Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Sabato 22 Febbraio 2020

Settemari: il sea food targato Settembrini

Cucina di pesce ad elevato tasso gourmand e nel segno di materie prime di assoluta qualità. Un autentico laboratorio di sapori e profumi del Mediterraneo guidato dalla chef Libera Iovine, prima stella Michelin ischitana. In Prati, in via Giuseppe Avezzana

Cucina di pesce ad elevato tasso gourmand: è il concept di Settemari, nuovissima apertura firmata Settembrini Cafè & Bistrot, già indirizzo cult del quartiere Prati, nato proprio a due passi dal locale madre, per la precisione in via Giuseppe Avezzana 19-21.

Come già il nome suggerisce, Settemari è concepito come un vero e proprio porto di mare, un laboratorio in continua evoluzione nella cui cucina passeranno ciclicamente i migliori chef della costa romana per sorprendere con le loro specialità, per la felicità di tutti gli amanti di pranzi e cene a base pesce.

E non è un caso che al timone del progetto vi sia una donna isolana: Libera Iovine, nata a Procida, cresciuta nel ristorante di famiglia del marito Giovanni e fautrice a Ischia del successo de Il Melograno, aperto nel 1996 e prima stella Michelin ischitana nella storia della “Rossa”.

La chef campana si fa garante di una proposta fortemente legata alla tradizione e intrisa di profumi e aromi del mediterraneo, grazie a prodotti del territorio selezionatissimi (arrivi giornalieri dalle aste di Fiumicino, Terracina e Anzio) esaltati con preparazioni semplici e cotture leggere.

staff

Due le carte a disposizione, una più “snella” e informale a pranzo, ideale dunque anche per chi è in pausa dal lavoro, e una più ricca e nutrita per la cena, che conta anche su di un menu degustazione “Settemari” di ben 7 portate che vi consigliamo per capire appieno stile e personalità della Iovine in cucina.

orecchiette

Fra le specialità di questo percorso sensoriale, spiccano fra gli altri l’antipasto a base di Seppie, carciofi, patate viola e mentuccia, le Mezzemaniche al ristretto di zuppa e briciole agliate, la Ricciola ricoperta con pan brioche alle bucce di agrumi e caponata siciliana e una Piccola zuppa con pesce di scoglio, gamberi e frutti di mare.

Disponibile anche un estratto più breve, di 4 portate, chiamato Piccolo mare”. E poi quotidianamente ci saranno anche diverse proposte espresse del giorno, che naturalmente seguiranno stagionalità e reperibilità delle materie prime.

Perché Settemari fa della freschezza degli ingredienti il suo punto di cardine.

Quanto all’allestimento, elegante, raffinato ma allo stesso tempo moderno. E poi luci calde per un’atmosfera intima e ricercata: in piena filosofia Settembrini.

interno_locale-2

settemari_particolare-2

settemari_particolare

Ma il locale non si dedicherà solo ai pasti completi: a farla da protagonista infatti anche il grande bancone-isola a vista posto al centro della sala, dove non solo si può ammirare la preparazione live di sushi e altre portate ma anche sedersi per un aperitivo o un break pomeridiano, a base magari di estratti e frullati con latte vegetale, originali e gustosi.

banco-1

sushi_girl

sushi-3

E visto che di pesce parliamo, non poteva mancare una lista di vini di qualità (terroir marini, dalla Sicilia alla Sardegna passando per la Liguria e le isole del Giglio e di Ischia) studiata e curata dall’esperto sommelier Luca Boccoli, che non ha lesinato anche bollicine italiane e francesi.

Settemari è aperto dal lunedì al sabato dalle ore 12.30 alle 24. Chiuso la domenica.