Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Sabato 24 Agosto 2019

Baglio Ciachea, la semplicità diviene gourmet

baglio ciachea restaurant

Filiera corta, materie prime di qualità, stagionalità e genuinità. Questa la filosofia di Baglio Ciachea Restaurant, la nuova meta gourmet di Carini

Appena varcato il cancello di Baglio Ciachea Restaurant a Carini, dopo aver attraversato un sentiero che profuma di agrumi, si viene immediatamente catapultati in un’atmosfera d’altri tempi all’interno del cortile di una struttura ottocentesca appartenuta all’Ordine dei Monaci Domenicani.

L’occasione per conoscerlo è stata una cena dedicata alla stampa e aperta al pubblico con l’obiettivo di far conoscere la cucina semplice ma accattivante  degli chef Ivan Gottuso e Antonio Giambanco durante la quale le portate sono state abbinate ai vini della casa Feudo di Dainasturi 20 40 e raccontati dalla sommelier dell’Ais Alessandra Fricano.

Rimessa in vita dall’amore e dedizione della famiglia Agrusa, questa realtà ha acquistato un fascino sobrio ed elegante che la rende idonea per accogliere diverse tipologie di eventi che puntino sulla suggestione di un giardino lussureggiante in cui sentirsi immersi, la cui fruibilità è stata inaugurata lo scorso 21 giugno, il giorno del solstizio d’estate (ve ne avevamo parlato qui).

baglio ciachea

Non aspettatevi la nouvelle cousine poiché non è questo il filo conduttore del menù pensato dagli chef che rispecchia la filosofia della proprietà. “La nostra idea di ristorazione – spiega Antonella Agrusa, titolare – punta alla filiera corta, tanto da creare un orto dal quale attingere per le nostre materie prime nel pieno rispetto del naturale susseguirsi delle stagioni, della territorialità nella e genuinità”.

Un menù semplice e senza fronzoli, scevro da inutili orpelli in grado di stupire e affascinare proprio grazie alla semplicità che non è, tuttavia, sinonimo di banalità. In carta è possibile trovare due percorsi degustazione, uno a base di carne e l’altro a base di pesce ma anche i vegetariani e vegani non avranno difficoltà a trovare pietanze adatte alle loro esigenze alle quali verranno in soccorso i tanti manicaretti della tradizione siciliana che, prima ancora del “boom” della filosofia veg, erano perfettamente in linea con questa corrente di pensiero ormai sempre più diffusa.

Tra le pietanze in menù infatti, accanto all’insalata di mare,  alla zuppa di cozze e al polpo con panzanella come antipasti si trovano le polpette di melanzane e mentuccia fresca e le verdure dell’orto in pastella o, ancora, il caciocavallo all’argentiera rivisitato con una coulisse di pomodorini confit che, grazie alla loro dolcezza, ne esaltano la piacevole sapidità.

Tra i primi piatti gli chef consigliano il risotto con vongole  su crema di patate  allo zenzero rinfrescato dalle zeste di lime e i tonnarelli con cozze e tenerumi dell’orto la cui “risottatura”, realizzata a regola d’arte, riesce a rendere un piatto must dell’estate siciliana una pietanza gourmet da veri intenditori.  Da provare anche il ricco tagliere di salumi e formaggi siciliani abbinati alle marmellate prodotte, come i vini, dall’azienda di famiglia Dainasturi, che possono essere richiesti anche nella formula più easy di aperitivo, e una discreta varietà di dessert tra cui una mousse di pistacchio e sale grosso, una delicata cheese cake al limone e una panna cotta al fico d’India con crumble di riso e gocce di cioccolato.

Info utili

Baglio Ciachea Restaurant

Via Pertini 39 – Carini (zona Parco degli Ulivi – Strada SP3 per Torretta)

Telefono: 328 0462651

Pagina Facebook