Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Venerdì 27 Maggio 2022

Foodcommunity Awards 2021: premiate a Milano le eccellenze del Food&Beverage

Si è svolta a Milano, negli spazi del Four Seasons Hotel la serata di premiazione per i Foodcommunity Awards 2021, evento, giunto alla sua quinta edizione, organizzato da Foodcommunity.it, testata giornalistica del Gruppo LC Publishing. Chef e ristoratori provenienti da tutta Italia si sono avvicendati sul palco, chiamati a ritirare i premi per le diverse categorie in gara.

 I vincitori sono frutto di un’analisi di dati redazionali e di risultati emersi dalle ricerche effettuate nel corso degli ultimi 12 mesi dalla redazione di Foodcommunity.it, la cui valutazione ha tenuto conto delle informazioni pubbliche di natura economica, industriale e commerciale riguardanti i candidati nel periodo di riferimento. Inoltre, in questa edizione è stato dato risalto alle realtà che hanno saputo ripensarsi e adattarsi grazie a senso d’innovazione, determinazione e originalità.

Ecco dunque i vincitori e le rispettive motivazioni.

BUSINESS MODEL
Carlo Cracco

Per aver creato un modello vincente apportando il suo know how in tutti i diversi format di ristorazione che ha progettato e aperto negli ultimi anni. 

PROGETTO RISTORAZIONE IN MUSEO
Andrea Aprea

Per aver progettato un ristorante dal concept innovativo all’interno di un’area espositiva che si immerge nelle radici della storia italiana. 

CUCINA E MANAGEMENT
Il Mannarino

Per aver trasformato un concept di gastronomia e macelleria classico, in un format di cucina trendy estremamente apprezzato.

FAMIGLIA IMPRENDITRICE
Famiglia Cerea

Per un’esperienza avvolgente a tutto tondo, dal ristorante al resort, alla pasticceria e al calore della famiglia, sia in Italia che all’estero 

MIGLIOR FORMAT PIZZA
Sorbillo

Tra le migliori pizzerie riconosciute in Italia e all’estero, ha saputo creare una comunicazione della pizza “per tutti”. 

CONCEPT DI RISTORAZIONE
Trapizzino

Da street food conosciuto a Roma a un’espansione vertiginosa in tutta Italia, ora anche con una cantina notevole. 

PROGETTO RIQUALIFICAZIONE
Borgo Petroro

Per aver portato a nuova luce un intero borgo medioevale abbandonato, creando una meta di destinazione anche con la cucina gourmet dello chef Oliver Glowig. 

PROGETTO DIVERSIFICAZIONE
Ristorante Livello 1

Per aver creato un format a 360 gradi sul mondo del pesce, dal mercato con con rapporto diretto con i pescatori, fino al consumatore. 

FORMAZIONE E ALTA CUCINA
Alberto Gipponi

Tra le proposte di ristorazione più creative, per il coraggio di aver proposto dei piatti decisamente originali anche nella provincia. 

CUCINA SOSTENIBILE
Valerio Serino

Una cucina zero waste, con qualche spunto culinario appreso fuori dalla propria terra, è tra i capisaldi della cucina italiana Oltralpe. 

INNOVAZIONE DELL’OFFERTA
Daniel Canzian

Per aver portato in un ristorante gourmet anche un momento di consumazione totalmente diverso, quello della colazione. 

START-UP DELL’ANNO
Frau Knam

Un grande progetto che vede la consorte del re del cioccolato prendere la sua strada nel mondo della pasticceria in autonomia. 

PROGETTO ESPERIENZIALE DELL’ANNO
Lido 84

Rappresentante all’estero della miglior cucina italiana, al 15esimo posto nei 50 Best, sicuramente è una meta dal forte impatto emozionale 

CHEF DELL’ANNO – RISTORAZIONE IN HOTEL
Fabrizio Borraccino

Per aver riletto la cucina del Four Seasons in un’ottica di sostenibilità ed eleganza contemporanea che si accompagna al recente rinnovamento dell’Hotel. 

PASTICCERE RISING STAR DELL’ANNO
Andrea Tortora

Per la sua capacità imprenditoriale, dopo un’esperienza stellata di assoluto livello. Per la sua attenzione alla selezione di materie prime e per il suo impegno alla sostenibilità. 

CHEF DELL’ANNO
Gennaro Esposito

Tra i fautori della rinascita della cucina mediterranea, per averla fatta conoscere ben lontano da Vico Equense. 

CHEF IMPRENDITORE DELL’ANNO
Alessandro Borghese

Decisamente pop, ma ha saputo costruire un impero che vede all’attivo un ristorante, un catering e molto altro. 

STRATEGIA DI MARKETING
Yoji Tokuyoshi

Da ristorante stellato a Bentoteca pop, non è un cammino da tutti, anche perché nonostante il format sia diverso, il pubblico ha applaudito al cambiamento 

ARCHITETTO DELLA RISTORAZIONE
Paolo Cossu Architects

Con l’innovativa gelateria portatile di Avista è riuscito a progettare un connubio tra arte gelatiera e design, fornendo delle innovative soluzioni nel mondo dell’outdoor dining. 

CHEF RISING STAR DELL’ANNO
Davide Di Fabio

Dopo l’esperienza come sous chef di Massimo Bottura ora lo chef ha preso il volo puntando a una visione imprenditoriale della cucina. 

