Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici
Appuntamenti

Ristoranti di design: dove mangiare durante il Fuori Salone

La guida su Milano: dove trovare dei ristoranti di design durante il Fuori Salone.

Milano è nota, ormai da qualche tempo, per essere una delle capitali internazionali del design, un ruolo che ben esprime e racconta durante la famosa Design Week, quando, ogni angolo della città meneghina, si veste di estro e creatività. Non è solo il Salone però l’espressione più autentica della creatività milanese, bensì anche il cosiddetto Fuori Salone, un evento che si svolge ogni anno in concomitanza del Salone del Mobile e che attrae fiumi di visitatori da tutto il mondo pronti a scoprire le ultime novità in tema di arredo e design italiano. Tra un appuntamento e l’altro, là Design Week non può che essere per turisti che non, anche l’occasione di scoprire la città di Milano attraverso i suoi luoghi simbolo e naturalmente anche attraverso la sua tradizione culinaria.
Ecco quindi che in questo articolo vi accompagneremo alla scoperta di alcuni ristoranti “di design” che coniugano l’amore per il cibo a quello per l’arte.

Terrammare: l’eccellenza della cucina siciliana in un’atmosfera unica a Milano

Terrammare è un ristorante situato nel cuore di Brera che offre ai propri ospiti delizie culinarie siciliane tradizionali rivisitate in chiave contemporanea. Il ristorante utilizza prodotti locali siciliani e ha un menù in continua evoluzione grazie all’estro e alla creatività della giovane chef Giada Botarelli e della sua proprietaria, Stefania Lattuca. Il ristorante dispone anche di un’ampia lista di vini che spazia dalle etichette più pregiate del panorama vinicolo siciliano ai piccoli produttori emergenti e alle aziende vitivinicole biodinamiche. Gli ospiti possono apprezzare l’ampia scelta di piatti del menù, con particolare attenzione a quelli a base di pesce azzurro, creati per rispettare la biodiversità del Mediterraneo. Terrammare è un luogo dove si possono apprezzare i secoli di cultura e storia della cucina siciliana, tra tavoli in legno, piastrelle in maiolica , elementi barocchi incastonati nelle boiserie e grandi lampadari decorativi. Gli architetti dello spazio hanno utilizzato materiali di recupero creando un ambiente elegante sapientemente decorato dove spiccano, per esempio, piastrelle in cemento recuperate da vecchie residenze siciliane, con elementi decorativi circolari che richiamano la vista di un telescopio.

Quadri Bistrot: dove arte contemporanea e gastronomia si incontrano

Quadri Bistrot, nel cuore di Milano, in via Solferino 48, è un ristorante che offre un’esperienza gastronomica unica tra le opere del celebre artista tedesco Klaus Prior, che, dopo 15 anni, torna a Milano e sceglie proprio questo luogo per esporre le sue opere d’arte contemporanea. Qui, gli ospiti possono gustare piatti eccezionali e originali, circondati da opere d’arte che stimolano la conversazione e il confronto tra i commensali. La scelta dei quadri, principalmente in bianco e nero, insieme al giallo che richiama la città di Milano, conferisce all’ambiente un’atmosfera conviviale e affascinante. Le sale del ristorante sono lo spazio ideale per i commensali più sofisticati, mentre al piano superiore si trova il cocktail bar, un ambiente intimo e raffinato. Qui, il bartender propone drink classici e signature, che possono accompagnare il menù elaborato ogni giorno dallo chef e patron Riccardo Quadri. Un menù che si ispira alla grande tradizione italiana e agli ingredienti provenienti da tutto il mondo, con twist inaspettati e influenze internazionali. Il giardino interno del ristorante, visibile dalle sale del ristorante stesso, completa l’esperienza e rende Quadri Bistrot la scelta perfetta per una serata di gusto e arte nella città di Milano.

