Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Giovedì 23 Marzo 2023

Roma: sul rooftop del Chapter Hotel inaugura Hey Guey

hey guey

Tortilla, tacos, empanadas e guacamole. Ma anche cocktail d’autore e distillati sudamericani tra cactus, insegne a neon e arredi colorati. C’è uno spicchio di Messico sul rooftop del Chapter Hotel di Roma: Hey Guey.

Sotto la direzione puntuale e dinamica di Jacopo Arosio e la visione creativa del proprietario Marco Cilia, continua la maxi operazione di riconversione dell’antico palazzo nel Rione Regola, iniziata nel 2019, grazie alla fusione di street art, healty food, mixology ed eccellenza gastronomica (ne abbiamo parlato qui). Tappa per gli amanti dell’arte e del gusto contemporaneo, premiato nel 2020 con il Best Urban Hotel di Wallpaper e la Condé Nast Hot List, il Chapter Hotel lancia ora il proprio rooftop. A caratterizzarlo un design d’eccezione, incentrato sullo stile sudamericano.

Per il menù, lo sguardo gastronomico è stato affidato al giovane colombiano Victor Cuenca Lopez con il supporto del suo mentore, l’Executive Chef Davide Puleio. “In questo periodo in cui non ci si allontana mai troppo da casa, l’idea di una terrazza che sogna l’Oceano Pacifico, le spiagge di Acapulco e i profumi di Puerto Escondido, standosene incastonata come una gemma nel cuore della Capitale, nasce dal desiderio di far viaggiare soprattutto i romani. Anche solo idealmente, tra empanadas d’autore e drink al mezcal” – spiega Marco Cilia. –”Una sorta di vacanza a portata di mano, ma non solo. È anche la mia maniera di condividere con tutti gli ospiti dell’Hotel Chapter la passione che nutro per il Sudamerica”.

La location

L’ultima novità estiva del Chapter si presenta come una piccola oasi gourmet. Immersa nel verde subtropicale, Hey Guey trasporta l’ospite sulle coste messicane, tra colori intensi e terrecotte, ammirando le cupole storiche della capitale.

Appena ci si affaccia alla terrazza, si rimane sorpresi dalla vitalità degli spazi, capace di spezzare i clichè dell’Hôtellerie di lusso preservando l’equilibrio magnetico tra eleganza e irriverenza.

Ogni sfumatura azteca di turchese si controbilancia al caldo del giallo dell’arredamento, semplice e vivace, rendendola una location perfetta per un aperitivo o un dopo cena tra amici.

La proposta gastronomica di Hey Guey

Bizzarra e allegra anche l’azzurra Ape Piaggio trasformata in versione Food Truck. Qui lo chef colombiano prepara Tacos, empanadas, quesadillas, nachos e tostadas. Il tutto accompagnato da immancabili salse come guacamole e pico de gallo ma senza cadere negli stereotipi popolari.

Chef Lopez è andato alla ricerca delle cotture tradizionali, dei tagli originali delle carni, dei diversi metodi di essiccatura degli aromi e delle spezie, mettendo i peperoncini in primo piano. Ha esplorato le ricette tipiche recuperandone nomi, storie e curiosità, per poi traghettarle nel suo menu, impreziosito dalle tecniche dell’alta cucina di Davide Puleio.

Tra i piatti da non perdere il Tacos al Pastor (tortilla di mais, spalla di maiale marinata, ananas grigliata, cipollotto, coriandolo e chipotle) e il Pollo Pibil (tortilla di mais, pollo cotto in stile Pibil, avocado, cipolla rossa marinata, lime e salsa rancera). Ma anche il Taco de Berenjena Pibil, a base di melanzana. Tutti accompagnati da una drink list con distillati messicani e cocktails che profumano d’estate. 

Tra fiori di cactus, fichi d’India e piante grasse che incorniciano il grande bancone a isola, da Hey Guey si rimane sorpresi da una sgargiante insegna al neon che suggerisce il mood di questo originale cocktail bar con cucina: «Life’s better on top».Una proposta di qualità, smart ma non expensive, glamour e grintosa in grado di rivoluzionare il panorama romano con un’idea di lusso accessibile. Da provare.

Info utili

Hey Guey – Hotel Chapter

Via di S. Maria de’ Calderari 47, Roma

Tel. 351 8253097

Aperto tutti i giorno dalle 17.30

Pagina Facebook