Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Lunedì 22 Aprile 2019

Pupillo: Luca Mastracci sbarca a Frosinone con pizza e fritti partenopei

pupillo pura pizza

La tradizione partenopea di Pupillo Pura Pizza raddoppia in Ciociaria e arriva a Frosinone con pizza napoletana e ingredienti del territorio

A poco più di un anno dall’apertura della pizzeria nella piccola cittadina di Priverno, Luca Mastracci si è lanciato in una nuova avventura, sempre in Ciociaria. Il giovane pizza chef, sempre più determinato a fare la differenza in un panorama ristorativo di provincia livellato verso il basso, ha infatti inaugurato a Frosinone una nuova sede di Pupillo Pura Pizza. Insieme a lui, due amici storici, ora anche soci, Pietrantonio Palluzzi e Mauro Reali.

pupillo

Pupillo, che prende il nome dal vezzeggiativo adolescenziale con il quale gli amici erano soliti chiamare Mastracci, è un locale ampio e moderno, con forti richiami allo stile napoletano e ampie vetrate su strada. I grandi forni a legna la fanno da padrone in un ambiente dal design scandinavo, lineare e minimalista che gioca sui toni naturali del legno chiaro, del bianco e del grigio.

Dietro al bancone, Mastracci, insieme ad un team di giovanissimi, prepara le sue pizze utilizzando esclusivamente prodotti freschi, coltivati da piccoli produttori della zona circostante. Le verdure infatti sono a km0 e di agricoltura biologica, come anche l’olio extravergine di oliva Paola Orsini e le uova, esclusivamente di galline livornesi, PeppOvo. Il fior di latte pontino è dell’azienda Alveti&Camusi mentre la mozzarella di bufala dell’Amaseno è del Caseificio 5 Stelle.

Il menu

Le pizze di Pupillo sono leggere e digeribili, con un alto cornicione fragrante. L’impasto è realizzato con farine selezionate nate dalla collaborazione tra il pizzaiolo e il Mulino Polselli.

pupillo

Venti le pizze in menu, tra classiche, stagionali, con twist e le Pupillo. C’è quella con vellutata di zucca, provola affumicata, pancetta e conciato romano, o quella con broccoletti, salsiccia e cacio (8,50 euro). C’è la pizza con tonno, cipolla e datterini gialli oppure con fior di latte, carciofi e guanciale croccante. Intrigante la Carpaccio (8,50 euro), con carpaccio di manzo, rucola, scaglie di ricotta salata di bufala e fior di latte.

Tra le Pupillo troviamo invece la Carbonara, la Sagra con fior di latte, cicoria selvatica, ragù bianco di Bufalo e Marzolina e la Rau con ragù di cinghiale, provola affumicata e peperoncino. E ancora l’Amatriciana, con l’aggiunta di pepe di Sarawak e la Pesto e alici, sfiziosa con il pane grattuggiato (9 euro).

Non solo pizza però. Tra le specialità di Pupillo ci sono anche i fritti come i classici Crocchè di patate e i Supplì al telefono (2 euro), la Frittatina di pasta preparata con i bucatini di grano duro Mancini, e le Patate fritte servite con salse home made.

Pupillo

Immancabile la pizza fritta, ripiena con ricotta di bufala e salsiccia oppure Montanara con pomodoro San Marzano e Grana Padano (6,50).

Vini e dolci mantengono forte il legame con il territorio e con la ciociaria mentre le birre proposte sono quelle romagnole di Amarcord.

Info utili

Pupillo

Viale G. Mazzini 220, Frosinone

Tel: 331 961 0793

Aperto dal lunedì al venerdì a pranzo e cena. Sabato e domenica solo a cena. Martedì chiuso

Pagina Facebook