ristoranti di design

Particolare Milano: eleganza anni ’50 e ’60, cucina creativa e green

Particolare Milano, situato nella zona di Porta Romana, è un luogo di grande eleganza che si riflette nella cura dei dettagli. Gli architetti del progetto, Rodolfo Sormani, Alessandro Tonassi e Matteo Ranghetti, hanno preso ispirazione dagli anni ’50 e ’60 per creare uno spazio dall’atmosfera unica, in cui ogni elemento è stato disegnato ed inserito nel contesto con maestria. Prospettive specchiate, textures a rombi, lampade dorate… gli avventori più appassionati potranno anche trovare citazioni dei grandi maestri del secolo scorso. La cucina, invece, è guidata dallo chef Andrea Cutillo e propone piatti dinamici, creativi e rispettosi delle tradizioni, utilizzando solo le migliori materie prime stagionali. Il ristorante offre un business lunch dal martedì al venerdì e un menu à la carte sia a pranzo che a cena, oltre ad un aperitivo con degli sfiziosi finger food. Un altro punto di forza di Particolare Milano è il meraviglioso giardino interno che cambia a seconda delle stagioni ed è stato pensato per immergere i clienti in un’oasi verde nel cuore della città. Il ristorante adotta anche una filosofia “plastic free” e si impegna a utilizzare solo energie provenienti da fonti rinnovabili e a collaborare con “Friend of the sea”, un’organizzazione che si occupa di proteggere il mare e le sue risorse.

Il Marchese Milano: l’autenticità delle osterie romane nel cuore di Brera

ristoranti di design

Il Marchese Milano si trova nel quartiere di Brera ed è stato creato per esportare l’autenticità e il calore delle osterie romane nella città di Milano. Il ristorante fonde l’anima del Marchese, con i suoi arredi sontuosi e l’illuminazione di grande effetto, con quella del Carbonaro, che rappresenta l’autenticità e il calore delle osterie tipiche di Roma. Il ristorante presenta una grande sala con affaccio sulla strada, una corte ovale e un ambiente “ristorante nel ristorante”, una piccola sala privata con cucina e cocktail bar da riservare per occasioni speciali. La cucina, guidata dallo chef Daniele Roppo, è basata sulla tradizione culinaria romana ma è rivisitata in maniera contemporanea, con primi piatti come amatriciana, cacio e pepe, carbonara e gricia, filetto come saltimbocca e deliziosi dessert fatti in casa. I prodotti utilizzati sono sempre freschi e locali, selezionati con cura da piccole realtà produttive. L’atmosfera del ristorante è molto elegante, con divani in velluto, preziosi stucchi e lampadari di cristallo che convivono con tavoli in legno e sedie artigianali. Inoltre, durante le serate, vi è spesso accompagnamento musicale live per rendere l’ambiente ancora più piacevole.

Il gusto autentico dell’Italia: convivialità e creatività nella Trattoria Contemporanea “Classico

Classico Trattoria&Cocktail in via Marcona 6 e Classico in via Tocqueville sono i due ristoranti di proprietà della famiglia Murray, che coniugano il gusto per la buona tavola a quello per i drink e i cocktail in un’atmosfera elegante e di grande fascino. La cucina di “Classico” esprime una forte relazione con il territorio e le materie prime italiane. Lo chef Massimiliano Ciocchetti valorizza i sapori e le sfumature di ogni singolo ingrediente, offrendo una visione contemporanea della buona tavola italiana. Gli arredi e le opere d’arte, provenienti dal Nap Atelier di Stefania Passera, creano un ambiente accogliente ed esteticamente ricercato, grazie all’armonia tra tessuti imbottiti e complementi decorativi. Il bar propone cocktail classici con un tocco di originalità, accompagnando i clienti dall’aperitivo fino all’after dinner. Tutte le preparazioni, come estratti e sciroppi, sono homemade, e utilizzano materie prime stagionali e frutta e verdura fresca, creando un forte legame tra cucina e bancone. “Classico” è insomma il luogo ideale per cene placée, aperitif e banchetti privati o aziendali.

Stendhal Milano: un bistrot parigino nel cuore di Brera

Stendhal Milano è un elegante ristorante che ricorda l’atmosfera dei bistrot parigini e si trova nel cuore del quartiere artistico di Brera, tra  le vie Ancona, San Marco e Solferino. Il locale è rinomato per la sua cucina tradizionale, che valorizza le materie prime e offre pietanze per tutti i gusti: antipasti originali, primi piatti con pasta fresca, secondi sia di carne che di pesce, una vasta selezione di insalate e taglieri di salumi e formaggi. È un punto di riferimento nella scena gastronomica del capoluogo lombardo per la cucina meneghina tra mondeghili, il classico risotto “giallo” con il succulento ossobuco o l’amatissima cotoletta alla milanese. Lo stile raffinato degli interni, con pavimenti in legno, eleganti lampadari e arredi in ferro battuto, crea un ambiente accogliente e piacevole, perfetto per chi voglia gustare un pranzo o una cena in un’atmosfera romantica e sofisticata.

