Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Martedì 20 Agosto 2019

Swale: la foresta galleggiante di New York

swale

Sul fiume Hudson naviga per i moli di New York Swale, una grande Floating Food Forest che promuove il concetto di foresta urbana come sistema ecosostenibile per la produzione di cibo e di energia elettrica, oltre che per il riciclo dell’acqua

E dopo la fattoria galleggiante, Swale: la foresta galleggiante.

Vi avevamo parlato tempo fa di Floating Farm, la spettacolare quanto efficace fattoria costruita sulle acque del porto di Rotterdam e che entro la fine dell’anno fornirà latte appena munto, yogurt, burro o formaggi, offrendo a tutti gli abitanti della città un’alimentazione sana e genuina pur senza doversi mettere in viaggio per le campagne.

Ora invece vi raccontiamo di Swale, la grande Floating Food Forest di New York: una foresta che navigherà il fiume Hudson per tutti i tre mesi estivi, attraccando nei diversi moli della Grande Mela.

Un progetto anche questo completamente green e sostenibile, nato dalla creativa americana Mary Mattingly, nota esperta in materia di floating farm, con l’obiettivo di promuovere il concetto di foresta urbana come sistema ecosostenibile per la produzione di cibo e di energia elettrica, oltre che per il riciclo dell’acqua.

Swale nasce e vive su di una imbarcazione galleggiante lunga circa 30 metri e larga 10. Salendo a bordo si può usufruire del raccolto che la struttura mette a disposizione per gli ospiti. Si passeggia tra una vastissima e variegata vegetazione e si raccolgono i frutti di essa, immersi tra il verde e il blu del fiume. 

Nelle serre di Swale si coltivano rosmarino, basilico, aglio, cipolle. C’è addirittura un frutteto sponsorizzato da Heineken.

L’annaffiamento avviene sia con acqua piovana sia con quella del fiume: entrambe sono utilizzate (una volta depurate) anche per il funzionamento delle toilette.

Inutile dire che sono i pannelli fotovoltaici a produrre l’energia necessaria al funzionamento della foresta.

Swale è stata finanziata nel 2016 grazie a una campagna sul sito web di crowfunding Kickstarter, un’iniziativa che ha raggiunto cifre record in pochissimo tempo e che testimonia come il pubblico delle metropoli sia ormai attentissimo e ben disposto alle innovazioni “green” da portare in città.

Se questa estate, dunque, avete in programma di andare a New York, non potete perdervi un tour sulla sua affascinante foresta galleggiante.

Se vuoi saperne di più clicca qui.