Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Sabato 24 Agosto 2019

Riviera del Conero: 4 ristoranti da non perdere con vista sul mare

riviera del conero

Tra spiagge paradisiache e acque cristalline, la Riviera del Conero offre anche molte “chicche” gastronomiche, alcune anche con vista mozzafiato

Lungo la costa marchigiana, protetta dall’imponente e verdeggiante Monte Conero, c’è una striscia di terra incantevole con idilliache calette, alcune isolate e raggiungibili solamente via mare, spiagge di sabbia, natura incontaminata, grotte e città storiche.

Qui, dove il profilo sinuoso della montagna incontra i flutti del Mare Adriatico, si estende il Parco Regionale del Conero, un’area protetta, istituita nel 1987, che comprende i comuni di Sirolo, Numana, Ancona e Camerano.

Si tratta di una zona costiera molto ambita dai turisti, italiani e stranieri, soprattutto nel periodo estivo. Tra nuotate, snorkeling, gite in barca, lezioni di sup, visite guidate nelle grotte, necropoli, chiese antiche e rifugi per tartarughe marine, ce n’è per tutti i gusti.

Oltre alle attività, lungo la Riviera del Conero, non manca ovviamente il buon cibo tra piatti di pesce e proposte di terra. Tipici della zona sono la crescia (una sorta di piadina marchigiana), i cremini (bocconcini di crema pasticciera fritta servita come antipasto) e i moscioli, cioè le cozze selvatiche di Portonovo.

Se avete in programma una vacanza in questa zona, date un’occhiata ai migliori 5 ristoranti che abbiamo selezionato per voi!

Saviotti, Ancona

Una splendida casa colonica immersa nel parco naturale, un’incantevole vista sulle colline e sul mare e una cucina di qualità, fatta di materie prime locali ma con qualche incursione all’estero, frutto dei tanti viaggi dello chef patron Gabriele Saviotti. Il menu comprende piatti di mare e di terra. Imperdibili la tartare di gamberi rossi al pepe rosa e panna acida al lime, gli gnocchi con polpo, olive nere e pomodori confit, i cappellacci di Patanegra su crema di peperoni al Piquillo e il filetto di rombo ai grani di mostarda.

Degno di nota anche il vasto assortimento di cioccolatini, acquistabili anche in confezioni regalo (da 4, 9 o 25) per contribuire ad un importante progetto di beneficenza.

Frazione di Massignano

Tel: 071 280 0499

Sito

Clandestino Susci Bar, Ancona

Un chiosco sulla spiaggia con suggestiva vista sulla baia di Portonovo, tra acque cristalline e sabbia bianca. Questo è il Clandestino, vero e proprio laboratorio delle idee culinarie di Moreno Cedroni. La proposta gastronomica è infatti creativa e innovativa, liberamente ispirata, come suggerisce già il nome, al sushi giapponese.

Pesce crudo dunque il protagonista del menu tra ostriche, tataki di tonno bianco con colatura di alici, ricciola con salicornia, salsa di piselli, acetosella e verdure fermentate. E ancora King Crab, lasagna di salmone con yuzu, maionese di rapa rossa, salsa al cocco e lime e stoccafisso norvegese con baccalà, piadina al farro, cipolla agrodolce e acetosella.

Baia di Portonovo

Tel: 071 801422

Sito

Casa Rapisarda, Numana

Allievo di Uliassi e Crippa, Alessandro Rapisarda, dopo anni in giro per l’Italia e per l’Europa, torna a casa, precisamente nel centro di Numana, una splendida cittadina a piccolo sul mare, per aprire il suo primo ristorante. Elegante, moderno e accogliente, Casa Rapisarda è il luogo adatto per lasciarsi alle spalle gli affanni quotidiani per lasciarsi cullare dalle proposte gastronomiche dello chef, realizzate con le materie prime locali di alta qualità.

Via libera dunque ai moscioli al tegame o ripieni, al moscow mule di gamberi o alle capesante alla carbonara. O ancora agli spaghetti con astice e zafferano, ai cappelletti in brodo “a ferragosto” e allo stoccafisso all’anconetana oltre che al foie gras con arancia amara, miele di erba medica e radici di loto fermentate.

Via IV Novembre 35, Numana

Tel: 071.9696138

Sito

La Torre, Numana

riviera del conero

Rimaniamo a Numana per un altro ristorante davvero degno di nota del litorale marchigiano. Stiamo parlando de La Torre, ormai nota insegna della zona, rinomato non solo per la cucina di qualità ma anche per l’incantevole vista sul mare.

Ai fornelli, lo chef Paolo Gioacchini propone un menu esclusivo realizzato con le materie prime del territorio. Tra gli antipasti si possono trovare le ostriche, il baccalà mantecato e la porchetta di raguse sgusciate su crema di piselli freschi. Tra i primi le linguine con ricci di mare, ostriche e lime e i ravioli di bufala con ventresca di baccalà, bottarga di muggine e uova di aringa. Ricciola tra Giappone e Medio Oriente con melanzane marinate, sesamo e salsa teriyaki o frittura di alici e calamari con tzatziki, polvere di lamponi e cipolle caramellati tra i secondi. Ampia la carta dei vini che comprende etichette italiane e internazionali con particolare attenzione per i vini autoctoni.

Via della Torre 1, Numana

Tel: 071 933 0747

Sito

Un consiglio: a fine serata, lasciate un piccolo spazio per il miglior gelato della zona. Passeggiate lungo il corso di Numana, ammirando le graziose botteghe artigiane, fino ad arrivare alla piazza del municipio dove, tra le bancarelle estive, svetta la storica insegna luminosa di Morelli. Accomodatevi ai tavolini esterni e gustate una coppa di gelato al pistacchio e nocciola. Non ve ne pentirete!