dei Muratori, (ve ne avevamo palato qui), il tempio della pizza romana in teglia in terra meneghina raddoppia la sua offerta e inaugura la versione tonda.

Mente, cuore e mani sono, ancora una volta, quelli della coppia che ha creato il brand: David Ranucci, oste romano e imprenditore, già proprietario dei locali di quella che è stata definita La Piazzetta dell’Oste, e Jacopo Mercuro, il giovanissimo pizzaiolo proprietario, insieme a Mirko Rizzo, di 180g Pizzeria Romana.

pizzottella milano

Preparata come da antica ricetta capitolina, la stessa dell’originale in teglia, la pizza è bassa, estremamente leggera e croccante, quasi come una sfoglia. Le farine utilizzate sono fatte esclusivamente di grani italiani e certificati, mentre la lievitazione, che avviene all’esterno del frigorifero, è data da una biga con grano tenero 0 e ad alta idratazione. Stesa rigorosamente a mano, la pizza di Pizzottella viene farcita con i migliori prodotti laziali diventando così un vero e proprio piatto gourmet.

Da Pizzottella stendiamo le pagnotte solo a mano, senza l’utilizzo del mattarello. – spiega Mercuro – Solo così si possono formare le micro alveolature della pasta, che rendono sensazioni diverse ad ogni morso: fragranza e morbidezza piene di gusto”.

Il menu, composto da 11 pizze che rappresentano solo il primo ingresso della tonda romana a Milano, è composto dalle classiche come margherita o bufala, e dalle divertenti come la Doppia Mortazza (due dischi di pasta cotti separatamente e farciti con mortadella), o la Bianca con Spinacino, prosciutto crudo, stracciatella e pomodoro confit, o ancora la Pomo d’Oro con datterino rosso confit, pomodoro secco, pomodoro giallo arrosto, fior di latte e olio extraverine di oliva.

Non potevano mancare le ricette classiche romane come il Crostino (prosciutto cotto e fior di latte), e la pizza con Stracciatella e Alici oppure Fiori di Zucca e Alici. Non poteva mancare, inoltre, la pizza con la Porchetta, la cicoria ripassata e mozzarella di bufala.

Sul bancone di Pizzottella però, a farla da padrone sono le pizze in teglia, disponibile ogni giorno con ben 14 diverse farciture, elencate sulla lavagna, e acquistabile al pezzo e non a peso. Niente menu fisso però. Le pizze di Pizzottella variano seguendo l’andamento delle stagioni e delle materie prime sul mercato. Tra le tante, possiamo trovare Amatriciana, Gricia, Cacio e Pepe, Patate e Mozzarella e Arrabbiata ma anche Porchetta, patate e marmellata di arance o quella con Cicoria, ceci e pomodori secchi.

Ad accompagnare la proposta gastronomica, birre (Theresianer e Menabrea) bionde e rosse, anche doppio malto e non filtrate, e vini provenienti da tutte le regioni d’Italia, disponibili alla mescita e in bottiglia.

Info utili

Pizzottella

Via dei Muratori 6 – 8, Milano

Tel: 02 49534 230

Mail: info@pizzottella.it

Sito, pagina Facebook