Magazine di ristorazione e itinerari enogastronomici
Ristoranti

Sapereta: eleganza e tradizione all’Isola d’Elba

sapereta

Immersi nella campagna elbana, una storica azienda agricola di famiglia e il suo Ristorante Sapereta raccontano la tradizione toscana

Sapereta della famiglia Sapere, un ristorante sull’Isola d’Elba che porta avanti le tradizioni della terra con eleganza. Sulle isole non si mangia solo pesce, anzi, il più delle volte e nei migliori dei casi la cucina locale segna a caratteri cubitali l’indicazione “Cucina di terra”.

E così anche al Ristorante Sapereta, all’interno dell’azienda agricola di famiglia si onora la cucina agricola a base carne e vegetali con tecniche avanzate e un’ottima materia prima. Alla testa del progetto ristorativo, che nasce nel 2006, ci sono Danae Sapere (figlia di Italo Sapere che segue ancora l’azienda agricola) e il marito Sante Vaiti che insieme hanno rilevato l’intera parte agrituristica dell’azienda e che la portano avanti con passione e dedizione.

Sante, Executive chef di Sapereta è da sempre legato al mondo dei fornelli. Diplomato all’alberghiero e forte di esperienze in cucina sia Versilia che a Londra, quando è rientrato in Italia, all’Elba, ha sentito da subito la vocazione per la cucina di tradizione da concretizzare in un progetto ristorativo da sviluppare insieme alla moglie.

La proposta gastronomica

La cucina che Sante propone da Ristorante Sapereta, oltre che salda ai principi della terra e della tradizione toscana, è arricchita da tecniche moderne che si fondono e coesistono con quelle più ancestrali, cotture a bassa temperatura e al fuoco sono infatti parimenti onorate insieme ad una costante attenzione alla lotta agli sprechi.

Le materie prime sono di qualità ma soprattutto a km0, come per i vegetali che arrivano dall’orto all’interno dell’azienda, freschissimi e di prima scelta. Nei menù stagionali – Sapereta è aperta da pasqua fino a novembre – tante paste fresche fatte in casa e carne come piccione, agnello e fiorentina il tutto elaborato con estro.

Si può optare per il menu alla carta o per il percorso di degustazione pensato dallo chef e formato da otto portate. Qualche esempio di piatto: ravioli alla borragine e bottoncini di coniglio alla cacciatora; lingotto di capretto con la salsa del suo fondo; tartare di chianina servita con nuvola di riso e senape di Digione. Menzione speciale al cestino del pane che è a lievitazione naturale e si compone di pane bianco, integrale, ai cinque cereali, focaccia di patate e grissini.

Insieme a Sante alla guida della cucina c’è il suo Sous Chef Dario Ugolini, mentre per i dolci c’è il tocco femminile della pasticcera Jessica Bettini che propone dessert classici e pieni d’identità come la Schiaccia Briaca, un dolce tradizionale oggi ravvivato grazie all’interpretazione della pasticcera che aggiunge Aleatico D.O.C.G. di produzione dell’azienda.

Non solo “ricette della nonna” nella carta dei dessert di Jessica ma anche creazioni più estrose come nel Palloncino servito con cremoso al mango, il Cremoso alla camomilla e gelatina al miele ma anche l’Oliva con ganache all’olio, cioccolato, sablé al rosmarino.

L’ambiente

La sala del ristorante evoca le atmosfere campestri della cucina, si mangia circondati dalle vecchie botti, tra i tini in cemento e un piccolo museo di attrezzature agricole. La mise en place è pulita ed essenziale come vuole un ristorante di questo tipo, segnalato anche dalla Michelin.

Non c’è solo buona tavola da Sapereta ma anche produzioni proprie sia di olio extravergine che di vino come Le Stipe, un Elba Bianco DOC o Pontecchio, un Elba Rosso DOC disponibili in vendita nella bottega al dettaglio. Qui sono presenti anche marmellate, miele acacia, eucalipto, millefiori, ma anche miele di arancio, limone, rosmarino, corbezzolo e cardo e conserve.

Un vero e proprio riferimento per la zona e per chiunque voglia cenare in tranquillità nel bel mezzo della campagna, a 900 metri dal mare immersi tra uliveti e vigneti, e assaporare a pieno i gusti dell’Elba.

Info utili

Loc. Mola n.73– 57036 Porto Azzurro (LI)

Tel. 0565 95033

info@ristorantesapereta.it

sito

Apertura tutte le sere dalle 19:00 alle 23:00

Articoli correlati

Napoli: “a tu per tu” con Gianni Lotti, patron di Crudo Re

Arianna Esposito

Per l’estate milanese arriva l’Orto di Luigi Taglienti

Annalisa Leopolda Cavaleri

Magna Roma, dalla Sicilia al mondo l’autentica cucina capitolina in formula franchising

Giorgia Galeffi