Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Mercoledì 05 Agosto 2020

Gunther Gelato: anche a Natale puoi!

gunther

Tre nuovi gusti natalizi firmati Gunther: questo il regalo ai golosi del mastro gelatiere altoatesino più amato dai romani

In questi giorni di feste la città si fa bella con le ultime decorazioni, l’aria profuma di dolci natalizi, e le vetrine sono piene di leccornie illuminate da lucine colorate. In questo clima così gioioso viene voglia di concedersi una coccola golosa in più. Se siete stufi dei soliti pandori, struffoli e torroni l’alternativa c’è: un bel gelato!

Gunther Rohregger ha infatti pensato di fare un regalo a tutti i golosi, creando in occasione del Natale ben tre nuovissimi gusti deliziosi realizzati con ingredienti 100% italiani e di prima scelta, progettati per rendere ancora più speciale il magico periodo delle feste.

Il gusto “Panettone”, ad esempio, viene preparato seguendo passo passo la ricetta del panettone tradizionale gli ingredienti sono proprio gli stessi senza però l’aggiunta di lievito e farina. Per questo, oltre a essere squisito, è totalmente gluten free e perfetto anche per chi soffre di disturbi legati alla celiachia.

Altro gusto tipico delle feste by Gunther è la “Crema di Natale”, avvolgente e piacevolmente speziata in bocca è un’esplosione di profumi. Gunther ci confessa di avere attinto a una sua ricetta casalinga, una crema che ama preparare per la sua famiglia durante le feste e che in queste festività ha voluto condividere con tutti. Tra gli ingredienti, oltre all’ottimo latte, anche cannella, agrumi, noce moscata, zenzero e chiodi di garofano.

E infine un altro grande classico intramontabile delle feste si traduce nel gusto “Pan di Zenzero”: ogni assaggio è un tuffo nel passato e nei ricordi d’infanzia. Il sapore unico dei biscotti della tradizione nordeuropea viene dal latte di grande qualità e dall’impiego di un’ottima cannella che insieme a miele, zenzero, noce moscata e chiodi di Garofano vanno a creare il gusto inconfondibile del Natale.

Ma lo sapevate che non è mai troppo freddo per un gelato ben fatto? Infatti quando siamo andati a trovare Rohregger per assaggiare queste nuove creazioni, abbiamo scoperto che il gelato può essere un dessert perfetto da gustare anche in inverno. Prima di farci provare i gusti di Natale Gunther ci ha fatto assaggiare tutto l’assortimento di gelati disponibile in questo periodo in negozio, e abbiamo potuto verificare personalmente, che tutti i gusti sono inaspettatamente gradevolissimi al palato anche nella stagione più fredda. Ma c’è un segreto dietro tutto ciò: l’abile mastro gelatiere ne modifica lievemente la composizione diminuendo la quantità d’ acqua, oppure a seconda dei casi ne aumenta di una lievissima percentuale la quota di grassi (quali panna o burro per es.) per “scaldare” un po’ di più queste deliziose creme fredde, che a contatto con il calore della bocca magicamente si sciolgono in un “tiepido” mare di sapori voluttuosi. Questo piccolo accorgimento lascia quindi intatta la sensazione di leggerezza del gelato, ma lo rende in bocca meno ghiacciato (a causa della minore presenza di cristalli di ghiaccio nella texture) e immensamente più gradevole da gustare durante l’inverno.

Tra gli ingredienti impiegati nei gelati di Natale troviamo come sempre materie prime di grande qualità, selezionate con cura e dedizione, come il latte ÈPiù, la cannella Eurovanille, i canditi e il miele dell’azienda Agromontana.

 La filosofia dietro a queste scelte è semplice e nasce dall’amore per la natura: utilizzare sempre prodotti naturali e biologici, rispettando il ciclo delle stagioni per ottenere un gelato d’ assoluta eccellenza. Dall’acqua alla frutta, passando per il cioccolato, il burro o le spezie più rinomate, il gelato nelle mani di Gunther diventa un prodotto gourmet, realizzato con le migliori tecniche e tutta la passione per un lavoro che è ricerca, tecnica e amore per il gusto.

Ogni ingrediente è utilizzato sfruttando le sue qualità uniche ed è esaltato dall’abbinamento con altri ingredienti eccellenti, per raggiungere un mix armonico e irripetibile.