CONTAMINAZIONE CULTURALE IN CUCINA
Nino Rossi

Per aver saputo portare la cucina stellata nella miscelazione e viceversa, raccontando quanto questi due mondi apparentemente tanto diversi, siano in realtà legati. 

CUCINA E ARTE
Cristiano Tomei

All’interno del palazzo-museo Pfanner, allinea il suo percorso degustativo a quello delle collezioni, creando delle sinergie dal sapore del bello. 

ATTENZIONE AL CLIENTE
Gusto 17

Per il progetto “Gusto dei Desideri” – i clienti si candidano per avere il proprio gusto di gelato, che sarà il 17° gusto proposto e che per tutta la settimana porterà il loro nome.

RIGENERAZIONE URBANA
Mercato Centrale

Per aver riqualificato una zona della città di Milano, rendendola meta gourmand anche, ma non solo, durante l’attesa di un treno. 

CUCINA INTERNAZIONALE
Wicky Priyan

Per aver saputo ricreare una cucina fusion gourmet a Milano che raccoglie esperienze asiatiche diverse quanto uniche. 

CITY GOURMAND
Ceresio 7

Per fare conoscere Milano da un’ottica diversa, attraverso a una cucina originale e gourmet che guarda sullo skyline. 

FORMAT DIGITAL COMMUNICATION
Golocious

Da format nato come dark kitchen è stato conosciuto per un’ottima comunicazione digital, oggi è presente offline in numerosi hotel. 

FORMAT RENOVATION
Fra Diavolo

Per aver saputo trasformare un format classico, come quello della pizzeria, in una proposta POP ma dalla forte ricerca di tecnica. 

LEGAME CON IL TERRITORIO
Pizzium

Per aver creato un forte legame e connotazione tra le diverse regioni d’Italia e le pizze a esse dedicate, per sentirsi sempre un po’ a casa. 

FORMAT FINANZA E SVILUPPO
La Martesana

La pasticceria che ha avuto la più grande espansione nell’ultimo anno senza perdere il controllo dell’artigianalità dei prodotti. 

PROGETTO SOSTENIBILITÀ
Andrea Pasqualucci

Per aver seguito il progetto della filiera corta e del km zero quando era una novità e continuare in questa missione, senza che sia frutto di mode passeggere. 

CHEF SOCIAL DELL’ANNO
Tommaso Arrigoni

Per la cura nella gestione del suo profilo, nel scegliere immagini emozionanti e esteticamente attraenti, per il tono scherzoso e conviviale con cui si pone al pubblico. 

CHEF SOCIAL DELL’ANNO – PASTRY
Debora Massari

Tra le donne pasticcere più conosciute del settore, ha saputo prendere in mano la pasticceria di famiglia dandole una spinta di attualità. 

BEST PRACTICE EVOLUZIONE DELLA RISTORAZIONE
Aurora Mazzucchelli

Ha saputo adattarsi ai cambiamenti epocali di quest’ultimo anno e ha trasformato il suo ristorante stellato in una pizzeria gourmet. 

FORMAZIONE E CULTURA
Michelangelo Mammoliti

Da sempre e in tempi non sospetti ha seguito il km zero e la sostenibilità in cucina, una filosofia a cui ha dato un valido contributo nel panorama italiano. 

CHEF DESIGNER DELL’ANNO
Marco Ambrosino

Per la sua creatività nel creare oggetti di design, dal grande utilizzo in cucina e dalla forte valenza estetica. Nonché per la capacità di concepire ogni piatto come opera d’arte. 

DIVERSIFICAZIONE
Contraste

Con il format Empanadas del Flaco ha fatto conoscere una versione delle empanadas con tocco italiano, perfetta per essere esportata 

CHEF UNDER 35 DELL’ANNO
Jacopo Ticchi

Per l’avanguardia nell’arte della frollatura del pesce, una tecnica antica quanto inesplorata nella cucina moderna e che ha trasposto con creatività. 

TAVOLE DELLA LEGGE
Antica Osteria Magenes

Per aver saputo rivisitare la cucina milanese in chiave contemporanea, prendendo il meglio da una e dall’altra tecnica 

FORMAT DA ESPORTAZIONE
I Banchi

Per aver portato fuori Italia il meglio della cucina siciliana più autentica e al tempo stesso moderna, in una grande capitale europea. 

RESTAURANT MANAGEMENT
Alberto Tasinato

Il perfetto esempio di manager e patron di un ristorante stellato in grado sia di gestire la sala che tutta la parte operativa di back office. 

VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO
Luca Abbruzzino

Per il nuovo bistrot Abbruzzino – Alta cucina locale, si parte dalla propria terra, senza sprechi, raccontando il proprio territorio 

SINERGIE IMPRENDITORIALI
Filippo La Mantia e Giancarlo Morelli

Un connubio molto ben riuscito durante i mesi più duri della pandemia e che può essere da spunto virtuoso per il futuro.

BEST BUSINESS PIZZA
Saporè

Per aver saputo rendere una tipologia di pizza di invenzione esclusiva di Renato Bosco un marchio, e averla resa replicabile in tutta Italia.

NUOVA INSEGNA DELL’ANNO
Limu Restaurant

Un grande passo, diventare chef imprenditore in Sicilia, a Bagheria, nell’entroterra siciliano.