Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici
Nuove apertureRistoranti

Pozzuoli: apre Armonì, la trattoria contemporanea di Mariano Armonia

Armonì

Lungomare di Pozzuoli, cucina napoletana e calorosa accoglienza: siamo andati a provare Armonì, la nuova trattoria di Mariano Armonia e ve la raccontiamo tra un gattò di patate e una pastiera.

La trattoria all’italiana – storicamente fatta di cucina tradizionale locale, servizio accogliente e prezzo giusto – non solo resiste, ma stravince grazie alla rivitalizzazione apportatata da chi ha intuito che si può essere “gourmet” ovunque, non solo se fai alta cucina. Semanticamente, la parola ha a che fare con bontà e, nemmeno a dirlo, con qualità e dunque con la ricerca di tutto il meglio che c’è. Dal pane, all’olio, alla pasta e l’elenco sarebbe davvero infinito. Se però andiamo in trattoria, tutta questa qualità deve avere una forma semplice, inserita in una proposta asciutta, ma curata nei dettagli per garantire una gradevole esperienza a tavola. 

La filosofia di Armonì

Siamo andati a provare Armonì, recente apertura sul lungomare di Pozzuoli e con piacere abbiamo ritrovato i connotati della trattoria, con il plus di una ristorazione contemporanea, una spesa fatta bene ed una carta dei vini soddisfacente. E proprio sull’ultimo punto, non si richiedono costosissimi Champagne, ma auspicabilmente un po’ di tutto, comprese piccole realtà degne di nota che fanno bene alla curiosità di chi beve.

Altro elemento non secondario, la trattoria deve esaltare il territorio, senza prendere scivoloni modaioli, e ancor meglio se ai fornelli vibra la giusta tecnica per alleggerire qualche antica ricetta, troppo impegnativa per i nostri apparati digerenti.

Da Armonì abbiamo trovato tutto questo. In cucina c’è Mariano Armonia, classe ‘88, un curriculum fatto di esperienza alberghiera a grandi livelli, alta cucina e format innovativi che hanno fatto, della qualità della spesa, la propria cifra identitaria. Nell’ordine, citiamo il Grand Hotel Quisisana, a Capri, Il Riccio del Capri Palace e L’Altro Coco Loco, a Napoli.

Armonì

Mariano Armonia è stato bravo, aveva tra le mani un mazzo di carte ben nutrito e ha saputo fare bene il suo gioco. Con una proposta che si allinea al concetto di trattoria contemporanea, garantisce un porto sicuro per chi ama sedersi a tavola e mangiare bene, senza se e senza ma. Una nuova apertura che mette insieme una visione ampia della ristorazione, sottraendo l’inutile e portando a tavola ghiotte certezze della cucina napoletana.

La proposta

Abbiamo contato quarantacinque coperti, tra sala interna e dehors, e ci siamo lasciati coccolare dal buon lavoro di sala del giovane Emanuele Paragliola che – con grande passione – si occupa anche della cantina.

Il menu, dall’antipasto al dolce, racconta la tradizione napoletana, anche quella più povera, ma sempre nobilitata dalla sontuosità dei sapori. Tra i nostri assaggi, segnaliamo le polpette fritte alla napoletana, quindi senza impanatura e morbidissime all’interno, servite con salsa di friarielli. Si è rivelato confortante anche il gattò di patate che, a proposito, a Napoli si scrive e si pronuncia così: gattò, con due “t”. Ricco di salumi e formaggi, arriva a tavola fumante, con tutta la goduria delle cose semplici. 

Non mancano Genovese e Ragù (insistiamo, anche ragù a Napoli si scrive così), ma ci incuriosivano troppo i vermicelli ‘A Puveriello: letteralmente, “alla poverella”. E infatti gli ingredienti, pasta a parte, sono uovo cotto in tegame, sugna, pepe e – ma questo è un tocco moderno – una grattugiata di “bottarga” di tuorlo.

Il tutto, viene servito senza troppi fronzoli, anche perché ancora una volta la ricchezza è tutta nel gusto. E, per quanto ci riguarda, anche nell’aver ritrovato un piatto che in pochi oggi a Napoli propongono. Una ricetta nata in tempi di povertà ed improvvisata con quel che c’era, senza preoccuparsi di mantecature e creme setose perché qui l’uovo vuol essere decisamente strapazzato.

Per concludere, cediamo ad un assaggio di Pastiera di grano, classica e molto profumata: segno inequivocabile che la Pasqua, come la primavera, sono ormai alle porte.

Info utili

Armonì

Corso Umberto I, 177

80078 Pozzuoli NA

+ 39 081 866 4759

Facebook

Articoli correlati

Roma: riapre l’Hotel Eden (e il suo ristorante gourmet)

Francesco Gabriele

Sinfonia del Gusto: a Roma, una nuova musica a tavola

Sara De Bellis

I Bacco: a Giugliano in Campania l’osteria con una marcia in più

Nadia Taglialatela