Ba: cucina cinese autentica tra tradizione e innovazione

Ba è stato fondato nel 2011 con l’obiettivo di offrire una vera cucina cinese con ingredienti di alta qualità e affidandosi alle mani di grandi chef asiatici. Grazie alle abilità e alla passione di Marco Liu, la mente e il cuore del progetto, Ba ha portato sulla scena gastronomica meneghina una cucina cantonese autentica, specializzata in Dim Sum, distinguendosi per la qualità rispetto alla quantità. Ba offre un’esperienza gastronomica unica grazie a una costante ricerca e sperimentazione degli ingredienti, senza mai perdere di vista le preparazioni e le tecniche di cottura della cucina cinese tradizionale. L’attenzione alla qualità e l’interpretazione visiva dei piatti completano la filosofia di Ba, che si riflette anche nell’ambiente del ristorante, ristrutturato completamente nel 2019, con un design curato da Naos Design, un connubio tra elementi tradizionali e moderni. Il nuovo arredo valorizza la cucina cinese attraverso l’uso di materiali come le piastrelle secolari, reinterpretate sui muri in cemento grezzo, alcune statue di leoni Shi-Shi e opere d’arte contemporanea che raffigurano i movimenti del Tai-Chi, ammirabili dalle grandi finestre che circondano il locale. L’interno minimalista ospita anche vasi e anfore cinesi, alloggiati in cabine di lamiera. L’interior design di Ba è un mix unico di elementi tradizionali e moderni, che si fondono perfettamente per creare l’atmosfera perfetta per un’esperienza di gusto e cultura autentica

Borgia Milano: Menù Psyche, la rivoluzione gastronomica dove alta cucina e psicologia si incontrano

Borgia – Milano si afferma sempre di più tra i ristoranti di alta cucina meneghini grazie al menù Psyche: un percorso enogastronomico unico concepito dal giovane patron Edoardo Borgia e sviluppato dallo chef Giacomo Lovato. Il menù consiste in 7 o 10 portate personalizzate a seconda della scelta del cliente, che viene coinvolto in una serie di domande per capire le sue preferenze e le sue caratteristiche emozionali legate al cibo. Il menù viene quindi creato sulla base di queste informazioni poco prima della cena. Questo percorso enogastronomico rappresenta un’esperienza culinaria che va oltre il gusto, toccando corde profonde con la gastrofisica, il complesso processo percettivo che lega le persone al cibo a livello conscio e inconscio, combinando l’esperienza emozionale con l’alta cucina di Borgia Milano. Il ristorante è stato aperto solo un anno fa, ma ha già acquisito una notevole fama nella scena culinaria milanese.

Marcel Boum: l’allegria e i sapori dell’Africa nella cucina di street food di Milano

Marcel Boum è il primo concept di street food africano creato dalla stilista Gaia Trussardi e dallo chef milanese Cesare Battisti. Il locale si trova in via Savona, una delle zone più movimentate durante la Design Week. Il progetto si basa sulla cucina come mezzo di integrazione culturale e sociale, in collaborazione con la Croce Rossa Italiana. Il menù di Marcel Boum è creativo e basato principalmente su ingredienti vegetali, con piatti colorati e allegri ispirati alla cultura africana. Il ristorante propone servizio di take-away e di delivery su Cosaporto.it oppure è possibile gustare i piatti direttamente al tavolo, all’interno del locale o all’esterno. Tra le specialità, spiccano l’Ugali della Tanzania, un gustoso stufato di verdure alla curcuma e zenzero, e il Mpotompoto, un purè di patate dolci con coste ripassate e battuta di lime, peperoncino dolce e arachidi dalla tradizione del Ghana. Marcel Boum è un luogo dove la vivacità e l’allegria tipiche dell’Africa si fondono con la cucina di alta qualità in un’esperienza culinaria unica.

