Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Venerdì 28 Gennaio 2022

Personal Young Chef: al via le video ricette targate S. Pellegrino

personal young chef

Da anni S. Pellegrino promuove i giovani talenti della gastronomia e oggi, in tempo di quarantena, lancia Personal Young Chef, una serie di video ricette in 4 atti per conoscere le nuove promesse della cucina italiana

S. Pellegrino, da anni impegnata nel progetto di scouting di giovani talenti italiani ed europei, in tempo di pandemia e di quarantena forzata è pronta a lanciare una nuova iniziativa. Si chiama Personal Young Chef e consiste in una serie di video ricette in 4 atti, ideali da replicare a casa, che invita a sperimentare i consigli di alcuni fra i più interessanti giovani cuochi del momento.

Manca ancora molto, infatti, alla riapertura dei ristoranti (prevista per il 1 giugno) e, al momento, la migliore tavola a cui sedersi rimane quella di casa. È il momento giusto, dunque, per mettersi alla prova di fronte ai fornelli e con i consigli puntuali dei giovani esperti protagonisti dell’ultima edizione del progetto S. Pellegrino Young Chef, di cui ancora non sappiamo il vincitore.

Gli chef partecipanti

Le prime 2 puntate della serie sono disponibili in rete su sanpellegrino.com e sui canali social del brand. Protagonista del primo episodio Alessandro Bergamo, sous chef di Carlo Cracco che ha conquistato l’accesso alla Grand Finale di SPYC e vincitore della selezione italiana del Bocuse d’Or che lo porterà il prossimo settembre a competere per il titolo europeo. Il piatto da lui proposto, Asparagi bianchi, zabaione al passito e crumble di prosciutto crudo, è semplice e gustoso ed esalta i profumi della primavera grazie alle materie prime e all’utilizzo delle erbe aromatiche.

La seconda puntata è dedicata a Tommaso Tonioni lo chef che ha conquistato l’Acqua Panna Award for Connection in Gastronomy alle ultime finali regionali del SPYC e che, dopo importanti esperienze in Italia e all’estero (In De Wolf di Kobe Desramaults, ExtebarriPierre Gagnaire e Il Pagliaccio di Anthony Genovese), è alla guida della cucina di Achilli al Parlamento, una vera istituzione nel panorama gastronomico della capitale (ve ne avevamo parlato qui). Per l’occasione, Tonioni ha scelto di rivisitare la Ptisana di Primavera, una ricetta antica, a base di cereali e legumi, arricchita con l’aggiunta di burro di pistacchio e polvere di alga spirulina, che dona alla preparazione una singolare nota balsamica. Il risultato finale è un autentico omaggio alla primavera che può essere personalizzato, sostituendo una serie di ingredienti come suggerisce lo chef.

Nelle prossime settimane verranno poi pubblicati i video degli altri chef, Antonio Romano che preparerà la vignarola, il piatto primaverile tipico della tradizione contadina laziale, e Davide Marzullo, con il suo cannolo di pasta fresca ripieno di ricotta, scampi, lime e asparagi croccanti.