Il cioccolato è solo Domori, le nocciole sono quelle gentili del Piemonte da dove proviene anche il burro, l’agave migliore che viene dal Messico dolcifica i gusti senza zucchero, e persino l’acqua viene scelta con cura, usando solo l’Acqua Plose che nasce proprio dal Monte Plose, una fonte di acqua purissima che per Gunther sa di casa e che conosce bene.

Da più di 9 anni Günther crea gelati unici fatti con passione e professionalità, scegliendo sempre con cura certosina le materie prime migliori, col risultato che chi assaggia per la prima volta i suoi prodotti se innamora per sempre. L’ intento di Günther è quello di creare ogni volta un prodotto sorprendente, capace di emozionare e farsi ricordare. Ad esempio vi sono dei gusti che vogliono evocare delle esperienze, come il classico “pino mugo” arricchito in questo periodo da una composta di frutti di bosco home made: se lo assaggi e chiudi gli occhi ti sembra di fare una passeggiata in montagna. Questo prelibato gelato dal gusto balsamico, è fatto con una base alla vaniglia che viene aromatizzata con un preziosissimo (e decisamente costoso) olio essenziale biologico (da sempre utilizzato nei luoghi di montagna per i suoi benefici effetti per la salute) estratto da una particolare specie di pini, selezionati ad alta quota tra le Dolomiti. Altre volte Gunther cerca invece di ricreare sapori di una volta che è difficile ritrovare, proiettandoci sul filo della memoria a un pomeriggio d’ autunno con il gusto vero di un cachi maturo, o a quel giorno di sole in vacanza in Costiera con il suo sorbetto al limone, poi invece con lo zabaione ti riporta a quella domenica a casa della nonna, con una delicata crema alle uova, molto equilibrata, in cui volutamente il gusto dell’uovo non è mai preponderante, ma lascia ampio spazio al profumo di un buon marsala Florio, come quello che si usava offrire agli ospiti tanti anni fa.

Che faccia tornare indietro nel tempo o evochi esperienze, il gelato di Gunther è un gelato che gusto dopo gusto, ti sa stupire al punto quasi di spiazzarti a volte, con accostamenti davvero singolari: come cioccolato e gorgonzola, un’unione che è un perfetto gioco di equilibrio, che piacerà a chi è in cerca di sapori insoliti, in cui l’aroma intenso del cacao si unisce alla sapida burrosa grassezza del formaggio con sfumature muffate, senza però cedere d’un millimetro all’aggressività di queste ultime note. Vi sono poi altre incredibili specialità come l’Himamello un caramello al sale rosa dell’Himalaya e mascarpone, Menta Pancalieri o il Latte di bufala e pepe rosa del Madagascar. Più classico ma non meno interessante: il delizioso Marron glace’ fatto tutto in casa, a partire dalla glassatura della castagna.

La varietà dei gusti tra frutti e creme è sconfinata, e il limite qui pare essere solo la fantasia di Rohregger. Tra le prelibatezze che troviamo nei suoi negozi infatti ricordiamo che in estate si possono degustare addirittura fino a 10 tipi di cioccolato (al rosmarino, al Grand Marnier, Extra Fondente, Gianduiotto, tra gli altri).

Oltre al gelato in questi giorni di festa troverete dei deliziosi biscottini decorati al pan di zenzero nelle classiche forme natalizie. Fino all’ estate invece potete arricchire i vostri gelati abbinandoli con burrosi biscottini al cacao (sul gelato al cachi ad esempio), o delicati al cocco (da abbinare alla crema al limone) oppure potete golosamente sgranocchiare dei baci di dama o fare merenda con i suoi Chocolate Chips Cookies e un bicchiere di latte in perfetto american style. Tutta la biscotteria e le composte sono fatte in casa.

Se avete l’acquolina in bocca ora siete giustificati, perciò prendete nota: i gusti di Natale di Günther e tutte queste altre delizie sono già disponibili nei 3 punti vendita presenti a Roma in via dei Pettinari 43, in Piazza di Sant’Eustachio 47 e in via dei Due Macelli 108.

Insomma grazie a Gunther le festività d’ ora in poi non saranno più le stesse: mangiare il panettone sul cono? A Natale puoi!

Info utili

Gunther Gelato

Via dei Pettinari 43, Roma

Piazza Sant’Eustachio 47, Roma

Via dei Due Marcelli 108, Roma

Sito