Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Mercoledì 11 Dicembre 2019

Top Italian Restaurants: l’edizione 2020 del Gambero Rosso

600 indirizzi, 80 città e 5 continenti. Questi i numeri della terza edizione della guida Top Italian Restaurants firmata dal Gambero Rosso che recensisce i migliori ristoranti italiani nel mondo

È stata presentata la terza edizione di Top Italian Restaurants, la guida del Gambero Rosso che premia i migliori ristoranti, trattorie, pizzerie e wine bar tricolore sparsi nel mondo.

La selezione è effettuata con criteri rigorosi che premiano sia la qualità della proposta dei piatti che l’attenzione a vini e prodotti made in Italy.

“Top Italian Restaurants è in linea con la nostra mission strategica di attrarre l’attenzione di appassionati e gourmet di tutto il mondo sugli ambasciatori del gusto italiano” dichiara Paolo Cuccia Presidente di Gambero Rosso “Ci è sembrata quindi naturale la scelta di pubblicarla sin dalla prima edizione esclusivamente online e in lingua inglese, per renderla fruibile ad un pubblico internazionale più vasto possibile.”

top italian restaurants

600 gli indirizzi recensiti in questa edizione, 25 dei quali premiati con le ambite Tre Forchette, 15 con i Tre Gamberi, 15 con i Tre Spicchi e 20 con le Tre Bottiglie.

Le città più premiate: Parigi, New York, Tokyo e Copenaghen. I Premi Speciali sintetizzano ottimamente i 12 mesi di viaggi e assaggi: lo Chef dell’Anno è Emanuele Pollini del “Ovo by Carlo Cracco” di Mosca; Tèrra a Copenaghen, dei giovani Valerio Serino e Lucia De Luca, è il Ristorante Emergente. La Pizzeria dell’Anno è “Futura” a Berlino, progetto del pizzaiolo Alessandro Leonardi e del cantante dei Planet Funk Alex Uhlmann. Per L’Apertura dell’Anno ci si sposta a Chelsea, New York, con “Feroce” il nuovo ristorante di Francesco Panella. “Mancini” a Stoccolma, attivo dal 1978, si aggiudica il premio Guardiano della Tradizione per la particolare attenzione al rispetto e alla qualità della materia prima. La Carta dei vini dell’Anno è quella di “Giando” a Hong Kong, la profondissima cantina di Gianni Caprioli ed Emanuele Berselli, chef e sommelier. “Il Ristorante – Luca Fantin” a Tokyo, da 10 anni modello di serietà e cucina d’autore nella Bulgari Ginza Tower, per il Gambero Rosso è la migliore esperienza di cucina italiana nel mondo e vince il premio di Ristorante dell’Anno.

Le premiazioni verranno effettuate localmente in tutto il mondo durante il Worldtour che il Gambero Rosso realizza ogni anno con 50 eventi nelle maggiori capitali mondiali. Il programma è arricchito dai premi speciali: il Surgiva Taste & Design Award che valorizza gli indirizzi che coniugano sapore, ospitalità e attenzione ai dettagli; il Villa Sandi Award per le Contemporary Wine List e il Master of Dough Award, sponsorizzato dal Petra Molino Quaglia, per gli impasti a regola d’arte.