Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici • Sabato 20 Novembre 2021

Ramen Bar Akira sbarca a Fiumicino con sushi di carne targato Cerulli

ramen bar akira & cerulli sushi

Ha inaugurato lo scorso ottobre a Fiumicino, Ramen Bar Akira & Cerulli Sushi, tra ramen giapponese, sakè e uramaki di carne.

Akira Yoshida con le mani in mano proprio non ci sa stare. Vi avevamo parlato di lui per l’apertura a Torino del suo nuovo ramen bar (ora anche al Mercato Centrale) e per quella, a Roma, a due passi da Fontana di Trevi, di un poke house e di un ramen lab. Ma lui, ex giocatore di calcio a 5, manager di giovani talenti del pallone tra Giappone e Italia, a fermarsi proprio non ci pensa. Da anni patron del noto ramen bar di Ostiense, ha uno scopo nella vita: diffondere la cultura gastronomica autentica nipponica. E ora, dopo aver conquistato alcune delle principali città italiane, è sbarcato a Fiumicino. E lo ha fatto, in collaborazione con Flavio Cerulli, con l’apertura di Ramen Bar Akira & Cerulli Sushi.

Il locale

L’ambiente è fresco e raccolto, arredato con i toni del legno e del bambu che fanno contrasto con il bianco candido delle pareti e con i riflessi delle grandi vetrate che si affacciano sulla strada. Un murales, ormai marchio di fabbrica dei locali di Akira, troneggia sulla sala raffigurando una traboccante ciotola di ramen.

La cucina a vista occupa un’intera parete della sala. A ridosso, alti sgabelli permettono ai commensali di mangiare con uno sguardo all’abilità dei giovani cuochi che, ai fornelli, mescolano ingredienti con sapiente maestria.

Un punto a favore del locale è proprio la preparazione dei ragazzi, in sala e in cucina. Tutti formati per mesi durante i lavori di ristrutturazione del ristorante.

“Ci teniamo molto ai nostri ragazzi” spiega Flavio Cerulli “sono il nostro punto di forza. Per questo ci occupiamo della loro formazione”.

La proposta gastronomica

Ramen dunque, home made e 100% giapponese, ma anche sushi, però di carne, vera novità di questo nuovo locale, ideale come antipasto da condividere con i commensali.

Il sushi di carne

L’idea di creare sushi di carne è nata circa 7 anni fa – continua Cerulli – come passatempo. Una cosa che ho ideato per me. Pian piano nelle nostre tre macellerie abbiamo iniziato a testare la razione del pubblico. L’entusiasmo è stato immediato e naturale”.

“Le particolarità del nostro sushi di carne, che ormai propongono anche altre realtà, sono due: il riso, lavorato in maniera differente rispetto a quello utilizzato per il sushi di pesce, e la carne, utilizzata intera e non ridotta a tartare. Queste accortezze sono state studiate per dare la giusta masticabilità a ogni boccone”.

Al riso viene infatti tolta una punta di acidità e aggiunto un pizzico di dolcezza per rendere il gusto di ogni roll più rotondo e avvolgente. La carne, utilizzata in filetti esattamente come il tonno e il salmone, conferisce una giusta consistenza al tutto. A renderla più appetibile, una delicatissima marinatura sotto vuoto.

“Il taglio utilizzato per questo tipo di processo – continua – è solo il cuore del filetto di manzo italiano. Scottona”.

Tra i roll di carne da provare, imperdibile il Pistacchio (12.80 euro), uramaki con filetto di scottona, philadelphia, al pistacchio, granella di pistacchi e salsa coctail, e il Tonkatsu (10.80) con maiale croccante, maionese Kewpie, salsa teriyaki e fiori di panko. E poi il Raw (10.80), con scottona, avocado, salsa teriyaki, pasta kataifi e sesamo.

Il ramen

Tra la proposta di ramen, spicca di gusto e sapore il Red Spicy, con brodo di maiale cotto lentamente per 12 ore, noodles home made, carne di mailae, miso, salsa piccante, spinaci e alga Nori.

Ottimo anche il più classico Black Shoyu con noodles, brodo e carne di maiale, salsa Shoyu a base di soia, spinaci e alga nori.

Non manca la proposta vegetariana con brodo di cavolo, verure miste, miso piccante, olio di oliva, sesamo e alga nori.

Tutti i ramen sono disponibili in versione classic (dai 13 ai 14 euro) e in versione mini (9 euro). A 17 euro, invece, si può provare il Deluxe con noodles, brodo e carne di maiale, porro, uovo sodo, salsa shoyu, mais, fili di peperoncino e alga nori. A tutti possono essere aggiunto topping e ingredienti aggiuntivi come porro, salsa piccante e funghi shiitake.

Piatti Akira

In menu sono disponibili anche una grande varietà di piatti tradizionali giapponesi come le Edamamame (3.80), gli Spicy Ajitama, cioè uovo sodo marinato in salsa di soia con porro, peperoncino e alga nori (3.80) e i gyoza (5.80) oltre ai mitici takoyaki, palline di polpo fritte (5.50 euro).

I dolci

Da Ramen Bar Akira & Cerulli Sushi non mancano poi i dolci come i dorayaki ripieni di marmellata di fagioli rossi Azuki, i mochi ice (palline di pasta di riso ripiene di gelato), e i Mitarash Dango (gnocchi di riso con sciroppo). Spazio anche al tè verde matcha, proposto sia sul tiramisù che in versione gelato (5 euro).

Le bevande

Nella carta delle bevande spiccano le birre giapponesi Asahi, alla spina o in bottiglia, e il sake per il dopo pasto, servito in un bicchierino (4.50 euro) posizionato all’interno di una scatoletta di legno (masu), tradizionale contenitore in cui si beve questo tipo di bevanda.

Info utili

Ramen Bar Akira & Cerulli Sushi
Via delle Ombrine 17, Fiumicino (RM)
Orari: aperto tutti i giorni dalle 12:30 alle 15:00 e dalle 19:00 alle 23:00
Tel: 06 8913 3828
Sito