Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Giovedì 25 Febbraio 2021

Roma Beve: la nuova rassegna di mixologia itinerante della capitale

roma beve

È stata presentata alla stampa lo scorso 25 marzo, la nuova rassegna tematica di mixologia, organizzata da Deacomunicazione Eventi e Ciak si Cucina (già ideatori di Cucinema), che disseterà la Capitale per tutta l’estate.

Si chiamerà Roma Beve e vedrà la partecipazione delle più promettenti giovani leve della mixologia romana insieme ai migliori chef in circolazione. L’obiettivo principale infatti non sarà solo quello di far conoscere ad un vasto pubblico i migliori bartender della città, ma sarà anche quello di abbinare piatti d’autore ai drink proposti per un vero e proprio percorso sensoriale tra bartending e food pairing.

Roma Beve rielaborerà il concetto attuale di mixologia, percepita come elitaria, rendendola più “pop”, motivo per il quale la rassegna partirà dal Pigneto, quartiere considerato tra i più trendy a Roma.

Ogni tappa si svolgerà in una location differente tra cocktail bar, ristoranti, bistrot e terrazze fino ad arrivare ai luoghi cult dell’estate romana. Gli appuntamenti avranno ogni volta protagonisti e abbinamenti differenti, dietro il bancone e in cucina.

Quattro saranno le tipologie di food pairing previste per questa prima edizione: street food, tapas, gourmet e pastry.

Roma Beve: prima tappa

Il primo appuntamento di Roma Beve andrà in scena domenica 7 aprile, a partire dalle ore 18:00, da Beliveat, il fortunato locale da poco inaugurato in zona Pigneto. Guest bartender sarà Stefano Franzon insieme al collettivo di barlady romane ShakHer. Special Guest: Jordy di Leone, vincitore assoluto della prima edizione di Cucinema (qui trovate il nostro racconto).

roma beve shakher

Durante la serata, che avrà come filo conduttore il cibo di strada americano e messicano, si potranno assaggiare gli incredibili piatti realizzati dallo chef patron Aureliano Procacci in abbinamento ai cocktail in gara.

Si potrà iniziare con il cheeseburger classico accompagnato da “El Porto Russo” (sciroppo di passion fruit, succo di lime, vodka e sciroppo di ginger e soda) di Stefano Franzon. Consigliatissimi i gamberi fritti, serviti con la golosa salsa cocktail al rafano in abbinamento a “Spring” (sciroppo di hybiscus e rose selvatiche, succo di lime, triple sec, gin e top con panna di mela verde).

roma beve

A seguire, lo chef proporrà un pulled pork su insalata di cavolo, carote e panna acida accompagnato dal “Bulleit Port” delle ShakHer. Gli Onion Rings con salsa al formaggio piccante saranno invece serviti insieme agli ottimi spiedini di black angus marinati con aceto, zucchero, origano e pepe nero, abbinati al “Sora Maria”, una sorta di Bloody Mary rivisitato.

roma beve

Dulcis in fundo, i Fudges, dei piccoli spuntini golosi al cioccolato fondente e bianco tipici della pasticceria americana. Insieme a questi cubetti dolci, sarà servito il “Dorothy Dandridge” (Rum, Vermouth bianco, zucchero, lime, bitter al cioccolato e cannella e Brancamenta).

Il costo della serata è di 10 euro, 1 drink e abbinamento food a scelta inclusi. 

Info e prenotazioni qui.