Mealthie: la dark kitchen di Milano che coniuga salute e gusto con ingredienti sostenibili

Mealthie è la dark kitchen più cool e salutare di Milano, che offre consegne, catering e office delivery di piatti super healthy ma gustosi tramite un’app dedicata. Grazie alla collaborazione con professionisti della nutrizione, Mealthie propone piatti completi e di stagione, indicati con le chilocalorie e con ingredienti selezionati in Italia per ridurre gli sprechi. Il menù comprende vellutate, sandwich, wrap, hamburger plant based, snack e dolci, tutti preparati con pochi grassi ma tanta sostanza e bellezza. Mealthie dimostra che la cucina salutare può essere gustosa e invitante e offre un’alternativa alle abitudini alimentari noiose. Inoltre, la scelta dei fornitori e l’utilizzo della bicicletta per le consegne mettono in evidenza la sostenibilità dell’azienda.

Cestini da pic nic di Mediterranea e nuova apertura nel cuore di Milano

Mediterranea, il brand che ha fatto del concetto di healthy la sua bandiera, sta per lanciare i suoi cestini da pic nic nel verde parco di City Life a Milano. Questa è un’opzione totalmente nuova per i clienti che vogliono gustare le deliziose, colorate e soprattutto funzionali proposte di cibo della catena di food retail. Ci sono cinque opzioni di cestini tra cui scegliere: il Vegano a base di piatti interamente vegetali; lo Street Style per un pranzo veloce e salutare; il Primavera super leggero con piatti bilanciati e freschi; una versione Gourmet con piatti che si ispirano al fine dining e un cestino per l’aperitivo dove i piatti sono accompagnati da cocktail. Ma la grande novità della stagione è l’apertura di un nuovo punto vendita Mediterranea in via Santa Marta a partire dal prossimo 18 aprile. Dopo soli pochi mesi dalla prima apertura, infatti, il format amatissimo replicherà il suo funzionale menù anche nel cuore di Milano.

Shannara 2 Da Danilo: una performance culinaria di frutti di mare freschi e sapori prelibati

Presso il ristorante “Shannara 2 Da Danilo” in Viale Isonzo 24 a Porta Romana, si può assaporare ogni sera un’ampia scelta di cruditè, tra cui ricci di mare, gamberi e scampi, ostriche di tante varietà e il migliore pesce fresco del giorno, in un’atmosfera minimal e raffinata. In sala, Danilo Canu e la moglie Francesca, accolgono i clienti con una calorosa cortesia, prendendosi cura di loro come se fossero di famiglia. Il Plateau di frutti di mare è straordinariamente bello ed opulento, e presenta una vasta scelta di prelibatezze provenienti dai mari e dagli oceani di tutto il mondo, come percebes, bulot, cannolicchi, clams, ostriche, scampi, gamberi, king crab, ricci di mare e aragoste. Con effetti speciali, Danilo porta personalmente i cruditè in tavola per offrire ai clienti uno spettacolo culinario al pari di quello del Grande Gatsby.

Mercato Isola: una festa di sapori artigiani e genuini a Milano

ristoranti di design

Il Mercato Isola a Piazzale Lagosta è una realtà storica di Milano aperta nel 1946. Dopo una completa ristrutturazione, volta soprattutto ad un efficientamento energetico , il nuovo Mercato è stato inaugurato nel febbraio 2022 completamente all’insegna della sostenibilità e dell’inclusione. Questo mercato di quartiere è animato da 10 botteghe dove gli ospiti possono fare la spesa di tutti i giorni o degustare le ricette disponibili in ogni angolo, seduti comodamente all’aperto. Ci sono numerose opzioni tra cui scegliere: dall’offerta ampia e diversificata di Olus per la frutta e verdura e le sue ricette vegetariane, a Masseria che offre una selezione di salumi e formaggi. La new entry Granum presenta pane e pizze con lievitati e farine ricercate, mentre Escam e Baio offrono carne classica o di cavallo e, su richiesta, alcuni tagli esotici. Inoltre, c’è il pescato fresco di Piscarius con la sua sapiente selezione ittica e le sue ricette di cucina di mare. La bottega Glory propone anche pasta fresca, una selezione di birre, vini e cocktail, oltre a organizzare serate a tema, dal karaoke al djset.

Articoli correlati

Gusto Kosher 2016

Francesco Gabriele

“Natura e…tour dell’Alto Belìce”, il progetto alla scoperta del territorio

Manuela Zanni

Ultimo appuntamento di Palermo & le Strade del vino. Protagonista l’Etna Bianco

Manuela Zanni