Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici
NovitàRistoranti

Bologna: Al Pappagallo cambia nido e spiega le ali sul green del Golf Club

al pappagallo sul green

Il ristorante che ha fatto la storia della cucina bolognese cambia sede e inaugura sul tappeto verde del Golf Club Bologna: ecco il nuovo corso de Al Pappagallo.

Del ristorante Al Pappagallo ne avevamo parlato in occasione del suo centenario festeggiato con eventi degni di un locale che in città ha fatto la storia della cucina bolognese.

Da allora solo passati 3 anni (e una pandemia), che tuttavia non hanno spento l’entusiasmo di Elisabetta Valenti e Michele Pettinicchio, gli attuali gestori che tuttavia hanno dovuto fare i conti con un’imponente ristrutturazione che li ha costretti, alcuni mesi fa, a traslocare altrove lasciando le mura medievali all’ombra della torre degli Asinelli.

Il nuovo ristorante

Dopo un’accurata ricerca ecco il “nuovo nido” de Al Pappagallo: la club house del Golf Club Bologna a Monte San Pietro, il primo aperto in regione.

A venti minuti dalla città sulle colline che guardano verso Modena, il ristorante rinominato “Al Pappagallo sul green” ha iniziato la sua attività da diverse settimane e con l’avvento della primavera è pronto per un nuovo inizio.

Oltre alla sua cucina da sempre binomio di qualità e tradizione i padroni di casa offrono anche un momento di relax un in un contesto paesaggistico decisamente unico.

Ma la notizia più importante è che qui comincia un nuovo corso con ingresso della gestione di Elisabetta e Michele: il ristorante del golf non è più ad uso esclusivo dei soci, ma sarà una piacevole occasione anche per ospiti esterni.

A questo si aggiunge l’opportunità per i clienti del locale di usufruire di una lezione gratuita per avere un primo approccio con il golf, e magari innamorarsi di un nuovo sport en plen air.

La proposta gastronomica

Alla guida della cucina torna la consulenza di Marcello Leoni, mentre Federico Gasparro continua la sua avventura nella Bottega del Pappagallo in via Marconi, avviata per non privare i bolognesi dei primi piatti tradizionali, da consumare lì o a casa propria.

Il menù, oltre ai piatti iconici che in questi anni hanno contraddistinto la proposta legata alla tradizione come Tortellini goccia d’oro in doppio brodo di cappone “come si faceva in Piazza della Mercanzia” (e vincitori del Tortellino d’oro nel 2018) e alle Tagliatelle al Ragù Bolognese, propone alcune rivisitazioni come il Tortello al brasato di manzo funghi marinati, ricotta profumata al limone e gocce di cavolo nero. Non mancano le novità come i Maccheroncini al torchio con canocchie, stufato di porri e mele verdi, gocce di tartufo nero.

I secondi spaziano tra carne e pesce non trascurando la classica Cotoletta di cortile alla bolognese e friggione al Campari alla quale si aggiungono, tra gli altri, il Baccalà in tempura su carpaccio di arance e maionese all’aglio e prezzemolo o la Scaloppa di fegato d’oca al passito di Romagna con catalana di Parmigiano e panbrioches, oltre alle carni cotte alla brace.

Per gli sportivi anche un Menù del golfista – Light lunch che comprende un antipasto, un primo o un secondo e dolce a 25 euro, in carta una scelta tra cinque antipasti, tre primi e quattro secondi, che cambierà ogni 10 giorni. 

Info utili

Al Pappagallo sul Green

Via Alfonso Sabattini, 69 Monte San Pietro (BO)

Aperto da martedì a domenica pranzo e cena

Tel: 051 969034

 Sito

Articoli correlati

Vissani a Milano per le festività di Natale

Francesco Gabriele

Week end: Napoli mette in campo il Brunch

Arianna Esposito

Basilicata: 4 indirizzi per andare sul sicuro tra Matera e Potenza

Annalucia Galeone